Iello Games è stata acquisita da Media Partecipation

iello games

Dalla Francia arrivano ancora notizie di fusioni nel mondo dei giochi da tavolo. Questa volta però non riguardano Asmodee o le sue collegate (ormai nelle solide mani di Embracer Group) bensì quella di Iello Games, che è stata acquisita da The Media Participation.

Il panorama delle acquisizioni in Francia è stato molto attivo negli ultimi anni, da quando Hachette ha acquisito, in ordine sparso, Gigamic, La Boîte de Jeu, Black Rock Games e Scorpion Masque. Media Participations Group possedeva già le società di giochi più piccole Fleurus e Mango, e con l’acquisizione di Iello Games, si è accaparrata anche il più grande dei publisher rimasti sinora indipendenti.

Iello, fondata nel 2004 e nota per giochi del calibro di King of Tokyo, Bunny Kingdom, Little Town e  molti altri ancora. La società è stata anche attiva nella localizzazione di tonnellate di titoli di altri editori. La casa editrice francese aveva già fatto notizia nel 2021 quando ha interrotto i legami con la propria società di distribuzione statunitense auto-creata, Iello Usa, spostando la distribuzione a The Flat River Group.

Hilaire de Laage, amministratore delegato di Fleurus, aveva già anticipato che il gruppo si sarebbe ancora mosso per nuove acquisizioni, visto che l’obiettivo principale che si sono posti è quello di entrare sempre più nel mercato dell’editoria dei giochi da tavolo.

Oltre alle tre società già citate in precedenza infatti il gruppo possiede (fra l’altro) anche Dupuis, Dargaud, Le Lombard, Kana e poche altre piccole cose come Lucky Luke, Blake e Mortimer ed ha anche una partecipazione significativa in Ankama (Monster Slaughter).

Insomma, ora che anche Iello Games è stata acquisita, c’è tutto il necessario per far sì che Media Participation Group sviluppi un numero ancora maggiore di idee per giochi da tavolo derivanti ​​dai molteplici universi ludici e fumettistici che stanno sotto il suo marchio.

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2