Suicide Squad: David Ayer non ci sta e risponde alle critiche

Il regista di Suicide Squad David Ayer risponde alle critiche mosse alla sua creazione tramite Twitter

Abbiamo da poco diffuso un articolo riportante le prime impressioni della critica che, di fatto, stroncano Suicide Squad, uno dei titoli più attesi dell’anno. Sicuramente ottenere 33% di pareri positivi su Rotten Tomatoes non è un grande biglietto da visita per il pubblico mondiale, soprattutto quando parliamo di un film top budget a pochi giorni dal lancio internazionale. Il regista David Ayer non ci sta e risponde alle critiche (feroci) rivolte alla sua creazione, e lo fa tramite il suo profilo ufficiale Twitter. Queste le parole di Ayer:

Preferisco morire in piedi che vivere in ginocchio – Emiliano Zapata

e ancora,

Questa citazione di Zapata è il mio modo per dire che adoro questo film in cui credo moltissimo. È un film fatto per i fan ed è stata l’esperienza più bella della mia vita!

Non posso ancora esprimermi a riguardo, il film non l’ho ancora visto e so benissimo che la critica sa essere estremamente cattiva ed ingiusta nei confronti dei film hollywoodiani. Di una cosa sono certo, questo è uno dei difetti del creare un hype così alto nei confronti del titolo.

Noi di JustNerd non mancheremo di fare una recensione non appena il film uscirà il 13 agosto, non siate impazienti!

Cosa ne pensate? Sarà un top o un flop? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto.

Potrebbe piacerti anche
Commenti
Caricamento...