Game of Thrones 7: un inevitabile e triste destino attende Sansa e Arya! [SPOILER]

Il regista dell’ultimo episodio di Game of Thrones 7 parla della difficile situazione creatasi tra le due sorelle Stark

Alan Taylor regista di Beyond The Wall, l’ultimo episodio in ordine di tempo di Game of Thrones 7, nel corso di una recente intervista ha parlato della delicata situazione venutasi a creare tra Sansa e Arya, le due sorelle Stark che, dopo essersi ritrovate a Grande Inverno, sembrano sempre più imprigionate in un rapporto conflittuale crescente, cosa che sta creando parecchia confusione anche nei fan:

Si. L’intento era proprio quello di mettere in discussione chi delle due sia dalla parte della ragione, ma anche chi è più pericolosa. Sappiamo già che Arya è pericoloso. Allo stesso tempo quando Sansa dice: “Ho vinto la battaglia dei bastardi”, ha assolutamente ragione. Così entrambe le sorelle hanno dei buone ragioni da reclamare. Entrambe hanno attraversato l’inferno che le ha profondamente cambiate. Volevo creare, quanto più possibile, l’idea che una di loro potrebbe uccidere l’altra, e la cosa potrebbe accadere molto presto.

Rispondendo poi ad una domanda relativa al pugnale di Valyria che Arya porge a Sansa, e al significato di questa scena, il regista ha precisato:

Penso che stia facendo tante cose. È come se volesse tirare un po’ le ali di una mosca ma senza strapparle. Penso che voglia intimorire Sansa quando le dice: “Prova”.  Amo il fatto che prenda il pugnale e poi lo porga con il manico rivolto verso Sansa. Penso che sia l’ultimo “gesto non ho paura di te”. La cosa più importante che succede dopo queste reciproche minacce è che Sansa si liberi di Brienne,la quale sicuramente avrebbe impedito qualsiasi cosa tra le due sorelle.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

Fonte: Thedailybeast

Leggiamo altro?
Willy il principe di Bel-Air
Willy, il principe di Bel-Air: Will Smith al lavoro su una serie spin-off?