Sotto l’ombrellone di IoGioco arrivano i giochi di carte dell’estate 2019

IoGioco, la rivista tutta italiana dedicata all’affascinante mondo dei giochi da tavolo, li aveva annunciati nel numero di luglio 2019, ed ora sono finalmente disponibili. Di cosa stiamo parlando? Ovviamente di Xi’an Prestige e Guildraft, i due giochi di carte disponibili in esclusiva per i lettori del primo magazine tricolore legato a una delle passioni più in voga del momento nel mondo nerd.

I giochi di carte di IoGioco provati per voi dal team di Justnerd

Ovviamente, anche per noi è tempo di pensare a qualche gioco leggero da portare in spiaggia e da giocare sotto l’ombrellone, così abbiamo deciso di provare i due offerti da IoGioco.

Si tratta di due giochi molto diversi fra di loro, come noterete continuando a leggere: Guildraft è infatti un filler molto veloce e semplice, con poche regole, Xi’an Prestige è invece un gioco un po’ più complesso e strategico ma che si dimostra comunque adatto a far passare piacevolmente il tempo mentre aspettiamo di fare il bagno dopo pranzo.

Ma andiamo più nello specifico.

Gioco di gruppo e casualità con IoGioco: Guildraft

Guildraft è un semplicissimo gioco di carte per 3-5 giocatori dagli 8 anni in su con partite della durata di circa 10-15 minuti ciascuna. L’autore è Diego Cerreti, mentre le simpatiche illustrazioni sono di Alan D’Amico; la produzione è stata affidata alla storica azienda di carte da gioco Modiano.

Ciascun giocatore rappresenta un avventuriero alla ricerca dei tesori più preziosi, ossia quelli che garantiscono il maggior numero di punti vittoria.

All’interno del pacchetto troviamo:

  • 5 carte zaino del giocatore
  • 24 carte tesoro
  • 20 carte personaggio
  • 4 carte premio

Mescolati separatamente i mazzi tesoro e personaggio, scegliamo senza guardare 4 carte tesoro e le ‘nascondiamo’ sotto le 4 carte premio al centro del tavolo (o della sdraio se siete già in spiaggia), mettendo le altre in un mazzo a lato; distribuiamo le carte personaggio ai giocatori. Se giocate in 3, le 2 carte rimanenti vanno riposte a lato senza guardarle.

A questo punto ciascun giocatore sceglie e conserva una carta, passando le altre, in senso orario, al giocatore accanto a lui; e così via fino a che non vi sono più carte personaggio da scegliere.

Finalmente il gioco entra nella fase calda, caratterizzata da un meccanismo di asta modificata. Scopriamo tante carte tesoro dal mazzo quanti sono i giocatori e tutti giocano contemporaneamente una carta personaggio.

In teoria chi ha giocato la carta più alta è il primo a scegliere il tesoro che più lo aggrada, ma spesso non sarà così: ci penseranno infatti i poteri dei personaggi a mettere i bastoni fra le ruote ai nostri piani.

Come? Ve lo spieghiamo brevemente (è tutto scritto molto chiaro sulle carte comunque): il Ladro permette d’invertire l’ordine di scelta; la Maga può mescolare le carte tesoro e distribuirle casualmente ai giocatori; il Guerriero è prepotente e può scambiare una sua carta con un altro giocatore; il Ranger può invece rubare la carta premio sostituendola con una delle sue. L’unico personaggio senza abilità speciali è il Paladino, che però ha i valori più alti.

Una volta che non avremo più carte in mano da giocare il gioco termina. Si verificano le condizioni per ricevere i premi presenti in mezzo al tavolo e si contano i punti vittoria.

Com’è Guildraft?

Come già anticipato, Guildraft è un gioco molto semplice e adatto veramente a tutti. Potete portarlo tranquillamente in spiaggia anche se con voi non ci sono giocatori avvezzi ai giochi da tavolo, senza spaventarli con titoli particolarmente intensi.

Sicuramente è un gioco dove l’alea ha un certo peso, sopratutto se riusciamo a sfruttare i poteri della Maga; questo personaggio risulta utile soprattutto per cercare di rallentare quel giocatore che, simpaticamente, ha deciso di omettere di dirvi l’importanza di avere almeno un Ladro in mano, ed è riuscito a tenerseli subdolamente tutti e 4 (la competitività fa fare cose orribili, lo so).

Nonostante ciò, se siete scaltri nella scelta iniziale delle carte potreste riuscire ad imbastire una tattica con basi sufficienti per giocarvela con gli altri.

