Ecco alcune informazioni su The Old Republic l’era che in tanti vorrebbero protagonista dell’annunciata nuova trilogia di Star Wars

L’annuncio che Disney ha affidato nelle mani di Rian Johnson una nuova trilogia di Star Wars che nulla avrà a che fare con la saga degli Skywalker, ha acceso gli animi dei fan che vorrebbero le nuove storie di quella galassia lontana lontana abbracciare il canone di The Old Republic.

The Old Repubblic è un’era canonica di Star Wars (protagonista dell’omonimo gioco di ruolo del 2011) che precede tutto ciò che la maggior parte dei fan ha appreso dai film e dalle serie TV come The Clone Wars, salita agli onori delle cronache con l’uscita di Star Wars: Knights of the Old Republic (2003), un gioco di ruolo sviluppato da Bioware (creatori di Mass Effect e Dragon Age) e pubblicato da LucasArts, il primo RPG ambientato nell’universo espanso di Guerre Stellari.

Il gioco è ambientato oltre 4.000 anni prima della fondazione dell’Impero Galattico con Darth Malak come principale antagonista, un ex-jedi che lasciò l’ordine per abbracciare il lato oscuro e diventare un Sith.

Tutti gli eventi di The Old Republic si svolgono nell’universo espanso di Guerre Stellari, 300 anni dopo gli eventi narrati da Knights of the Old Republic e 3.500 anni prima dei film della saga che iniziano con Episodio I: La minaccia fantasma.

Una grande flotta Sith appare improvvisamente dalle profondità della galassia e scatena un’imponente offensiva con lo scopo di vendicarsi dei Jedi, loro atavici nemici.

Decine di pianeti facenti parte dell’Orlo Esterno della Galassia vengono conquistati invoco tempo e molti sistemi sono posti sotto assedio.

Gli scontri aspri e violenti con l’esercito della Repubblica si susseguono senza tregua in tutta la galassia coinvolgendo milioni di individui e portando moltissimi mondi alla rovina ma la Republica resiste all’attacco totale, nonostante la distruzione  di basi militari e spazioporti strategici e il soffocamento di importanti rotte commerciali vitali.

Mentre i Sith e la Repubblica erano impegnati al tavolo delle trattative di pace, una squadra d’assalto d’élite guidata da alcuni Signori dei Sith compie un feroce saccheggio a Coruscant, distruggendo il Tempio Jedi e obbligando la Repubblica ad un’umiliante e vessatorio armistizio che costrinse i Jedi a ritirarsi sul pianeta Tython cercando di ricostruire l’antico ordine ormai in frantumi.

Gli anni successivi al trattato di pace furono caratterizzati da paura ed incertezza che attanagliarono la galassia, con l’imperatore dei Sith libero di perseguire i suoi scopi mentre la Repubblica si preoccupava di ricostruire la sua forza militare

Attualmente, la Repubblica e l’Impero Sith sono protagonisti di continue tensioni che preludono l’avvicinarsi di un secondo tremendo conflitto destinato a stabilire chi sarà a governare i pianeti e i popoli dell’intera galassia.

Leggi anche

Star Wars: Mark Hamill sorprende i fan allo Star Tours di Disneyland!

Mark Hamill compare allo Star Tours di Disneyland, regalando una forte emozione ai fan di …