Chi è Nagini? Ecco la storia del Maledictus che diventò l’Horcrux di Voldemort

Il nuovo trailer di Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald ha portato con sé un seguito di hype, critiche e euforia… esattamente quello che ci aspettavamo tutti!

Ecco la storia di Nagini, il Maledictus che diventò l’Horcrux di Voldemort e che al momento è il personaggio più dibattuto di Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald

Uno degli argomenti più dibattuti riguardo al nuovo trailer è la presentazione di un personaggio chiave all’interno del Wizarding World: stiamo parlando di Nagini!

I rumors sulla presenza di questo personaggio circolavano già da tempo nella community dei fan, proprio a partire dalle prime immagini del cast.

Queste teorie però non erano state confermate fino al rilascio del trailer ufficiale qualche giorno fa.

La presentazione di Nagini, interpretata nella pellicola da Claudia Kim, ha scatenato le più disparate reazioni e, personalmente, non vedo l’ora di vedere il film per saperne di più!

Ma ora facciamo un po’ di chiarezza per capire meglio il personaggio di Nagini, la sua storia e le sue origini.

Chi è Nagini?

Il nome del personaggio proviene dal termine naga che fa riferimento a un’antica razza di uomini-serpente della religiosità e della mitologia vedica e induista.

Nagini è, infatti, un enorme serpente, conosciuta come fedele servitrice di Lord Voldemort e uno dei suoi sette Horcrux.

Questo letale serpente sembra essere un’invenzione del mondo letterario di Harry Potter.

Nagini, infatti, viene descritta come un serpente lungo più di 9 metri, simile a un’anaconda o a un pitone costrittore. In più, possiede un potentissimo veleno capace di condurre alla morte anche con pochi morsi.

In natura, non sembra esistere un serpente costrittore di queste dimensioni che possa avere anche un veleno così potente, ma che Nagini non sia un serpente come gli altri lo si poteva facilmente intuire!

nagini-harry-potter

La prima apparizione di Nagini nella saga di Harry Potter

Nagini compare per la prima volta nel quarto libro della saga creata da J. K. Rowling, Harry Potter e il Calice di Fuoco.

Il Calice di Fuoco è un volume cruciale in quanto segna il ritorno in carne ed ossa di Voldemort, proprio in occasione del Torneo Tremaghi.

Il Signore Oscuro riesce nella realizzazione del suo piano grazie a Peter Minus, Animagus amico dei genitori di Harry che però passò dalla parte di Voldemort rivelando il nascondiglio di James e Lily, e proprio al veleno di Nagini.

Uno dei passi più particolari del quarto libro è infatti il seguente:

La tua devozione non è altro che codardia. Non saresti qui se avessi un altro posto dove andare. Come posso sopravvivere senza di te, quando ho bisogno di essere nutrito ogni poche ore? Chi mungerà Nagini?

Voldemort qui sta parlando a Peter Minus che aveva il gravoso compito di “mungere” l’enorme e letale serpente per estrarne il veleno.

Nota interessante: una teoria dei fan voleva che Nagini fosse in realtà il serpente del primo libro della saga, proprio il rettile che Harry riesce a far scappare dallo zoo e con cui parla per la prima volta.

Questa ipotesi era già stata smentita diverse volte, in quanto il serpente del primo libro non ha nessuna delle caratteristiche particolari e letali che rendono Nagini uno dei fidi adepti di Voldemort.

Uno dei due Horcrux viventi di Voldemort

Con il procedere delle avventure della saga, si scopre che Nagini non è semplicemente un animale particolarmente potente, ma che è un Horcrux di Colui-che-non-deve-essere-nominato.

Gli Horcrux sono oggetti che racchiudono un frammento dell’anima di colui che li crea. Sono la forma più terribile di magia, in quanto la strega o il mago che decidono di crearne uno lacerano la propria anima in modo indissolubile attraverso un atto incredibilmente nefando, primo fra tutti l’omicidio.

