Dalla Padella alla Brace: un’avventura horror per D&D – Recensione

Dalla Padella alla Brace DD

Dalla Padella alla Brace è un’avventura per Dungeons and Dragons Quinta Edizione realizzata da Leonardo Benucci e disponibile in formato digitale su dmsguild.com (attualmente Best Silver Seller). Se seguite i nostri canali, avrete già sentito parlare dell’autore non solo per il librogame fantasy Tra Catene e Cenere, ma anche per un’altra coinvolgente avventura di D&D che avevamo recensito in passato: La Piuma di Aka’ayah.

L’autore torna ora con una nuova avventura, questa volta per 4-6 giocatori con Personaggi di 1° livello, che ci trasporterà direttamente nelle atmosfere horror di Ravenloft. Un’ottima occasione per organizzare una serata di gioco a tema horror!

Non siete amanti del genere? Nessun problema, perché Dalla Padella alla Brace è un’avventura che propone in maniera moderata una storia dalle atmosfere horror (i PG sono pur sempre di livello 1!) e l’avventura permette di modificare il tenore e il ritmo del gioco a seconda delle necessità e delle preferenze dei giocatori. Insomma, Dalla Padella alla Brace si può calibrare a piacimento, sia che siate degli amanti degli horror oppure no.

Premessa: il seguito dell’articolo potrebbe contenere spoiler, quindi è preferibile leggere se avete intenzione di giocare in veste di Dungeon Master.

Scopriamo Dalla Padella alla Brace, avventura horror per D&D

Una storia di terribili creature e vendette

Dalla Padella alla Brace è un’avventura che può essere ambientata in uno qualsiasi dei Domini del Terrore di Ravenloft (La guida di Van Richten a Ravenloft), il noto Semipiano del Terrore dell’ambientazione di Dungeons and Dragons.

La trama vede i Personaggi iniziare come prigionieri su una carrozza che, per misteriosi motivi, viene inghiottita dalle nebbie di Ravenloft. Qui i PG verranno coinvolti in una faida che vede contrapporsi Verzamara, una megera verde, e Berthold il licantropo insieme al suo famelico branco. I due schieramenti sono in lotta per una motivazione di tipo territoriale, sfociata in un susseguirsi di ritorsioni e vendette: Verzamara e il suo compagno Kabir si erano trasferiti attorno alla grande quercia del cimitero sacro del branco di Berthold, e l’uomo lupo ha reagito a quella che dal suo punto di vista era una vera e propria invasione minacciando di morte i due.

Verzamara, di conseguenza, ha rapito il cucciolo di Berthold, Erik, e ha creato un circolo di protezione che impedisce ai licantropi di avvicinarsi all’albero. I PG arrivano dopo che Kabir è misteriosamente scomparso e Verzamara dà la colpa della sparizione a Berthold, alimentando ancora una volta la faida in corso.

Che scelte prenderanno i Personaggi? Si scaglieranno contro la strega a fianco di Berthold o cercheranno di ritrovare Kabir insieme a Verzamara? Gli epiloghi non sono (ovviamente!) solo questi: in Dalla Padella alla Brace le possibilità e gli spunti di gioco per GM e giocatori sono davvero tante e ciascuna strada intrapresa porterà a rivelazioni, avventure e incontri inaspettati.

L’avventura è ben strutturata e permette ai giocatori di passare dall’esplorazione al combattimento, passando per momenti più horror ad altri che riguardano dilemmi morali, fino ad accordi e intrighi. L’essere un’avventura sfaccettata e che propone diverse (e valide) scelte ai giocatori è sicuramente uno dei punti più interessanti e ben riusciti di Dalla Padella alla Brace. Sottolineo un’altra caratteristica ragguardevole: l’avventura ha il merito di proporre una trama avvincente e originale pur nella sua semplicità, a dimostrazione che spesso non serve ricreare torbide e intricate relazioni o situazioni per coinvolgere i giocatori!

I licantropi non saranno le sole creature che i PG incontreranno giocando a Dalla Padella alla Brace. L’avventura propone infatti, nell’Appendice A, un bestiario dedicato alle creature che potranno essere affrontate (non per forza in maniera violenta!) nel corso della storia: dagli scheletri agli sciami di insetti, ad altri più rilevanti per la trama come sirene e fantasmi, fino ad arrivare a creature decisamente sui generis come gli Alimentali.

