X-Men: Dark Phoenix, il regista non vuole un film con troppi elementi intergalattici!

x-men dark phoenix

Simon Kinberg regista di X-Men: Dark Phoenix vuole evitare un film troppo “intergalattico”

La Saga di Fenice Nera, una delle più avvincenti dell’universo fumettistico Marvel, è un esteso arco narrativo incentrato su Jean Grey e l’entità cosmica Fenice, la quale si impossessa della telecineta rendendola una degli esseri più potenti dell’universo.

Questo profondo cambiamento porta Jean a cercare di controllare l’immenso potere di cui si ritrova depositaria ma, tali sforzi la condurranno sul sentiero della malvagità trasformandola in Dark Phoenix.

In preda alla follia Dark Phoenix, teletraspotandosi in un’altra galassia, distrusse la stella D’Bari uccidendo di conseguenza miliardi di esseri alieni con l’impero Shi’ar che, a fronte di tanta incontrollata malvagità e potenza, la condannò a morte ritenendola più pericolosa di Galactus.

Saga di Fenice Nera X-Men

Secondo il regista Simon Kinberg il film, pur ispirandosi alla Saga di Fenice Nera, rinuncerà a molti degli elementi di natura intergalattica della storia, concentrandosi molto di più sull’aspetto emotivo ed umano dei personaggi come ci hanno abituato i film precendeti sugli X-Men:

Dobbiamo trovare un modo per restare “coi piedi per terra”, quindi non renderlo troppo intergalattico.

Probabilmente il regista ha intenzione di “tralasciare” le cause cosmiche ed extraterrestri alla base del cambiamento di Jean Grey, concentradosi forse solo sulla perdita di controllo del potere da parte della mutante di livello omega.

Al momento il cast di X-Men: Dark Phoenix vedrà la partecipazione, oltre a Sophie Turner come Jean Grey/Dark Phoenix, di Jennifer Lawrence, Michael Fassbender, James McAvoy, Nicholas Hoult, Alexandra Shipp, Evan Peters, Tye Sheridan, Kod Smit-McPhee e Jessica Chastain.

Voi cosa ne Pensate? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Fonte: Geektyrant

...e questo?
yes god yes Natalia Dyer
Yes, God, Yes: Natalia Dyer nella nuova commedia adolescenziale alla scoperta della sessualità