L’irriverente secondo trailer di Babbo Bastardo 2

Finalmente diffuso online il secondo trailer di Babbo Bastardo 2, siete pronti?

Natale non è alle porte, per fortuna, personalmente devo ancora assimilare il passaggio dall’estate all’autunno. Oggi però abbiamo il piacere di avere un’anteprima su come potrà essere il Natale di quest’anno. È stato diffuso online il nuovo irriverente trailer di Babbo Bastardo 2 e lasciatevelo dire, è veramente divertente. Ci tengo a precisare che è il filmato in questione è adatto solo ad un pubblico adulto e consapevole e che capisce l’inglese. Eccolo a voi!

Finalmente ritorna Billy Bob Thornton nei panni del Babbo Natale più bastardo che il mondo abbia mai concepito con un sacco di parolacce, sesso, insulti a minoranze e altre cose molto poco politically correct. Proprio come piace a me.  Personalmente non vedo l’ora che venga diffuso per soddisfare un po’ la mia voglia di film demenziali che tanto mancano nella mia vita. Questa la descrizione ufficiale del film:

BAD SANTA 2 returns Academy Award®-winner BILLY BOB THORNTON to the screen as America’s favorite anti-hero, Willie Soke. Fueled by cheap whiskey, greed and hatred, Willie teams up once again with his angry little sidekick, Marcus (TONY COX), to knock off a Chicago charity on Christmas Eve. Along for the ride is ‘the kid’ – chubby and cheery Thurman Merman (BRETT KELLY), a 250-pound ray of sunshine who brings out Willie’s sliver of humanity.

Mommy issues arise when the pair are joined by Academy Award®, Golden Globe and Emmy-winner KATHY BATES, as Willie’s horror story of a mother, Sunny Soke. A super butch super bitch, Sunny raises the bar for the gang’s ambitions, while somehow lowering the standards of criminal behavior. Willie is further burdened by lusting after the curvaceous and prim Diane, played by Emmy Award-nominee CHRISTINA HENDRICKS, the charity director with a heart of gold and libido of steel.

Il film uscirà nelle sale statunitensi il 23 novembre di quest’anno.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto.

Potrebbe piacerti anche