Si tratta di spiriti di pura energia che si sono legati a diversi tipi di pietanze. Questa è anche una delle leve che potete utilizzare per rendere la vostra avventura più o meno horror; infatti gli Alimentali sono perfetti anche nell’ottica di proporre Dalla Padella alla Brace a dei giovani giocatori. Gli alimentali, pur mantenendo aspetto, gusto e profumo del cibo che rappresentano, possiedono tratti antropomorfi (gambe, braccia, occhi e bocca) e nel modulo potrete trovare altre specifiche e la scheda del temibile Timballo Alimentale. Vi ricordo che, in generale, un alimentale può essere evocato da un mago che abbia il talento Chef (Calderone Omnicomprensivo di Tasha).

Conclusioni alla nostra recensione

Dalla Padella alla Brace è un’ottima avventura per una one-shot a tema horror o anche per iniziare una campagna più lunga di Dungeons and Dragons Quinta Edizione. Si tratta di un’avventura aperta e ben strutturata in cui i giocatori potranno scegliere quale via intraprendere: ciascuna di esse sarà ricca di sorprese, rivelazioni, oggetti da scoprire e personaggi da incontrare (o con cui scontrarsi!). La trama è semplice, ma saranno i giocatori a scegliere da che parte staranno i propri Personaggi andando così a caratterizzare in base alle proprie scelte l’avventura al tavolo.

Il modulo Dalla Padella alla Brace si contraddistingue poi anche per la presenza di numerose, ben realizzate e utili illustrazioni, mappe e tabelle, tutti elementi che rendono più immediata non solo la comprensione della narrazione ma anche la gestione della sessione da parte del Master che si trova ad aver delle mappe già preparate, incontri casuali e immagini dei PNG da poter mostrare ai giocatori. Insomma, c’è un’attenzione per i dettagli che permette al Master di muoversi completamente a suo agio nella gestione e nella preparazione di quest’avventura.

Nel modulo troverete già tutto quello che vi serve per giocare; l’unica cosa che avrebbe semplificato ulteriormente la preparazione dell’avventura sarebbe stato avere delle schede PG pre-generate (anche se mi rendo conto che non è un elemento apprezzato da tutti).

Un’ultima caratteristica che, dal mio punto di vista, approvo è il fatto che Dalla Padella alla Brace sia sì un’avventura horror ma il cui tema possa essere variamente calibrato, dato che l’autore ha inserito degli elementi che possono essere convertiti anche in versione un po’ più umoristica. Ad esempio la presenza degli alimentali, ma anche la stessa strega Verzamara che, se non tratteggiata in maniera troppo horror, non può che risultare divertente e spassosa. Tutti questi elementi fanno di Dalla Padella alla Brace un’avventura perfetta anche per giocare con bambini e ragazzi.

In conclusione, Dalla Padella alla Brace è un’ottima soluzione sia che stiate cercando una one-shot coinvolgente sia come idea di base per far partire una campagna più lunga. La trama è uno dei punti forti di questo modulo d’avventura, coinvolgente e sfaccettata, ma anche il modo in cui è stata strutturata lo è: il GM può seguire passo passo quello che succede e passare agevolmente da un capitolo all’altro in base alle scelte dei Personaggi. Pronti a immergervi nelle nebbie?

Dalla Padella alla Brace DD
Dalla Padella alla Brace
Dalla Padella alla Brace è un'avventura per Dungeons and Dragons Quinta Edizione realizzata da Leonardo Benucci e disponibile in formato digitale su dmsguild.com. Si tratta di un modulo d'avventura per 4-6 giocatori con Personaggi di 1° livello, che ci trasporterà direttamente nelle atmosfere horror di Ravenloft. Dalla Padella alla Brace è un'ottima avventura per una one-shot o anche per iniziare una campagna più lunga di D&D. Si tratta di un'avventura aperta e ben strutturata in cui i giocatori potranno scegliere quale via intraprendere: ciascuna di esse sarà ricca di sorprese, rivelazioni, oggetti da scoprire e personaggi da incontrare (o con cui scontrarsi!). Un'avventura che contiene tutte le informazioni di cui il Master ha bisogno (illustrazioni, mappe, tabelle, un bestiario e molto altro ancora) e il cui tema horror può essere modulato in base ai giocatori o al mood che si vuole mantenere al tavolo. Pronti a immergervi nelle nebbie?
Pro
Trama sfaccettata (si passa dall'esplorazione, ai combattimenti, fino alle scelte morali e altro ancora) e ricca di colpi di scena
Il modulo contiene molte informazioni che agevolano il GM nella gestione dell'avventura (illustrazioni, mappe, tabelle, oggetti, schede dei mostri e altro)
Adatta a tutti i giocatori: smorzando i toni più horror diventa perfetta anche per i giocatori più giovani
Contro
Se fossero state inserite anche delle schede per dei PG pre-generati, i giocatori avrebbero dovuto solo presentarsi e iniziare a giocare (e portare gli snack!)
8
Voto Finale
Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2