The Big Bang Theory: Sheldon Cooper e il numero 73 diventano un teorema matematico

sheldon cooper 73

Tutti abbiamo amato le simpatiche e cervellotiche ossessioni di Sheldon Cooper, uno dei protagonisti di The Big Bang Theory, la serie TV che ha rivoluzionato il paradigma dell’accettazione della moderna cultura nerd.

Sheldon Cooper e il numero 73 sono diventati un vero teorema matematico ispirato al protagonista di The Big Bang Theory

Una delle mie puntate preferite è quella in cui il geniale Sheldon, nel decimo episodio della quarta stagione dello show (L’ipotesi del parassita alieno), spiega come il 73 è il numero più completo di tutti in quanto è il 21esimo dei numeri primi, il suo speculare (il 37) è invece il 12esimo numero primo con il 21, speculare a sua volta del 12, che è il risultato del prodotto di 7 per 3.

Inoltre, convertito in binario, il 73 diventa ‘1001001’ che è un numero palindromo, cioè identico se lo si legge da sinistra a destra o da destra a sinistra.

Il 73, quindi, ha una serie di proprietà curiosamente interessanti ed eccitanti per Sheldon, cosa che spinge il suo amico Leonard, al fine di placare l’irruente e simpatica spocchia del dottor Cooper, a definire il 73 come il Chuck Norris dei numeri.

Ebbene, la particolarità di questo numero ‘magico’ evidenziata dalla congettura di Sheldon ha indotto il matematico matematico Chris Spicer, appassionato spettatore di The Big Bang Theory, a chiedersi se effettivamente il 73 è davvero l’unico numero con tali caratteristiche.

Aiutato da due suoi studenti universitari, Alyssa Turnquist e Jessie Byrnes, Spicer ha così definito in modo rigoroso cos’è il “numero primo di Sheldon” ricavandone un vero e proprio teorema: il Teorema di Sheldon.

La dimostrazione è stata pubblicata, nel novembre 2015, sulla rivista Math Horizons della Mathematical Association of America, un risultato che ha reso orgoglioso Spicer e i suoi collaboratori:

Ho chiesto a un paio di studenti universitari di dimostrare che quello era l’unico numero che soddisfaceva quelle proprietà.

Ci è voluto un po’ di tempo, hanno lavorato tanto e fatto progressi, ma prima di quest’anno non siamo riusciti a risolvere il problema.

Mentre insieme agli studenti lavorava alla dimostrazione del teorema di Sheldon, Spicer è entrato in contatto con David Saltzberg, fisico dell’Università della California (UCLA) e consulente di CBS che è colui che scrive teoremi e formule sulle lavagne dei protagonisti di The Big Bang Theory.

Il lavoro di Spicer ha colpito molto Saltzberg e i produttori dello show, tanto da far includere il Teorema di Sheldon nell’episodio 19 dell’attuale stagione della serie TV che, ricordiamo, sarà anche l’ultima.

Che dire, era indubbio che Sheldon dovesse legare prima o poi il suo nome a un teorema matematico, alla faccia di Chuck Norris che letto al contrario è solo ‘Sirron Kcuhc’.

Fonte: SLN

Leggiamo altro?
The witcher 2 netflix
The Witcher 2: Netflix annuncia la seconda stagione della serie TV
>