Semplicemente Nerd!

Totoro: ecco il letto ispirato al personaggio dello Studio Ghibli!

C’è una scena del film Il mio vicino Totoro, capolavoro di Hayao Miyazaki targato Studio Ghibli, in cui la piccola Mei si addormenta sulla pancia pelosa di Totoro, una situazione che milioni di fan avranno guardato con occhi invidiosi, desiderosi di provare la stessa morbida sensazione.

Ebbene, grazie ad una “furbata” tutta made in China, che sembra aver aggirato i diritti di Copyright, il sito Taobao ha messo in vendita un letto dall’aspetto incredibilmente simile al celebre personaggio dello Studio Ghibli.

Il letto, che siamo certi vi sta già facendo sbavare copiosamente (dopotutto tra poco è Natale), come molti oggetti prodotti in Cina, ha delle caratteristiche “visive” che lo pongono in una sorta di zona grigia tra ciò che è considerato un prodotto ufficiale, e ciò che evidentemente non lo è.

Rispetto all’immagine del vero Totoro protetta da copyright internazionale (il personaggio è addirittura il simbolo dello Studio Ghibli), il letto Chinchilla (questo il nome commerciale) presenta una testa più squadrata, le orecchie sembrano più spostate verso l’esterno del capo e anche naso e bocca sono un po’ diversi.

Ovviamente, nella descrizione dell’oggetto, da nessuna parte viene fatto il benché minimo riferimento a Totoro o allo Studio Ghibli e, per confondere l’osservatore più attento (o l’avvocato più zelante, scegliete voi) il letto Chinchilla presenta un marsupio sulla pancia, come un canguro, dentro il quale sarà possibile rannicchiarsi ed accoccolarsi al calduccio.

Se siete disposti a chiudere un occhio su alcuni dettagli, rinunciando ad avere un prodotto ufficiale pur di regalarvi 2 e passa metri di morbidezza “Totoro-style” (compresi tre simpatici cuscini), sappiate che il letto Chinchilla è disponibile su questo marketplace al costo di 552 yuan (poco più di 70 euro).

Costi di dogana permettendo, magari riuscirete davvero a portarvelo a casa, prima che i legali dello Studio Ghibli riescano a trovare qualche cavillo per bloccarne “forse” la produzione e la commercializzazione del letto Chinchilla.

Fonte: RocketNews24

Close