Gli USA utilizzano dei floppy disk per le bombe nucleari?

Sembra incredibile, eppure è tutto vero. Gli USA utilizzano dei floppy disk come parte integrante del loro network di comunicazioni, e per la gestione dell’armamento nucleare. A rivelarlo è stata una commissione e un rapporto fatto al governo degli Stati Uniti d’America (che potete trovare seguendo questo link), i quali hanno voluto evidenziare come al Pentagono necessitino di un “upgrade” a livello di hardware e software. Ma se pensate che i floppy disk dello scandalo siano quelli da 3,5 pollici che eravamo soliti utilizzare negli anni novanta, vi sbagliate di grosso. E, incredibile a dirsi, non sono nemmeno quelli da 5.25″, di cui qualche nerd più “vintage” potrebbe ancora avere memoria. Sono invece quelli da 8″, diventati obsoleti già nel 1970, e quindi dei veri e propri pezzi da museo. Questo è quanto riportato sul rapporto:

Coordinates the operational functions of the United States’ nuclear forces, such as intercontinental ballistic missiles, nuclear bombers, and tanker support aircrafts. This system runs on an IBM Series/1 Computer—a 1970s computing system— and uses 8-inch floppy disks.

Attualmente sono previsti dei piani di aggiornamento a data da definirsi. Ora sarei curioso di sapere che tipo di “residui bellici” vengono utilizzati in Russia (e in Italia)…

Commenti
Caricamento...