Designated Survivor è stata cancellata (ancora una volta)

designated survivor cover

Dopo una prima stagione sorprendente, seguita da numerosi alti e bassi, Designated Survivor, la serie TV in cui un politico di “serie B” (Kiefer Sutherland) diventa presidente degli Stati Uniti d’America in seguito ad un letale attentato al campidoglio, è stata cancellata.

È la fine per Designated Survivor. Netflix cancella nuovamente la serie TV thriller con protagonista Kiefer Sutherland

La cancellazione, la seconda dopo che Netflix aveva salvato lo show dalla chiusura arrivata da ABC, è arrivata nelle scorse ore, dopo l’arrivo della terza stagione sulla piattaforma di video on demand californiana.

Designated Survivor 3

Ecco il comunicato ufficiale che, tuttavia, non spiega i motivi (comunque facilmente intuibili) della chiusura dello show:

“Siamo orgogliosi di aver potuto offrire ai fan una terza stagione di Designated Survivor e continueremo a portare avanti tutte e tre le stagioni per gli anni a venire. Siamo particolarmente grati alla star e produttore esecutivo Kiefer Sutherland, che ha portato passione, dedizione e una performance indimenticabile nei panni del presidente Kirkman. Siamo anche grati allo showrunner / produttore esecutivo Neal Bear per la sua visione guida e alla sua mano ferma, il creatore / produttore esecutivo David Guggenheim e gli EP Mark Gordon, Suzan Bymel, Simon Kinberg, Aditya Sood e Peter Noah insieme al cast e alla troupe che hanno realizzato una stagione finale avvincente e soddisfacente.”

Personalmente credo che la serie non si sia più ripresa dopo il declino visto nella seconda stagione e che avrebbe potuto offrire molto di più agli spettatori, grazie ad una storia che aveva visto inizialmente degli ottimi spunti.

A voi mancherà Designated Survivor? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Leggiamo altro?
Stranger Things 4: gli sceneggiatori rivelano accidentalmente il ritorno di Robin
>