Agents of S.H.I.E.L.D. 5×03: Una vita persa – Recensione

agents of shield 5x03 cover

Dopo l’interessante doppio episodio di Orientarsi, Agents of S.H.I.E.L.D. si addentra maggiormente all’interno della nuova dimensione fantascientifica del serial ambientato nell’universo Marvel. Il primo passo compiuto in questo nuovo arco narrativo ha lasciato un po’ spiazzati, visto il repentino cambiamento da quello che è sempre stato un universo comunque legato alla nostra attualità in favore di un orizzonte temporale decisamente più remoto.

La squadra di Coulson si trova, infatti, ad assistere al lento declino della razza umana, costretta a vivere all’interno di una gigantesca spaziale che orbita intorno ai frammenti rimasti del nostro pianeta, distrutto da un cataclisma chiamato… Quake!

Agents of S.H.I.E.L.D. ci riporta a seguire le vicende degli uomini di Phil Coulson nel futuro!

All’interno della mitologia che gli umani superstiti hanno mantenuto,pare infatti che l’inumana Quake, ossia Daisy, abbia causato la distruzione del nostro mondo, un gesto che rimane avvolto dal mistero. Questo dettaglio non da poco si trasforma in una sorta di minaccia per l’agente dello S.H.I.E.L.D., costretta a tenere ancora più sotto controllo il proprio potere.

Come riscontrato in precedenza, la parte più difficile in questa nuova serie di Agents of S.H.I.E.L.D. era proprio la caratterizzazione della nuova società in cui si trovano i nostri agenti. Non siamo più alle prese con personaggi secondari che possono facilmente inserirsi in categorie come buoni o cattivi, ma la durezza della nuova situazione ha piegato lo spirito dei sopravvissuti, che ora concepiscono la quotidianità come una battaglia egoistica.

Anche i nostri agenti devono adeguarsi a questa linea guida, come sperimentano in prima persona Mac, Yo-Yo e Phil. Salvati da uno dei peggiori individui presenti sulla stazione, il trio ben presto inizia a comprendere come nemmeno l’appartenenza alla stessa specie sia un motivo di cameratismo, ma solo l’ennesima debolezza da sfruttare per raggiungere i propri scopi. Il contrasto tra la voglia di non perdere la propria bussola morale degli agenti e le nuove necessità di sopravvivenza è un elemento costante, che si inserisce in modo continuo ma mai invasivo nell’episodio.

agents of shield 5x03 1

Spostare l’attenzione in una nuova ambientazione è una bella sfida. La scelta di puntare ad una accurata costruzione dell’ambiente sociale è sicuramente vincente, aiuta lo spettatore ad incuriosirsi alle nuove dinamiche, vedendo come i nostri eroi tentano di adeguarsi a questa realtà mantenendo la propria integrità morale.

Dal punto di vista della storia, Agents of S.H.I.E.L.D. non delude. L’accenno in questo episodio di una sorta di resistenza umana, nascosta sulla porzione ancora intatta del nostro pianeta, è sicuramente uno spunto interessante, che consente di approfondire la diversa percezione tra chi ha ancora una scintilla di speranza nel futuro dell’umanità e chi, al contrario, ha deciso di arrendersi agli eventi e servire sotto il giogo dei Kree.

Separati dal gruppo, Gemma e Fitz devono riuscire ad affrontare la situazione a modo loro. Lo scienziato finora non è minimamente apparso, non essendo stato rapito nel finale della scorsa stagione, e quindi rimanendo nel nostro tempo. Gemma, al contrario, dopo aver assistito un ferito nella seconda parte di Orientarsi, è stata accolta tra le fila della gerarchia Kree, messa direttamente al servizio di Cassius, l’uomo di potere di questa nuova società.

agents of shield 5x03 2

Gemma è costretta a servire come aiutante per guidare gli Inumani che, una volta esposti alle nebbie terrigene, prendono confidenza con i propri poteri. È una situazione insolita, che vede la donna assistere come primo caso una bambina forzata ad usare il proprio potere per esser venduta come un’arma. Gemma è obbligata a servire suo malgrado, rivelandosi utile per Cassius, ma ciò a cui assiste le chiarisce come nel suo presente il pericolo sia dietro l’angolo, e che la sua salvezza è saldamente alla sua utilità per il Kree.

Per esser solo al terzo episodio, questa nuova stagione di Agents of S.H.I.E.L.D. inizia a mostrare degli interessanti spunti narrativi, soprattutto grazie al modo in cui questa nuova realtà sta influenzando i nostri protagonisti. Con i due colpi di scena finali, di cui parleremo presto, la situazione si fa decisamente interessante!

guest
0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti
...e questo?
Sierra West – Muovete la vostra carovana verso nuove opportunità!