Alien: Covenant, ecco come saranno gli alieni nel nuovo film di Ridley Scott

In una recente intervista, Michael Fassbender, protagonista del prossimo film della saga, si è lasciato sfuggire alcuni particolari delle nuove creature aliene

Sarà che l’era dell’informazione e della condivisione presuppone una buona dose di notizie o anticipazioni a corredo di qualsivoglia evento. Sarà che a volte può anche capitare che qualcuno, preso dall’eccitazione nel parlare di cose più o meno riservate, si faccia scappare qualche dettaglio che sarebbe dovuto restare segreto. Io continuo ad avere il mio personale punto di vista che consiste nel classificare lo stillicidio di anticipazioni, più o meno volute, specialmente quando si parla di film di prossima uscita, come un’abile e non certo casuale mossa di marketing. Un qualcosa per tenere l’attenzione sempre vigile, per avere le antenne in costante fase di ricezione, anche molto tempo prima dell’uscita di un film nelle sale.

Qualche giorno fa Michael Fassbender, protagonista del prossimo Alien: Covenant, il seguito di Prometheus diretto da Ridley Scott che sarà l’anello di congiunzione tra il prequel ed il sequel (inteso come trilogia originale) della saga di Alien, si è lasciato scappare qualche indiscrezione sulle nuove creature aliene che vedremo nel prossimo film del franchise.

Come quei classici cancellati visti in giro per la città, che espongono gentili avvisi di latta che informano i passanti della presenza di non proprio teneri cuccioli a guardia di verdeggianti cortili, così io stesso vi faccio notare il cartello che su fondo rosso vermiglio reca l’inequivocabile scritta ALLARME SPOILER!!!

Si, avete capito bene, d’ora in avanti siete in zona minata a vostro rischio e pericolo. Se siete dei temerari che nulla temono allora potete andare avanti nella lettura. Se al contrario siete tipi che preferiscono scoprire dettagli e curiosità solo comodamente seduti nella sala del proprio cinema preferito, allora allontanatevi all’istante, smettete di leggere. Fuggite sciocchi!

Siete ancora qui? Quale parola di SPOILER non riuscite a comprendere? Ah, voi siete i temerari! Allora possiamo procedere.

In una recente intervista a BBC Radio 2, Fassbender ha parlato dei Neomorfi, una specie di progenitori degli Xenomorfi ormai conosciutissime bestiole di tutti i film di Alien.

Grazie al buon Michael, quindi, ora sappiamo il nome delle creature che lui stesso, nei panni di David, dovrà affrontare in Alien: Covenant.

Se ciò non dovesse bastare, avpgalaxy.net sembra essere ancor meglio informato circa l’aspetto dei Neomorfi.

Queste nuove creature si svilupperebbero a partire dall’incontro/fusione di un vischioso liquido nero (già visto nel film Prometheus) con le forme di vita locali. Tale “fusione” genererebbe una sorta di bozzoli che si attaccherebbero al terreno o agli alberi, in attesa che un evento disturbante provochi il rilascio di alcune spore. Le spore, entrando (probabilmente per via aerea) nei corpi dei membri dell’equipaggio della Covenant, si insedierebbero e crescerebbero fino al loro completo sviluppo coincidente con la morte dell’organismo ospitante.

Con le stesse dinamiche di quanto già visto nei film precedenti, ma con modalità differenti, i Neomorfi emergerebbero dalla schiena o dalla gola, invece che dal petto come eravamo abituati, grazie alla forma aguzza dei loro crani e a due spine dorsali acuminate. Le nuove creature, inoltre, avrebbero una fase neonatale in cui la loro andatura sarà su quattro zampe per poi diventare bipede nel corso del loro sviluppo.

Alien: Covenant

Niente di quanto già detto ha ancora la parvenza di ufficialità, ma siamo convinti che le nuove creature di Alien: Covenant avranno altre interessanti sorprese che potremo conoscere solo alla prima proiezione del film che ricordiamo è prevista per il 6 ottobre 2017.

Nel cast troveremo, oltre a Michael Fassbender nella parte dell’umanoide sintetico David, Katherine Waterston, Danny McBride Noomi Rapace e naturalmente i classici Xenomorfi insieme ai nuovi Neomorfi.

Ora che la vostra irrefrenabile curiosità è stata soddisfatta, ora che avete saputo qualcosa in più delle nuove creature aliene, quali sono le vostre personali impressioni? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Potrebbe piacerti anche