Le avventure di Luke Skywalker: Oscar Ink colpisce ancora! – Recensione

le avventure di luke skywalker cover1

In principio, era Una nuova speranza, il nostro primo incontro con la Forza, i Jedi e l’Impero. Da quella pellicola divenuta mito è nato un universo narrativo che si è poi espanso a macchia d’olio su altri media, come videogiochi, libri e, ovviamente, fumetti. Ma prima di arrivare alla lettura di Le avventure di Luke Skywalker, il nuovo volume a fumetti dedicato a Star Wars inserito nella collana Oscar Ink, il Lato Oscuro ha tramato per bene.

Una delle grandi potenzialità di Star Wars è da sempre il gap temporale tra le diverse pellicole. Queste aperture sono divenute la perfetta ambientazione per delle storie che per anni hanno composto l’Universo Espanso, un ampio ricettacolo di avventure e nuove personaggi che ci ha accompagnato sino all’arrivo di Il risveglio della Forza.

Le avventure di Luke Skywalker, il secondo volume di Oscar Ink dedicato a Star Wars

La necessità di dare una nuova forma all’universo di Star Wars ha spinto all’epoca la neo-proprietaria Disney a trasformare la precedente produzione nel Legends (un gigantesco what if…?), dando vita al Canon, la linea narrativa ufficiale che si prefigge di offrire agli appassionati di Star Wars uno sguardo più ampio e dettagliato possibile delle avventure dei propri beniamini.

Le avventure di Luke Skywalker rientra in questa nuova linea guida. Il periodo che intercorre tra Una nuova speranza e L’impero colpisce ancora è quello che mi ha sempre incuriosito maggiormente, così pieno di nuove sfide per i personaggi e soprattutto primo vero banco di prova della loro risolutezza.

Se abbiamo recentemente visto in Han Solo e Chewbacca come questo abbia influenzato il contrabbandiere corelliano, non da meno gli eventi successivi alla distruzione della prima Morte Nera devono influenzato il giovane Skywalker.

Jason Aaron ha avuto il difficile compito di mostrarci come Luke Skywalker abbia vissuto questa rivoluzione nella sua vita. Da semplice ragazzo in un mondo al confine dello spazio conosciuto, Luke scopre di esser figlio di un Jedi, affronta l’Impero e diventa il simbolo della stessa della voglia di rivalsa dell’Alleanza Ribelle. Quanto può reggere un uomo sotto questa pressione?

Nel primo volume di Le avventure di Luke Skywalker, che raccoglie una prima parte di quanto letto in precedenza negli spillati mensili di Star Wars, cominciamo ad avere delle risposte.

le avventure di luke skywalker 1

Aaron non esita a presentarci un Luke che vorrebbe essere davvero l’eroe che tutti vedono, ma che ancora non è convinto di essere. Vedere il ragazzo sforzarsi oltre ogni limite, andare incontro al fallimento e venirne quasi schiacciato è stato emozionante, è come assistere ad un passaggio essenziale della sua crescita interiore.

Abituati come siamo a vederne il rapido passaggio da ragazzo di campagna ad ultimo Jedi, con queste storie assistiamo ai suoi periodi più difficili, al comparire dei primi dubbi sul suo ruolo e a come affrontarli. Ma soprattutto alla mancanza di una guida, il ruolo che avrebbe dovuto rivestire Obi-wan Kenobi.

Non per niente cito il vecchio Jedi. Il tocco di classe di Aaron è l’inserire questo trasporto di Luke verso Obi-Wan facendolo diventare il primo passo in una riscoperta del passato del Cavaliere Jedi, una sorta di viaggio iniziatico in cui Luke non solo apprenderà di più sulla Forza, ma anche su come Kenobi abbia onorato una promessa fatta al termine di La vendetta dei Sith.

le avventure di luke skywalker 2

Ed è in questo che il Canon eccelle. Unire tra loro le varie pellicole non è semplice, data anche la mole di materiale, tra videogiochi, cartoon e libri, che viene prodotta in questi ultimi tempi. Aaron in un colpo solo va a fare luce sull’oscuro e tanto bramato periodo di Kenobi su Tatooine e i primi passi di Luke nella sua conoscenza della Forza.

Nel farlo, riesce anche a dar una maggior sostanza alle altre figure essenziali della ‘famiglia’ di Luke. Sarebbe facile parlare dell’ottimo lavoro nel caratterizzare Han Solo e Leia (con una aggiunta clamorosa che dovete scoprire soli!), ma è l’impatto emotivo di Darth Vader a dare maggior risalto alla difficoltà interiore di Luke.

Siamo abituati a ricordare quell’urlo a Bespin quando Luke scopre la verità sulle sue origini, ma quanti di noi si sono chiesti quando Darth Vader ha scoperto la verità sul proprio figlio? Aaron ha deciso di rispondere non solo a questo quesito, ma anche svelando il come il Signore Oscuro dei Sith ne sia venuto a conoscenza, dandoci anche una suggestiva visione di come questa scoperta lo abbia colpito.

La forza narrativa di Le avventure di Luke Skywalker è racchiusa nella capacità di Aaron di costruire una trama articolata, in cui la necessità di colmare alcuni aspetti essenziali della saga di Star Wars abbia la giusta definizione, rimanendo fedele a quel tono particolare tipico della Trilogia Originale, alternando spessore emotivo a momenti più scanzonati (con Han di mezzo, poteva andare diversamente?).

Avendo a disposizione le matite di Cassaday, del nostro Simone Bianchi e del devastante Stuart Immonen sono la perfetta rappresentazione della trama di Aaron. Ricostruire l’universo di Star Wars, le sue ambientazioni e il suo carisma non è semplice, eppure i disegnatori ci sono riusciti al meglio (magnifica Nar Shaddaa), interpretando al meglio anche i protagonisti della saga.

le avventure di luke skywalker 3

Dopo Han Solo e Chewbacca, Le avventure di Luke Skywalker sono il secondo passo con cui Mondadori, dopo averci offerto la lettura dei romanzi Catalyst e Rogue One, ci accompagna nel mondo di Star Wars. Oscar Ink, che offre graphic novel e fumetti di pregio, si arricchisce quindi di questa nuova linea, portandoci a scoprire quanto sia potente la Forza!

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed
Leggiamo altro?
Hayao Miyazaki
E voi come vivrete? Arriva il romanzo da cui è tratto il prossimo film di Hayao Miyazaki