Fantascienza e fantastico in libreria: ecco le uscite Fanucci Editore di gennaio 2018

Se, dopo aver dato un’occhiata alla nostra guida ai regali nerd, la vostra lista ha ancora qualche spazio, allora segnatevi l’appuntamento con le uscite di Fanucci Editore di Gennaio 2018.

È vero, Natale sarà già passato, ma ricevere un bel libro in regalo ridurrà la consegna posticipata dopo il periodo festivo un mero dettaglio, soprattutto se si è di fronte alle proposte di Fanucci, la casa editrice italiana nota nel campo della fantascienza e del fantastico.

Electric Dreams (Philip K.Dick)

 

Arriva in libreria la raccolta dei dieci racconti di Philip K.Dick  da cui è tratta la serie televisiva “Philip K. Dick’s Electric Dreams”, che sarà disponibile su Amazon Prime Video dal 12 gennaio anche in italiano, in contemporanea mondiale.

Il più geniale tra gli innovatori del genere della fantascienza, dopo film ormai leggendari come “Blade Runner” e “Minority Report”  e la serie The Man in the High Castle, disponibile sempre su Amazon Prime Video e già alla sua terza stagione (in lavorazione),  presta ancora una volta la sua visione profetica alla rielaborazione filmica.

Dick parte da una rappresentazione della vita quotidiana nei sobborghi metropolitani, in cui la gente trascorre un’esistenza piatta e rassicurante, per poi innescare l’elemento irrazionale, legato all’estetica del fantastico: un evento sconcertante, una catastrofe, un’invasione aliena, costituiscono il perturbante che fa affiorare uno scenario minaccioso e destabilizzante.

Basandosi sul colpo di scena, sul rovesciamento delle premesse razionali, sul cambiamento del punto di vista, Dick si pone all’interno della short-story americana, sviluppata da Poe, Bierce, Lovecraft e recuperata dalla fantascienza degli anni Cinquanta da autori come Bradbury.

Spesso i protagonisti delle storie sono personaggi mediocri e insicuri, che però acquistano forza in relazione a un universo vuoto, privo di valori autentici e di regole solide e definitive, in cui le fragilità dell’uomo si combinano con la crisi dell’organizzazione familiare, sociale, nazionale. L’impianto fantastico e paradossale delle storie diventa quindi una lucida analisi dell’America del dopoguerra, specchio e spettro della Guerra Fredda e dello spauracchio del cataclisma nucleare.

Maze Runner: La Rivelazione

Maze Runner – La rivelazione  (James Dahsner)

Un best seller internazionale che anticipa l’uscita dell’omonimo film.

Il terzo episodio della serie che ha conquistato milioni di lettori in tutto il mondo sarà infatti in libreria, con il manifesto del film in copertina, circa un mese prima rispetto all’uscita in sala di Maze Runner: la Rivelazione, di Wes Ball, con Dylan O’Brien, che interpreta ancora una volta il ruolo di Thomas, il leader del gruppo di ragazzi che, nel futuro distopico creato da Dashner, cerca una cura per la malattia mortale che sta affliggendo l’umanità e una salvezza per loro stessi. Maze Runner.

La Rivelazione è il capitolo conclusivo della serie, in cui azione, avventura e colpi di scena raggiungono l’apice. In libreria anche i due precedenti libri della saga: Maze Runner. Il Labirinto e Maze Runner. La Fuga, oltre che i due prequel della storia, Maze Runner. La Mutazione e Maze Runner. Il codice.

Il lungo viaggio (Becky Chambers)

Il lungo viaggio, primo volume della serie WayFarers, è una space opera che ha già ricevuto una valanga di riconoscimenti internazionali tra cui il premio Arthur C. Clarke. Sulla scia di The Martian di Andy Weir e la serie Expanse di James S.A. Corey, ci troviamo davanti a una storia profonda che usa la fantascienza per affrontare questioni di politica e di genere. La vera novità sta però nel modo in cui questi temi vengono trattati: con garbo, leggerezza e soprattutto ironia, che fanno del romanzo una lettura fresca e molto divertente.

Quando Rosemary si unisce all’equipaggio della navicella Wayfarer, ciò che desidera è solo avventura e un posto da poter chiamare casa, lontano dal suo passato travagliato e doloroso. Ma lei non sarà l’unica persona a bordo a nascondere dei segreti e presto l’equipaggio scoprirà che se lo spazio dell’universo può essere infinito, quello delle navicelle spaziali ha un perimetro ben definito!

Cocopa (Giorgio Martignoni)

La storia di Cocopa,  umoristica e avventurosa, è ambientata a Yeyewata, un villaggio di palafitte dove vive una comunità libera di bambini che si autogoverna con i sogni.

È una sorta di versione positivista de Il signore delle Mosche di William Golding. Il protagonista, Cocopa, parte per un viaggio iniziatico alla ricerca dei suoi incubi. Li troverà, ma come Don Chisciotte non vedrà le cose per quelle che sono.

Giorgio Martignoni, già autore di altri piccoli romanzi dello stesso genere, oltre che di testi per Topolino, ha tratto dal testo anche una sceneggiatura, che ha già vinto dei premi ed è stata selezionata in vari Festival dedicati all’animazione.

Leggiamo altro?
Il sole di mezzanotte: BAO annuncia l’uscita del volume scritto e disegnato da Francesca Dell’Omodarme