Disney “bacchetta” Scarlett Johansson per averla citata in giudizio

A meno di 24 ore dalla notizia della causa intentata contro Disney dai legali di Scarlett Johansson in merito all’uscita di Black Widow in streaming, arriva la ferma risposta degli Studios che hanno “bacchettato” l’attrice e il suo entourage.

Con una pungente dichiarazione rilasciata a Deadline da un portavoce della Casa di Topolino, Disney ha affermato come il contenzioso mostri un insensibile disprezzo nei confronti degli effetti che la pandemia Covid-19 ha causato a livello mondiale.

La risposta pungente di Disney a Scarlett Johansson

Non c’è alcun giustificazione in merito a questa citazione in giudizio. La causa è completamente ingiustificata nonché triste e penosa per il suo insensibile disprezzo degli orribili e prolungati effetti globali della pandemia di Covid-19.

Disney ha pienamente rispettato il contratto della signora Johansson e, inoltre, l’uscita di Black Widow su Disney+ con Accesso Premier ha notevolmente migliorato la sua possibilità di guadagnare un compenso aggiuntivo oltre ai 20 milioni di dollari che l’attrice ha ricevuto fino a oggi.

Black Widow

La piccata risposta di Disney sembra sconfessare la stessa azione legale promossa dalla Johansson e dai suoi legali, i quali lamentavano come la distribuzione del film sul catalogo di Disney Plus e il conseguente calo di spettatori al cinema nelle settimane immediatamente successive al debutto di Black Widow nelle sale, abbia intaccato proprio l’ammontare del cachet della protagonista, in buona parte legato agli incassi del film.

Si preannuncia, così, una battaglia legale che, probabilmente, non si concluderà molto presto e lascerà degli inevitabili strascichi polemici da ambo le parti.

Voi cosa ne pensate a tal proposito? Fatecelo sapere con un vostro commento qui sotto.