Dopo quasi 50 anni, arriva il sequel di UNO (che si chiamerà DOS)

A distanza di quasi 50 anni dalla sua uscita (avvenuta nel 1971), UNO, il celebre gioco di carte creato da Merle Robbins e dalla Mattel, avrà un seguito. Non sto parlando di una delle tante varianti a tema del famoso gioco (o dei suoi innumerevoli spin-off), ma di un vero e proprio “sequel” che, udite udite, si chiamerà DOS.

Atteso sugli scaffali dei negozi per il prossimo marzo (ma in esclusiva nei negozi Target negli USA fino all’agosto del 2018), DOS manterrà molte delle regole del suo storico predecessore, introducendo però due differenti pile di scarto al centro del tavolo.

Invece che scartare su una sola pila, infatti, il giocatore potrà decidere su quale delle due pile presenti sul tavolo scartare le proprie carte e, una volta rimasto con sole due carte, esclamare “dos” (che immagino sarà “due” per la versione italiana) per far pescare due carte agli avversari.

La partita termina come sempre quando un giocatore termina le carte nella propria mano. I punti saranno invece conteggiati in base alle carte presenti nelle mani dei nostri avversari e, il primo che arriverà a 200 punti, sarà decretato il vincitore.

Ovviamente, sono state poi introdotte alcune regole aggiuntive e alternative per quanto riguarda lo scarto e le varie combinazioni possibili nel farlo (con anche nuove “temibili” regole e carte speciali per far pescare gli avversari).

Non sarà probabilmente una rivoluzione nel mondo dei giochi di carte per famiglie, ma stiamo pur sempre parlando del seguito di un gioco che ha fatto la storia.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Fonte: Mashable

 

Potrebbe piacerti anche