Vulcania: uno sguardo alla guida Quickstarter del GdR steampunk

Dirigibili, pozioni alchemiche, spadoni e furfanti in cerca di avventure. Manca una sola cosa: un’ambientazione steampunk. La presentazione vi interessa? Allora è il momento di dare uno sguardo al nuovo GdR Vulcania!

Scopriamo il Quickstarter di Vulcania, nuovo gioco di ruolo steampunk. Ecco il sistema di gioco, la Scheda Personaggio e un’interessante avventura iniziale!

Vulcania è il gioco di ruolo d’esordio della nascente GearGames ed è stato supportato da una campagna Kickstarter iniziata il 15 gennaio 2019. Il crowdfunding ha avuto molto successo, tanto che il gioco è stato ampiamente finanziato.

Anche noi abbiamo seguito da vicino questo progetto e vogliamo presentarvi il Quickstarter che GearGames ha rilasciato!

La guida Quickstarter è uno strumento molto comodo e utile per avere una prima idea del gioco, perché si tratta di un piccolo volume che raccoglie in pillole alcuni cenni dell’ambientazione, la spiegazione del sistema di gioco e un’avventura introduttiva con personaggi pre-generati.

L’ambientazione

Vulcania è un gioco di ruolo che propone un’ambientazione steampunk molto versatile e che non disdegna rimandi al fantasy classico. Il livello tecnologico è quello del periodo della Rivoluzione Industriale della metà del 1800 (in perfetto stile steampunk), anche se esso è stato poi declinato in maniera diversa a seconda dell’area geografica e delle popolazioni dell’ambientazione.

Infatti, il mondo del gioco è bagnato da un mare misterioso che lambisce le sponde di sei grandi arcipelaghi vulcanici. Ciascuno di essi si differenzia dagli altri per delle caratteristiche particolari: si passa da setting più classici e in linea con l’Europa del 1800, a terre di frontiera in stile western, fino a zone dalle tinte orientaleggianti e a setting post-apocalittici.

Questo tratto sottolinea un’estrema versatilità dell’ambientazione di gioco, dando numerosi spunti narrativi per poter creare una campagna o un’avventura particolare e originale. Sicuramente un punto a favore di Vulcania!

Il sistema di gioco

Eccoci giunti a una parte davvero molto interessante! L’unico dado che si usa per giocare a Vulcania è un d12 e il lancio spetta soltanto ai giocatori.

Questo perché il Game Master (definito Narratore) non lancia i dadi e per tutti i tiri deve solo tener presente il valore di difficoltà che deve superare il giocatore. Un meccanismo semplice che rende più dinamiche le azioni al tavolo di gioco. Ciò è confermato anche dal tiro standard per superare un test, che è dato dal lancio del d12 + il Valore Capacità (che equivale alla somma dei punti della Capacità in questione + i punti dell’Attributo di riferimento).

Ma non esistono solo i dadi nel sistema di gioco di Vulcania: infatti, il GdR introduce anche gli Ingranaggi del Fato. Si tratta di particolari segalini che permettono di ritentare un Test fallito o di poter beneficiare di un’Opportunità (per intenderci, il massimo successo ottenibile solo con un 11 o un 12 di tiro di dado).

E, anche se è vero che il Narratore non lancia dadi, i segnalini spesi vanno tutti in mano al Narratore che può utilizzarli in azioni contro i PG, oppure per premiare giocate particolarmente spettacolari. Si tratta di una modalità che si può trovare anche in altri GdR e che ho sempre trovato un’ottima soluzione per vivacizzare il gioco.

Anche se non riguarda in maniera specifica il sistema di gioco, devo menzionare un altro tratto di Vulcania che ho molto apprezzato, ed è un elemento delle Schede Personaggio. Nella parte superiore della Scheda, che deve essere piegata verso l’esterno, sono riportate alcune informazioni e punteggi particolari che, durante le sessioni, saranno visibili al Narratore e agli altri giocatori.

Questo fa sì che il Narratore possa effettuare segretamente alcuni test senza che il giocatore lo sappia, così da rendere più verosimile la scena di gioco. In sostanza, citando il Quickstarter:

se un personaggio fallisse un Test di Intuito in seguito ad un tentativo di raggiro, dovrebbe credere a tutto quello che gli viene raccontato. Il giocatore però, essendo consapevole del fallimento, saprebbe che, in realtà, le informazioni che gli vengono rivelate sono false e questo potrebbe condizionarne l’interpretazione.

Un espediente semplice ma efficace che elimina alcune dinamiche di metagioco.

L’avventura introduttiva

Come in ogni Quickstarter che si rispetti anche in quello di Vulcania si trova una breve avventura per introdurre al gioco. Senza dare troppi spoiler, sia per chi vuole leggere il Quickstarter, sia per i giocatori che potrebbero giocarlo, accenno solamente ad alcune informazioni dell’Antefatto.

I PG pregenerati sono cinque tenaci avventurieri che sanno il fatto loro e che hanno vissuto, per diversi motivi, vicissitudini turbolente e pericolose. Non a caso sono stati reclutati nell’equipaggio della Vipera Rossa, che solca i cieli di Vulcania trasportando (non sempre legalmente) passeggeri o merci.

L’avventura si svolge a Gonnex, villaggio famoso per le sue miniere di Conlio che ricorda in maniera chiara un tipico insediamento minerario stile Far West. I personaggi si ritrovano a Gonnex, ma non vi troveranno canti da saloon e schermaglie a colpi di pistola. Infatti, il villaggio nasconde un oscuro segreto che i PG dovranno svelare per poter tornare a solcare i cieli a bordo della Vipera Rossa. Un’avventura davvero stimolante e particolare, perfetta per una one-shot introduttiva!

Potete trovare più informazioni sul GdR e il suo Quickstarter facendo un salto sulla pagina Facebook di Vulcania e iscrivendovi al gruppo Vulcania RPG Crew.

Fateci sapere cosa ne pensate!