Razzie Awards 2021: ecco i vincitori del peggio del cinema

razzie awards 2018

Mentre domenica 25 aprile, durante la notte verranno assegnati gli Oscar 2021, il cinema internazionale, grazie alle premiazioni dei Razzie Awards 2021, ha già conosciuto i nomi dei vincitori per il peggio della produzione cinematografica mondiale.

La 41esima edizione dei Golden Raspberry Awards, riconoscimenti che nessuno vorrebbe mai vedersi assegnati, ma che ormai sono diventati un appuntamento fisso con quanto di più brutto l’industria cinematografica riesce a partorire, ha visto trionfare Music, esordio cinematografico della cantautrice australiana Sia che ha fatto incetta di “lamponi dorati”.

Tutti i vincitori dei Razzie Awards 2021

Tra i film premiati ci sono Borat 2 con la peggior coppia di attori formata da Mia Bakalova e dall’ex sindaco di New York Rudolph Giuliani, premiato anche come Peggior Attore non Protagonista.

Premi anche per Dolittle e 365 giorni che hanno trionfato, rispettivamente, nella categoria Peggiore Remake e Peggiore Sceneggiatura. Pericolo scampato, invece, per Wonder Woman 1984 che, nonostante la pesante bocciatura, non è stato premiato come peggior sequel.

Ma bando alle ciance e scopriamo, inorriditi, il peggio del peggio per ogni categoria dei Razzie Awards 2021.

  • Peggior film: Absolute Proof
  • Peggior attore protagonista: Mike Lindell in Absolute Proof
  • Peggior attrice protagonista: Kate Hudson in Music
  • Peggior attore non protagonista: Rudolph Giuliani in Borat 2
  • Peggior attrice non protagonista: Maddie Ziegler in Music
  • Peggior regista: Sia per Music
  • Peggior sceneggiatura: 365 giorni
  • Peggior remake, rip-off o sequel: Dolittle
  • Peggior coppia sullo schermo: Maria Bakalova e Rudy Giuliani in Borat 2
Mostra Commenti (0)
0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti