La Mummia: Brendan Fraser pensava insieme a Rachel Weisz che il film non avrebbe avuto successo

La Mummia Brandan Fraser

Mentre c’è chi spera nell’arrivo de La Mummia 4 e Brandan Fraser si gode il ritrovato successo cinematografico grazie a The Whale, continuano ad emergere in rete alcuni interessanti retroscena sul film del 1999 che ha fatto brillare la star di Hollywood, La Mummia. In una recente intervista rilasciata a GQ, Brendan Fraser ha ricordato una conversazione avuta con la co-protagonista Rachel Weisz, in cui i due attori non erano certi che La Mummia avrebbe avuto successo.

“Quando il film stava per uscire non avevamo idea di cosa sarebbe stato” ha ricordato Fraser durante l’intervista in cui ha tirato in ballo anche la Weisz, parte fondamentale del primo film del franchise de La Mummia. “È una commedia? È un film d’azione? È un film d’avventura, romantico, tutto questo o niente di tutto ciò? Sento ancora Rachel che dice: ‘Oh no, ci ritireranno le carte di credito’. Che cosa significa? Abbiamo sbagliato? Abbiamo calcato troppo la scena? Io so di averlo fatto”.

Come sappiamo, La Mummia è stato in realtà un enorme successo, dando vita a due sequel di cui si discute ancora oggi (sì, anche per la pessima CGI del Re Scorpione di The Rock nel secondo film). Si tratta di una pellicola cult che nemmeno Tom Cruise con il suo reboot è riuscito a superare, facendo tra l’altro affondare in questo caso un intero franchise basato sui mostri che avrebbe dovuto prendere vita alla Universal.

Con un budget di 80 milioni di dollari, la pellicola incassò complessivamente un totale di oltre 416 milioni di dollari al botteghino, diventando uno dei maggiori successi di Hollywood al tempo. Brendan Fraser e Rachel Weisz avrebbero avuto di lì a poco una piacevole sorpresa… e probabilmente nessuno ha più chiesto loro indietro le carte di credito.

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2