Ingabbiando una parte della propria anima fuori da sé, gli Horcrux sono una delle vie che possono garantire l’immortalità. Voldemort è stato il primo mago che non solo è riuscito a creare più di un Horcrux, ma che ha anche usato esseri viventi.

I due Horcrux viventi di Voldemort sono Harry Potter stesso e Nagini.

Harry diventò un Horcrux quando Voldemort tentò di ucciderlo e non ci riuscì, invece Nagini racchiuse un frammento dell’anima di Voldemort in seguito all’uccisione di Bertha Jorkins.

Berta lavorava nell’Ufficio per i Giochi e gli Sport Magici al Ministero della Magia all’inizio degli anni ’90.

La sua sfortuna fu quella di scoprire che il Mangiamorte Barty Crouch Jr. era scappato da Azkaban nonché quella di incontrare poi Peter Minus.

Come tutti i maghi e le streghe, anche Bertha era convinta che Peter fosse stato ucciso da Colui-che-non-deve-essere-nominato: Minus portò Bertha da Voldemort che la torturò, scoprendo che Barty Crouch Jr. era ancora in vita e fuori da Azkaban.

Dopo aver avuto le informazioni, Voldemort uccide Bertha.

La fine di Nagini

Ormai non costituisce più spoiler: nell’ultimo libro della saga di Harry Potter, Nagini è uno dei personaggi che trova la morte.

Quando Voldemort si rende conto che Harry, Ron e Hermione sono alla ricerca dei suoi Horcrux e che li stanno distruggendo, Colui-che-non-deve-essere-nominato decide di rinchiudere il suo amato rettile in una sorta di gabbia magica, così da tenerla al sicuro (sì, Claudia Kim è in una gabbia anche nel trailer di Animali Fantastici 2!, che sottile easter egg vero?).

Nonostante questo, Voldemort libererà Nagini per uccidere Severus Piton.

In seguito, l’animale prenderà parte alla Battaglia di Hogwarts, trovando però la morte per mano di Neville Paciock che la uccide con la Spada di Godric Grifondoro.

nagini-harry-potter-hogwarts

Di solito non è affatto semplice distruggere un Horcrux, ma è anche vero che lo stesso Silente afferma che creare un Horcrux vivente ha i suoi rischi perché gli esseri viventi prima o poi muoiono. Quindi che Nagini sia morta perché colpita fatalmente o perché decapitata proprio dalla Spada di Grifondoro non è una cosa certa (per ora!).

Nagini non è un Animagus

Non tutto del passato di Nagini è stato svelato; anzi, ad esempio, non sappiamo nulla di come Nagini e Voldemort si siano incontrati.

Le prime informazioni sul passato del serpente/Horcrux ci arrivano proprio dal trailer di Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald.

Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald

La cosa da sottolineare è che dal trailer si scopre che Nagini è una donna, quindi non un semplice animale particolarmente potente grazie all’influsso di Voldemort.

A questo punto la conclusione sembra essere stata servita su un piatto d’argento: non l’abbiamo mai saputo, ma Nagini è un Animagus!

Niente di più sbagliato!

La Rowling ha confermato pubblicamente qualche giorno fa che Nagini non è affatto un Animagus, ossia una strega o un mago che può trasformarsi in un animale senza bacchetta.

Nagini è invece un Maledictus ovvero una strega (possono infatti essere solo donne) colpita da una vera e propria maledizione del sangue.

Il Maledictus inizialmente può trasformarsi a piacimento in animale esattamente come un Animagus, ma poi sarà condannato a mantenere l’aspetto animale per sempre.

Sicuramente riusciremo a conoscere ancora più dettagli su questo misterioso, quanto affascinante personaggio dopo aver visto Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald!

Che cosa ne pensate dell’introduzione del personaggio di Nagini in Animali Fantastici? Fateci sapere la vostra con un commento!

Potrebbe piacerti anche