Bruce Willis annuncia il ritiro dalle scene: soffre di Afasia

die hard 5 bruce willis

Dopo 42 anni trascorsi come attore e aver recitato in alcuni dei film d’azione più straordinari di tutti i tempi, ormai diventati dei veri e propri cult, Bruce Willis ha annunciato il ritiro dalle scene e dalla recitazione. L’annuncio in realtà è arrivato dalla famiglia di Willis, la quale ha rivelato che all’attore è stata diagnosticata l’afasia, un disturbo del linguaggio causato da un danno cerebrale che colpisce la capacità di comunicazione di una persona.

Bruce Willis annuncia il suo ritiro dalla recitazione a causa dell’Afasia che lo ha colpito

I membri della famiglia di Willis hanno condiviso una dichiarazione sui social media, dicendo:

“Agli straordinari sostenitori di Bruce, come famiglia, volevamo condividere che il nostro amato Bruce ha avuto problemi di salute e recentemente gli è stata diagnosticata l’afasia, che sta influenzando le sue capacità cognitive. Di conseguenza, e con molta considerazione, Bruce si sta allontanando dalla carriera che ha significato così tanto per lui.

Questo è un momento davvero impegnativo per la nostra famiglia e apprezziamo molto il vostro continuo amore, compassione e supporto. Stiamo attraversando questo momento come una forte famiglia unita e volevamo coinvolgere i suoi fan perché sappiamo quanto loro significhi per lui, così come lui per voi.
Come dice sempre Bruce, “Live it up” e insieme abbiamo intenzione di fare proprio questo”.

Bruce Willis

Recentemente, Willis è stato protagonista di molti thriller d’azione a basso budget che hanno lasciato certamente perplessi i suoi fan e gli hanno fatto meritare una categoria tutta sua anche ai Razzie Awards 2022.

Ora, dopo l’annuncio, sembra chiaro che le due cose possano essere in qualche modo collegate (e ci sentiamo tutti un po’ in colpa per esserci andati pesanti, commentando la situazione attuale della carriera dell’attore). Non sono arrivate conferme a riguardo ma è facile pensare che l’attore, sapendo del problema e della fine della sua carriera, abbia accettato quanti più ruoli possibili prima di andare in pensione.

Non possiamo far altro che augurare a Willis e alla sua famiglia il meglio.

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2