Tutto sommato Guildraft, grazie alla sua praticità, leggerezza e semplicità, svolge bene il compito per cui è stato ideato. Ossia quello di farci divertire giusto il tempo di digerire il tramezzino con cui abbiamo pranzato in spiaggia, magari prima di farci un bel bagno rinfrescante nell’acqua salata del nostro mare preferito. E chissà, se vi innamorerete di questo piccolo cadeau di IoGioco, forse durante l’inverno potrebbe persino diventare un filler alternativo per chiudere in maniera diversa una serata con giocatori mediamente esperti.

Xi’an Prestige: 1vs1, strategia e terracotta con IoGioco

Xi’an Prestige si sposa molto bene con Guildraft, nel senso che è complementare ad esso: qui non c’è spazio per la fortuna. Si nota che l’autore Francesco Testini, co-autore anche del fratellone Xi’an, volesse rendere la vittoria meno dipendente dal caso possibile. Questo titolo è infatti ad informazione quasi completa, e il gioco dell’avversario è facilmente leggibile con un po’ di attenzione.

Insieme al mazzo di 36 carte, ci arriva il regolamento su un foglio di cartoncino abbastanza spesso in formato A4. Sono inoltre presenti nel mazzo, anche qui prodotto da Modiano, delle carte da ritagliare che raffigurano le 13 monete che si utilizzano per giocare, oltre al segnalino primo giocatore.

Le carte da gioco sono così suddivise:

  • 9 carte Personaggi
  • 6 carte Equipaggiamenti
  • 36 carte Guerrieri di Terracotta

Lo scopo principale di questo gioco di carte è andare a “costruire” le statuette che formano l’Esercito di Terracotta, che ci garantiscono gli agognati punti vittoria. Per fare ciò, dovremo prima collezionare i pigmenti (materiale di vari colori) necessari alla realizzazione del nostro esercito, che troviamo sulle carte Guerrieri. Oltre a ciò, le carte Equipaggiamenti permettono di essere usate come carte azione o come parti di Mausoleo, dandoci ulteriori punti vittoria.

Infine, le carte Personaggi garantiscono dei bonus in termini di punti vittoria a fine partita o dei pigmenti aggiuntivi.

Durante la partita possiamo posizionare le carte in due modi: a testa in su o a testa in giù; in base all’orientamento ogni carta assume un diverso significato. Questo brillante meccanismo permette che ogni carta abbia almeno 2 funzioni (le carte Guerrieri hanno addirittura una terza funzione, quando sono girate sul dorso).

Com’è Xi’an Prestige?

Il titolo di Francesco Testini si rivela un ottimo passatempo, anche per giocatori che non sanno rinunciare alla strategia durante le loro partite. Più simile nelle meccaniche a un gioco da tavolo che a un card game, è assolutamente apprezzabile la portabilità. Ma quando lo infileremo nello zaino insieme a panini e ai salviettoni, dovremo ricordarci di portare, o magari fotografare con lo smartphone, il regolamento; nelle prime partite potremo trovarci ogni tanto a doverlo ricontrollare.

Per quanto ci riguarda, abbiamo davvero apprezzato che il fattore “C” fosse ridotto al minimo durante tutte le fasi del gioco, con un piccola eccezione: il secondo criterio di spareggio in caso di parità finale è il possesso del segnalino primo giocatore, scelto a caso ad inizio gioco. Sarebbe forse stato più allineato al resto delle meccaniche se il criterio fosse stato il possesso della maggior quantità di monete?

Le dinamiche di gioco che si creano in Xi’an Prestige sono piacevolmente stimolanti: ci troveremo spesso davanti a scelte ardue, strettamente legate alla durata residua della partita. Senza entrare nello specifico del regolamento, dovremo scegliere se sacrificare il nostro “motore di produzione” in favore dei punti vittoria; per questo è importante saper “leggere” il gioco avversario e valutare i turni che ci rimangono.

Insomma, ci troviamo di fronte ad un prodotto con una certa profondità, ma anche sufficientemente accessibile per poter coinvolgere dei giocatori alle prime esperienze con giochi da tavolo. La durata di 25 minuti segnalata è assolutamente realistica e, dopo qualche partita, riuscirete a scendere senza grossi problemi a poco più di un quarto d’ora.

Come ottenere Guildraft e Xi’an Prestige con IoGioco

Questi due titoli sono stati realizzati in esclusiva per accompagnare la rivista IoGioco: uno a scelta è in regalo abbonandosi alla rivista (o anche per chi è già abbonato) al solo costo di spedizione, ma si possono comunque ricevere entrambi ad un prezzo speciale. A questo indirizzo trovate tutte le informazioni su Guildraft e Xi’an Prestige, nonché quelle relative alla rivista principale sui giochi da tavolo in Italia.

Ben fatto, IoGioco!

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed
Leggiamo altro?
gates of delirium gioc da tavolo
Gates of Delirium: facciamo i conti con la nostra follia grazie a Renegade Games