Game of Thrones: svelato il mistero sulla vera natura di Viserion?

Appena ieri, con la pubblicazione da parte di HBO della sceneggiatura integrale dell’ultimo episodio di Game of Thrones 7 presentata per la candidatura ai prossimi Emmy Awards, avevamo appreso come Tormund Giantsbane e Beric Dondarrion avessero radunato il proprio popolo per mettersi in salvo successivamente all’attacco che gli Estranei, capeggiati dal Re della Notte, avevano portato alla Barriera.

Il mistero sulla vera natura di Viserion sembra definitivamente essere stato svelato dalla sceneggiatura dell’ultimo episodio di Game of Thrones 7 resa pubblica da HBO

game of thrones 7 viserion

Oltre a gettare luce sulla sorte dei due personaggi creduti morti durante il crollo del muro, lo script di The Dragon and The Wolf sembra rispondere in maniera definitiva ad un paio di interrogativi riguardanti Viserion, il drago ucciso e poi “resuscitato” proprio dal Re della Notte che lo ha fatto diventare un suo fedele seguace.

Le domande circa l’attuale natura di quello che fu uno dei draghi di Daenerys Targaryen si erano focalizzate su due aspetti principali: Viserion è un drago di Ghiaccio? Dalle sue fauci sputa ghiaccio o fuoco blu?

Alla diatriba si erano aggiunti più confusione e mistero dopo chela didascalia che accompagnava una tazza dedicata a Game of Thrones in vendita nello shop di HBOaveva descritto Viserion come un drago che sputava ghiaccio, particolare che contrastava con con l’idea generale che lo vedeva come un Drago di Giaccio che sputa fuoco blu.

Era tutto già scritto

Ebbene, la sceneggiatura pubblicata (che è possibile scaricare liberamente in formato PDF), descrivendo la scena in cui il drago del Re della Notte abbatte la Barriera, risponde a tutte le domande su Viserion: è un drago di Ghiaccio che sputa fuoco blu, come si legge appunto nello script.

Ma poi uno strano e sinistro suono viene dal nord. Tormund guarda il cielo e vede una nuvola all’orizzonte che si avvicina molto velocemente.

Si sta muovendo così in fretta che non si riesce ad una visione chiara se non quando il Re della Notte si trova proprio su di loro…e colpisce la Barriera con un’esplosione di fuoco blu.

Gli uccelli di Bran prendono il volo.

Un enorme breccia nel muro si crea davanti a Tormund.

Il drago di ghiaccio fila via, e otteniamo il nostro primo sguardo chiaro su di lui e sul Re della Notte sulla sua schiena.

Ha fatto a Viserion la stessa cosa che ha fatto ai figli di Craster (un uomo dei Bruti che aveva offerto in sacrificio i suoi figli maschi agli dei del freddo).

Solo quelli erano dei bambini, e questo è un drago.

L’idea che Viserion è un Drago di Ghiaccio che sputa fiamme blu dalle sue fauci era stata fornita, un bel po’ di tempo fa, anche da Jeremy Podeswa, regista dell’ultimo episodio della settima stagione, che aveva dichiarato:

È certamente ancora fuoco: ha la capacità di bruciare il muro e sciogliere la neve!

La cosa più importante, però, sembra essere il modo con cui il Re della Notte è riuscito a trasformare Viserion che, a differenza dei figli di Craster, è stato ripescato morto dal fondo del lago ghiacciato in cui era precipitato dopo essere stato colpito.

Ciò vuol dire che il re della Notte può trasformare sia i vivi che i morti rendendoli suoi seguaci.

Voi cosa ne pensate a riguardo? fatecelo sapere con un commento qui sotto!

Fonte: Gizmodo

Potrebbe piacerti anche
Commenti
Caricamento...