Le 12 lune demoniache: chi sono i demoni più potenti di Demon Slayer?

lune demoniache demon slayer

Nel corso della prima stagione di Demon Slayer (Kimetsu no yaiba), l’anime disponibile su Amazon Prime Video basato sull’omonimo manga campione di incassi di Koyoharu Gotoge, siamo venuti a conoscenza dell’esistenza delle 12 Lune Demoniache, ovvero i demoni più potenti della storia.

Si tratta dei sottoposti diretti di Kibutsuji Muzan, il primo demone e progenitore di questa stirpe di essere soprannaturali, main villain della saga, nonché responsabile dell’uccisione della maggior parte della famiglia di Tanjiro Kamado e della trasformazione di Nezuko Kamado in demone.

Rispetto agli altri demoni creati da Muzan, le 12 lune hanno ricevuto molto più sangue da parte di quest’ultimo, una quantità considerevole che ha fornito loro poteri e abilità smisurate in confronto ai loro simili.

Questi dodici super-demoni son divisi in due gruppi, ognuno di questi formato da 6 demoni: le Lune Crescenti e le Lune Calanti. Se volessimo rappresentare visivamente la cerchia dei demoni, possiamo immaginare Muzan al centro, attorniato dalle sei Lune Crescenti a loro volta circondate dalle sei Lune Calanti.

Scopriamo chi sono e come sono suddivise le 12 lune demoniache, i demoni più forti di Demon Slayer nonché servitori diretti di Muzan

Le due tipologie di lune si distinguono visivamente anche dagli occhi. Ogni luna ha infatti il kanji del rispettivo gruppo e il numero che li “classifica” al posto delle pupille: mente le Lune Calanti hanno i simboli in un solo occhio (il sinistro), le Lune Crescenti presentano segnate entrambe le pupille (il kanji del gruppo in un occhio e la posizione nell’altro).

Questa numerazione è in ordine di potenza: il numero 1 è il più forte mentre il 6 è il più debole. Quindi, così come le Lune Crescenti che sono più “vicine” a Muzan, sono superiori in potenza e abilità rispetto alle Lune Calanti, i demoni appartenenti a questi due gruppi sono “suddivisi” in base a una scala di valori riguardante la loro potenza demoniaca.

Fatta questa premessa, utile a descrive questi particolari personaggi di Demon Slayer, scopriamo insieme quali sono i demoni più potenti tra le 12 Lune Demoniache, avvisandovi comunque che l’articolo contiene piccoli (speriamo) spoiler sulla trama del manga e su ciò che l’anime adatterà in futuro, anche riguardo al film Demon Slayer – The Movie: Mugen Train.

La classifica annovera anche Lune che sono state espulse (o addirittura uccise) lasciando il loro posto ad altri demoni, cosa verificatasi solo tra le Lune Calanti, dato che il gruppo delle Lune Crescenti è rimasto più o meno immutato fin dalla sua costituzione.

Lune Calanti

Kyogai

Kyogai sesta luna calante demon slayer

Ex sesta Luna Calante, è il demone dei Tamburi sconfitto da Tanjiro nell’arco narrativo della “Casa dei Tamburi”. Prima di essere ucciso da Tanjiro, era stato espulso direttamente da Muzan perché il suo livello di potenza non poteva più aumentare, tanto che il demone non riusciva più a mangiare carne umana. Un croce all’interno del suo occhio è il segno dell’espulsione dalle lune.

Kamanue

kamanue demon slayer

Sostituì Kyogai come sesta Luna Calante, ruolo che ricoprì per pochissimo tempo dato che venne eliminato direttamente da un contrariato Muzan nella Fortezza Dimensionale Infinita. Dopo aver pensato male di Muzan, viene divorato da quest’ultimo che si dimostrerà capace di leggere anche nel pensiero.

Rui

rui demon slayer

Quinta Luna Calante e leader della famiglia dei demoni ragno, viene messo alle strette da Tanjiro e Nezuko, riuscendo comunque a restare in vita prima di essere ucciso Giyū, uno dei Pilastri. Ossessionato dal desiderio di avere una famiglia ideale e felice, fin da quando si rese responsabile dell’uccisione dei suoi genitori, Rui resta profondamente destabilizzato dal profondo legame tra i due fratelli Kamado.

La sconfitta di Rui porterà Muzan a ritenere inaffidabili le Lune Calanti sciogliendo il gruppo a suo modo, ovvero uccidendone quasi tutti i membri.

Mukago

mukago demon slayer

Unica Luna Calante donna, ricoprì il ruolo di Quarta Luna Calante fino la giorno della riunione delle lune, quando fu brutalmente uccisa da Muzan.

Wakuraba

wakuraba demon slayer

La terza Luna Calante Wakuraba è andato incontro allo stesso destino delle altre lune convocate dopo lo smacco subito da Rui. A differenza degli altri membri del gruppo dei sottoposti di Muzan, però, Wakaruba tenta di fuggire dalla Fortezza Dimensionale Infinita prima di essere ucciso.

