L’incontro con Lucy Lawless, l’inimitabile Principessa Guerriera ospite del Napoli Comicon!

lucy lawless

Dopo aver passato ben due ore per ciascuna delle due file da fare al Napoli Comicon per poter assistere all’evento, finalmente incontro dal vivo lei, Lucy Lawless, Xena la Principessa Guerriera!

Ommioddio!

La star neozelandese era al Napoli Comicon, per l’anteprima dell’ultima puntata della terza stagione di Ash vs Evil Dead., un’iniziativa concretizzatasi grazie alla collaborazione con Infinity, la piattaforma streaming di Mediaset su cui è disponibile in anteprima assoluta la terza stagione della serie TV creata da Sam Raimi, Ivan Raimi e Tom Spezialy.

Tranquilli che non ci saranno spoiler da parte mia… forse.

Dopo l’anteprima (tanto vi ho detto che non vi avrei rivelato nulla) e una breve presentazione, finalmente entra in scena la nostra amata Lucy con un sorriso che scalda il cuore e un applauso verso il pubblico che l’intero auditorium ricambia amorevolmente.

Lucy Lawless, indimenticabile interprete di Xena, protagonista di un entusiasmante incontro con i fan presenti all’ultimo Napoli ComiCon

Iniziano subito le risate dopo che l’intervistatore fa notare una cosplayer vestita da Xena e nel silenzio si sente un “Bellissimaesclamato dall’attrice.

“È il costume più bello che abbia mai visto” continua la bellissima Lucy che parla sia in italiano che in inglese, esclamando ironicamente “grazie, molto brava” verso l’interprete, dopo averle chiesto la fonetica di alcune parole per poterle dire lei stessa.

L’intervista parte da domande semplici come descrivere il lavoro svolto appunto in Ash vs Evil Dead e di cosa l’avesse colpita per accettare di lavorare a questa show dove, con sorriso quasi malizioso, Lucy risponde dicendo di aver adorato lavorare con una persona come Bruce Campbell descrivendolo come un gentleman, anche se era diventato brontolone.

Prendendolo anche un po’ in giro, ha detto:“La sola ragione che mi ha spinto a lavorare a questa serie era per punire Bruce, i produttori mi volevano vicino a lui perché cosi potevo colpirlo!”.

Non potete immaginare le risate in sala!

Durante l’intervista gli applausi continuavano a montare ininterrotti tanto che Lucy, sorridendo, ha espressamente chiesto di non applaudire fino alla fine.

lucy lawless 2

Poi arriva una domanda di quelle più ad ampio respiro sul mondo dell’entertainment in generale: “Credi che le serieTV, ora come ora, siano il futuro dell’intrattenimento?”; l’attrice rimane quasi interdetta e con un sottofondo di risate risponde che sono più che altro i videogiochi ad essere il futuro e che molti attori si sono spostati nella recitazione per gli show televisivi perché in questi casi si lavora molto di più sul personaggio.

La Lowless parla poi del fatto che pochissimi film riescono a sfondare nel mondo cinematografico finendo con l’affermare che preferisce lavorare più per il cinema che per le serie Tv, perché ritiene i film più rilassanti mentre le serie sono troppo frenetiche e si corre troppo: “il tempo è denaro” esclama, il tutto con un tono ironico esprimendo anche la sua passione più grande: il giallo.

Difatti, con il continuo sottofondo delle molteplici risate di circa mille spettatori rapiti dalla sua innata simpatia, Lucy Lawless confessa che nel momento in cui rimarrà senza lavoro, vorrebbe andare nei tribunali per assistere a processi per omicidio ritenendoli interessanti e molto intensi.

Tu guarda un po’, qui i vecchietti vanno a guardare i cantieri, mentre lei alla fine della sua carriera (che speriamo non si concluda mai e poi mai) vorrebbe andare in tribunale ad assistere ai processi! Hai capito che bel tipo Lucy!?

Alla fine dell’intervista partono le consuete domande dal pubblico tra cui quella che avremmo fatto tutti: “Ma come fa Lucy Lawless a rimanere sempre bella?”.

L’attrice risponde ironicamente dicendo che è merito della suo parrucchiere e della sua truccatrice, che bisogna mangiare bene, bere tanto anche se beviamo troppo.

Confessa persino che ha scoperto la sambuca col caffè e che la considera una delizia: “Il caffè napoletano dovrebbe rientrare nel patrimonio dell’ UNESCO”, ed è lì che il pubblico in sala è praticamente impazzito!

Ad intervista finita l’attrice sembra quasi dispiaciuta nell’abbandonare il palcoscenico anche se, per la gioia di tutti, si congeda con l’iconico grido da battaglia di Xena!

Che donna fantastica e che esperienza meravigliosa!

Leggiamo altro?
Ryan Reynolds sorprende Hugh Jackman, augurandogli un buon compleanno in diretta