Capire, Fare e Reinventare il fumetto: conoscere i fumetti con Scott McCloud

Come per ogni materia, anche il fumetto ha bisogno di esser compreso per venire apprezzato. Ora, detto da uno che ne straparla ogni giorno sembra quasi una sviolinata, ma per poter assimilare al meglio il mondo delle nuvole parlanti sarebbe necessario avere degli strumenti che ci consentano di padroneggiare le basi della narrazione per immagini. In quest’ottica, un’opera come Capire, Fare e Reinventare il fumetto è quanto di più simile alla Bibbia ci sia.

Capire, Fare e Reinventare il fumetto è un’opera essenziale per scoprire il fascino il mondo delle nuvole parlanti

Fortuna vuole che da inizio ottobre nelle librerie sia approdato questo volume edito da BAO Publishing, che raccoglie in un’unica soluzione i tre saggi (Capire, Fare  e Reinventare) scritti da Scott McCloud a cavallo tra il 1993 ed il 2006. Se siete appassionati di fumetti e vi ritrovate a dover spesso sentire discussioni in cui non ci si capita del perché il fumetto debba esser considerato arte, dopo esservi chiesti quale maledizione vi abbia colpito per frequentare certa gente, potete rifugiarvi nelle pagine di Capire, Fare e Reinventare il fumetto per trovare validi motivi da utilizzare in tali discussioni.

Prezzo: Guarda su Amazon.it
Da: EUR 29,00

Oppure prestare direttamente il volume ai vostri scettici conoscenti, perché il modo in cui McCloud svolge il suo ruolo di divulgatore è semplicemente perfetto. Parlare di fumetto, utilizzando il fumetto. Ecco il segreto di questo avvincente volume, il voler spiegare la valenza del mondo delle nuvole parlanti utilizzando lo stesso come strumento di dialogo è una felice intuizione, che consente all’autore di portare il lettore a confrontarsi, ad un livello quasi inconscio, con il media stesso.

McCloud, intelligentemente, non vuole contrapporre una passione per i fumetti con l’incomprensione generale, preferendo portare il dialogo a livello di una conversazione tra amici. Il primo passo è spiegare come lui stesso abbia conosciuto i fumetti da ragazzino, arrivando, in una manciata di pagine alla domanda essenziale di Capire, Fare e Reinventare il fumetto:

“Ma che cosa è il fumetto?”

Da questo interrogativo, McCloud sviluppa un percorso didattico, nel migliore senso del termine. Con una miscela perfetta di ironia, storia e dono di strumenti mentali per comprendere al meglio il fumetto, l’autore riesce a spiegare il valore dei comics in maniera semplice e appassionante. Non è solo un volume rivolto ai neofiti del mondo dei fumetti, ma è una lettura appassionante anche per chi questo contesto narrativo lo frequenta quotidianamente.

CAPIRE, FARE E REINVENTARE IL FUMETTO12

Solo nelle prime pagine di Capire, Fare e Reinventare il fumetto ho trovato delle tematiche e delle affermazioni che mi hanno affascinato, riuscendo ad avvincermi al volume. L’idea di distinguere subito narrazione per immagine dei fumetti da quella cinematografica è sicuramente un ottimo presupposto di partenza, da cui McCloud riesce a passare ad un percorso storico che motiva come il fumetto sia una vera forma d’arte, manifestazione di un talento narrativo che attraversa la storia

A mio gusto, questa prima parte di Capire, Fare e Reinventare il fumetto è la più importante. Con una semplicità incredibile McCloud riesce infatti a dare un contesto storico e culturale al fumetto, riuscendo nel difficile compito di analizzare i comics scomponendoli nei loro elementi essenziali. La precisione con cui spiega i diversi modi di intendere la narrazione per immagini, con dei paragoni e distinguo precisi con le altre forme narrative espressive, è chiara e mai verbosa, ma resa sempre con una competenza evidente che non sfocia mai nella boria.

McCloud ha uno stile narrativo coinvolgente, che non vuole essere pura accademia, ma che unisce la sottile ironia di un comics con la divulgazione di altro livello. Alcune trovate comiche sono davvero intelligenti, inserite nei giusti punti delle spiegazioni, capaci di alleggerire il tono serio con eleganza e sensibilità. In questo volume convivono esempi sui supereroi con omaggi a Contratto con Dio di Eisner (citato a più riprese), a riprova dei diversi gradi di intensità del mondo dei fumetti.

CAPIRE, FARE E REINVENTARE IL FUMETTO20

All’interno di Capire, Fare e Reinventare il fumetto le parti successive son maggiormente indirizzate a chi i fumetti non vuole solo più leggerli, ma anche crearli. Per quanto interessanti anche per i semplici appassionati, McCloud vuole passare dalla teoria alla pratica, guidando i giovani artisti del fumetto verso un’evoluzione del media.

L’idea delle dodici strade verso cui il fumetto dovrebbe spingersi è sicuramente figlia del tempo in cui McCloud scrisse la seconda parte del volume, ma il suo modo amichevole e onesto di presentare la vita del fumettista e i meccanismi del settore sono ugualmente appassionanti. Non mancano battute disilluse sull’ingenuità dei sui esordi e su come abbia sviluppato negli anni la sua professionalità, un ideale passaggio di consegna alle nuove generazioni.

Messaggio che passa anche nell’ultimo capitolo di Capire, Fare e Reinventare il fumetto, apertamente dedicata ai fumettisti del domani. In questa terza parte, McCloud affronta on la solita passione i passaggi essenziali delle creazione di un fumetto, analizzando dal punto di vista artistico le componenti essenziali di questa arte.

BAO Publishing non solo ha raccolto questi tre saggi, ormai introvabili, ma li ha condensati in un volume corposo ma incredibilmente leggero, privo di un vero e proprio ordine di lettura. La cronologia dei saggi non inganni, la bravura con cui McCloud affronta questo delicato compito consente di leggere questa Bibbia del fumetto in ordine personale, in base alla propria curiosità.

CAPIRE, FARE E REINVENTARE IL FUMETTO35

Personalmente, ho trovata la prima parte più importante ed essenziale in un’ottica di critica ragionata al fumetto, al punto che credo sarebbe da inserire all’interno delle scuole, per dare ai giovani studenti gli strumenti necessari a comprendere al meglio questo affascinante mondo.

Nonostante oggi il fumetto sia divenuto un fenomeno culturale riconosciuto e anche studiato, un volume come Capire, Fare e Reinventare il fumetto è quanto mai necessario, proprio per dare finalmente visione a tutti di quanto i fumetti siano una vera e propria forma d’arte.

Potrebbe piacerti anche