Rokuro

rokuro demon slayer

Anche la seconda Luna Calante Rokuro non è sfuggito all’ira di Muzan, nonostante abbia supplicato il suo padrone di donargli ancora del sangue per poter diventare ancora più forte e combattere più efficacemente contro gli ammazzademoni. Muzan non lo degnerà di considerazione eliminandolo definitivamente.

Enmu

enmu demon slayer

Classico esempio di servilismo estremo, unito comunque a tanta furbizia, Enmu viene risparmiato da Muzan sia per il fatto di essere la Prima Luna Calante (la più potente), sia per l’eterna devozione al capo dei demoni. Durante l’eccidio delle altre lune demoniache calanti di Demon Slayer perpetrato da Muzan, Enmu si dice pronto e felice a morire per mano del suo padrone, il quale però gli dona nuovo sangue affinché possa uccidere uno dei Pilastri, con la promessa di diventare una Luna Crescente.

Enmu è il villain principale dell’arco narrativo del Treno Demoniaco dove farà uso dei suoi poteri che gli permettono di manipolare le persone attraverso i loro sogni.

Lune Crescenti

Daki

Daki demon slayer

Donna demone travestita da Oiran (cortigiana / donna di piacere), antagonista principale dell’arco narrativo del quartiere a luci rosse, inizialmente ha condiviso il rango di Sesta Luna Crescente con il fratello maggiore Gyutaro. Ragazza dalla bellezza mozzafiato, ma tremendamente cinica e crudele divenne un demone insieme al fratello quando fu bruciata viva per aver cavato un occhio a un so cliente mentre faceva la prostituta.

Fu la seconda Luna Crescente Doma a darle i poteri che consistono nell’abilità di far crescere dal suo stesso corpo fasce per kimono flessibili e affilate come spade.

Gyutaro

Gyutaro demon slayer

Al contrario della sorella, questo demone ha un aspetto deforme ma possiede una forza eccezionale. Originariamente unica Sesta Luna Crescente, rango poi condiviso con Daki, Gyutaro può creare delle falci avvelenate direttamente dal suo corpo ed è anche capace di separare il suo “nucleo” demoniaco dal corpo, caratteristica che costringe chiunque voglia ucciderlo a decapitarlo contemporaneamente alla sorella.

Gyokko

gyokko demon

La Quinta Luna Crescente si presenta con un aspetto grottesco e distorto: ha bocche al posto delle orbite oculari e un occhio all’altezza della bocca e uno in fronte. Gyokko può distorcere e deformare i corpi delle sue vittime mentre sono ancora vive e, siccome è fissato con l’arte, le trasforma in bizzarre sculture viventi.

Hantengu

hantengu

La Quarta Luna Crescente Hantengu è un mutaforma capace di sviluppare molteplici incarnazioni con aspetto, abilità e personalità diverse. Demone molto potente e pericoloso, insieme a Gyokko sarà il villain dell’arco narrativo del villaggio dei forgiatori di spade. Sarà grazie alle informazioni fornite da Hantengu che Muzan verrà a conoscenza che Nezuko è immune alla luce solare, rendendo la sorella di Tanjiro l’obiettivo principale del demone primordiale.

Nakime

nakime

Nakime è la demone che suona il biwa durante l’eccidio delle Lune Calanti nella Fortezza Dimensionale Infinita. Diventa Quarta Luna crescente dopo la morte di Hantengu. Nakime riesce a muovere le stanze della fortezza di Muzan tramite il suono del suo biwa, ma è anche capace di creare dal nulla occhi che possono spiare gli ammazzademoni anche da una lunga distanza.

Akaza

akaza

Il vero nome della Terza Luna Crescente Akaza è Hakuji e si presenta come un ragazzino con il corpo ricoperto da tatuaggi. Trasformato in demone da Muzan in persona, Akasa è tremendamente potente. Abile nel combattimento corpo a corpo, può creare onde d’urto sfruttando i suoi colpi. È uno dei personaggi meglio caratterizzati di Demon Slayer e con un passato davvero interessante.

Doma

doma

Doma è un demone spietato e crudele e la posizione di seconda Luna Crescente, in qualche modo, potrebbe andargli anche stretta. In tenera età fu creduto quasi come l’incarnazione di un dio tanto che si sviluppò un vero culto attorno lui. Trasformato in Demone da Muzan, con il potere di creare e manipolare freddo e ghiaccio, trucidò e divorò tutti i suoi adepti. Sicuramente il demone più crudele e carico d’odio dell’intera opera.

Kokushibo

kokushibo

Vero braccio destro di Muzan e quindi prima Luna Crescente, il subordinato più potente del primo demone è un ex ammazademoni chiamato Michikatsu Tsugikuni e antenato del Pilastro della Nebbia. Diventa demone e acquista l’immortalità per perfezionare all’infinito le tecniche come spadaccino caratterizzate dalla respirazione lunare, tecnica che deriva direttamente dalla respirazione solare. È in grado di rigenerare il suo corpo e di cambiare forma a piacimento.

Ricordiamo che sul catalogo Prime Video è disponibile la prima stagione di Demon Slayer, mentre il manga, in Italia, è edito da Edizioni Star Comics.