Star Wars: chi ha salvato Grogu dall’Ordine 66?

The Mandalorian ci ha rivelato che il piccolo Grogu è riuscito a scampare alla purga Jedi e, nell’ultimo episodio di The Book of Boba Fett, abbiamo anche intuito che Baby Yoda non avrebbe potuto da solo sottrarsi all’eccidio, tanto che ormai la domanda che tutti noi fan di Star Wars ci stiamo facendo è: “Chi ha salvato Grogu dall’Ordine 66?”.

Per capire chi ha salvato la vita al piccolo prenderemo in considerazione quanto accaduto nell’episodio 6 di The Book of Boba Fett per cui, se non avete ancora visto questa puntata già disponibile su Disney Plus, vi avverto che seguiranno degli spoiler.

Chi ha salvato Grogu dall’Ordine 66?

La punta in questione, intitolata”Dal deserto uno sconosciuto”, ha mostrato come Luke abbia iniziato l’addestramento di Grogu per iniziarlo alle vie della Forza al fine di farne uno Jedi. Tra i tanti momenti tra i due c’è n’è uno durante il quale Luke, utilizzando una tecnica Jedi di manipolazione della mente, cerca di sbloccare i ricordi del piccolo Grogu il quale ha rivissuto gli eventi traumatici immediatamente successivi all’Ordine 66  con l’attacco al tempio Jedi da parte degli Stormtrooper imperiali che seguivano le disposizioni di Palpatine / Darth Sodious.

the mandalorian 2 Din Djarin Grogu

I ricordi di Baby Yoda hanno permesso a Luke di “assistere” all’eccidio perpetrato da un plotone della 501esima Legione Imperiale mentre tre Jedi non identificati cercavano inutilmente di proteggere Grogu dai cloni. La memoria del piccoletto si interrompe proprio alla caduta dell’ultimo Jedi, non prima però di permetterci di notare sulle pareti del corridoio dove si svolge la carneficina lo stesso stemma di Barriss Offee visto nella serie animata The Clone Wars.

Sembra che la scena si svolga proprio di fronte agli alloggi di quella che un tempo era stata la padawan della magistra Luminara Unduli nonché amica di Ahsoka Tano, almeno fino al tradimento di Barriss Offee e al suo attentato al Tempio Jedi.

Barriss Offee logo

Salvataggio o rapimento?

È dunque possibile che proprio Barriss Offee sia la salvatrice di Grogu? Ricordiamo che Offee era stata imprigionata dopo il suo tradimento, anche se il precipitare degli eventi avrebbe potuto spingere gli Inquisitori a scarcerarla giusto in tempo per trovarsi sulla stessa strada di Grogu.

Tuttavia la possibilità di aver sottratto il piccolo Grogu a una morte certa non per forza deve coincidere con una redenzione di Barriss Offee che, probabilmente, avrebbe potuto benissimo rapire il piccolo invece di salvarlo, forse per sfruttarlo a proprio vantaggio.

Sebbene tutti i tasselli di questo mistero sembrerebbero combaciare perfettamente se ipotizziamo la presenza di Barriss Offee in quel preciso momento, siamo di fronte a semplici ipotesi su chi ha salvato Grogu dall’Ordine 66. Non è escluso, infatti un possibile coinvolgimento di Mace Windu o di altri personaggi come Jocasta Nu, Quinlan Vos, Obi-Wan Kenobi, Yoda e persino la Bad Batch nel salvataggio di Grogu.

Chi è Barriss Offee?

Barriss Offee era una femmina Mirialiana che servì durante le Guerre dei Cloni come Jedi e Generale. Era un Jedi Guaritore e utilizzò i suoi poteri su Drongar durante il conflitto.

La sua Maestra era Luminara Unduli, con la quale combattè alcune schermaglie su Ansion e su Ilum. Portava una spada laser blu e praticava il Soresu.

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2