Microsoft stacca la spina a Mixer e tutto (o quasi) finirà in Facebook Gaming

Mixer non ce l’ha fatta e Microsoft ha deciso di chiudere la piattaforma di streaming che avrebbe dovuto far concorrenza a Twitch. La notizia è fresca di poche ore fa, con l’azienda di Redmond che ha rivelato di voler staccare la spina al proprio servizio, da anni legato a doppio filo con l’universo Xbox, il prossimo 22 luglio.

Mixer sarà presto chiuso da Microsoft, con i servizi, gli utenti e gli streamer che saranno passati a Facebook Gaming (ma non proprio tutti)

Come spiegato da Phil Spencer in occasione di un’intervista con The Verge, gli sforzi fatti da Mixer in questi anni saranno reindirizzati verso Facebook Gaming, grazie ad una nuova partnership che spingerà gli utenti a migrare verso la nuova piattaforma di Zuckerberg.

“Abbiamo iniziato rimanendo subito piuttosto indietro per quanto riguarda gli spettatori attivi su base mensile rispetto ai concorrenti”, ha spiegato Phil Spencer. “Penso che la community di Mixer alla fine ottenga dei grandi vantaggi dall’allargamento del pubblico attraverso Facebook”.

Ninja Mixer

La transizione di utenti e streamer verso Facebook Gaming sarà automatica, ma sembra che non tutti migreranno verso la nuova scommessa.

Due degli streamer più noti della piattaforma, rubati a Twitch per cifre vertiginose, Ninja e Shroud, sembra abbiano rifiutato il doppio del loro compenso (il primo aveva firmato un accordo da 30 milioni di dollari con Microsoft, il secondo di 10 milioni) per andare in esclusiva su Facebook Gaming. Torneranno su Twitch?

Cosa ne pensate della chiusura di Mixer? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

...e questo?
Call of Duty: Warzone
Call of Duty Warzone – Nuovo trailer italiano con il capitano Price e dettagli dell’ultimo aggiornamento