Clinic Deluxe Edition: il gioco da tavolo che ci insegna come gestire un ospedale di successo – Recensione

Data di uscita
2020
Autore
Alban Viard
Edito in Italia da...
Giochix
Acquistalo su...

Immaginate di vivere in una città in crescita coltivando il sogno di costruire, insieme ai vostri amici, l’ospedale dei vostri sogni, avete anche dato un nome a questo progetto: Clinic Deluxe Edition. Purtroppo fra voi e i vostri soci ci sono alcune insanabili divergenze sul come vada gestito un nosocomio di successo. Sicché non vi resta che fare tutto da soli ed entrare in competizione con loro. Chi fra di voi costruirà la clinica migliore e sarà in grado di soddisfare al meglio i pazienti della città?

Se volete essere voi e avete bisogno di consigli su come distruggere la concorrenza, non vi resta che seguirci in questa recensione di Clinic: Deluxe Edition.

La recensione completa di Clinic: Deluxe Edition il gioco da tavolo che ci trasforma in veri amministratori sanitari

Clinic: Deluxe Edition è la nuova versione dell’apprezzato gioco da tavolo gestionale ideato da Alban Viard, illustrato dal blasonatissimo Ian O’Toole ed edito in Italia da Giochix (AuZtralia, Blitzkrieg).

Si tratta di un titolo complesso e sfidante, per 1-4 giocatori, dai 14 anni in su, con una durata compresa fra i 60 e i 120 minuti.

In questo gioco interpreteremo degli amministratori sanitari alle prese con tutti gli aspetti della gestione di un ospedale: dalla costruzione dei reparti, alla gestione del personale, passando ovviamente per la cura dei pazienti.

Alla fine dei 6 turni di gioco chi avrà accumulato più fama sarà dichiarato vincitore.

Il materiale medico ed il capitale umano della Deluxe Edition di Clinic sono racchiusi in una scatola fantastica

Prima di proseguire in questa recensione diamo un a rapida occhiata all’immensità di materiale e meeple che troveremo all’interno della scatola di Clinic: Deluxe Edition (gioco che potete ACQUISTARE QUI), ossia:

  • 1 plancia di gioco quadrata;
  • 4 plance giocatore ed 8 espansioni per i piani superiori;
  • 104  tessere costruzione(reparti, ingressi, parcheggi, giardini e molto altro);
  • 150 meeple rappresentanti medici (in quattro colori), infermieri, portantini ed automobili;
  • 93 cubetti rappresentanti i pazienti (in 4 colori a seconda della loro gravità);
  • 2 sacchetti da cui pescare medici e pazienti;
  • 6 token azione e 4 segnalini in legno nei 4 colori dei giocatori;
  • 20 cilindri “nastro trasportatore”;
  • 7 tessere bonus, due segnalini round;
  • 52 monete (da 1, 5 e 25 $);
  • Vari altri token, meeple e cubetti per le mini-espansioni incluse;
  • il regolamento.

Il materiale è tutto di qualità. Ve ne accorgerete già dalla scatola, dotata di sovracopertina, ed illustrata magnificamente da O’Toole. Una volta aperta noterete subito che le parti in cartone sono spesse, quelle in legno resistenti e che i meeple personalizzati sono di piacevole fattura.

È il momento di inziare a fare soldi costruendo e gestendo il nostro ospedale

Per prima cosa prepariamo il tavolo di gioco seguendo pedissequamente le chiarissime istruzioni, presenti nelle prime pagine del regolamento.

Non ci dilunghiamo a spiegarvi troppo il set-up per tre motivi: è un po’ lungo, varia a seconda del numero di partecipanti e le spiegazioni del manuale non lasciano alcun dubbio. Cercheremo di essere sintetici ed esaustivi anche nella spiegazione del gameplay, complesso ma schematico e spiegato molto bene e con ottimi esempi sul regolamento.

Una partita a Clinic: Deluxe Edition si suddivide in 6 round composti ciascuno da 4 diverse Fasi.

La prima è la Fase Azioni, che si divide a sua volta in 3 turni. In ognuno di essi ciascun giocatore giocherà in segreto una delle tessere personali indicante quale azione vorrà compiere fra:

  • costruire ed ampliare la clinica, prendendo una o due delle tessere disponibili e pagandone il costo (che varia a seconda del piano a cui si costruisce);
  • assumere un medico e uno fra infermiere e portantino, prendendo anche un’automobile per ciascun lavoratore acquistato;
  • muovere un paziente in fila per fissargli un appuntamento nella propria clinica. Anche i pazienti possiedono un auto, quindi, anche in questo caso ne va presa una dalla plancia.

Una volta che tutti hanno scelto, riveleranno la propria tessera e le azioni si svolgeranno esattamente nell’ordine sopra citato. Nel caso in cui due giocatori abbiano giocato la stessa azione si andrà in ordine di turno.

Si passa quindi alla Fase Movimento, dove essenzialmente si spendono, in contemporanea, unità di tempo per spostare i meeple all’interno della propria clinica e si parcheggiano le auto negli appositi spazi, se liberi.

Nella Fase Affari, invece, si guadagnano soldi dai pazienti curati (più sono gravi e più questi pagheranno per farsi guarire) e si paga sia il personale sia per la manutenzione dell’ospedale.

Per essere curato un paziente dovrà trovarsi nel reparto in cui ha prenotato insieme ad un medico almeno del suo stesso colore, oppure insieme ad un medico meno esperto (di colore “inferiore”) e ad uno o più infermieri. (Es. un paziente arancio può essere curato da un medico arancio o rosso, se soli, o da un medico giallo o bianco, con 1 o 2 infermieri al seguito).

Una volta essere stato curato con successo il paziente prende un’auto e se ne va.

Infine, nella Fase Amministrazione, si preparerà il turno successivo ripristinando il numero di pazienti sul tabellone, migliorando i medici già presenti nell’Università comune e quelli nei laboratori personali, eliminando gli infermieri non assunti, facendo stancare i medici presenti nelle nostre cliniche (abbassandoli di livello) e facendo peggiorare (o morire) i pazienti non curati che hanno già prenotazioni presso di noi. Infine si modificherà l’ordine di turno (il primo giocatore sarà quello via via meno popolare) e si procederà con il round successivo.

Barcamenarsi nella gestione di un ospedale è un affare non da poco: le nostre conclusioni

Siamo giunti al termine di questa recensione di Clinic: Deluxe Edition. È quindi il momento di snocciolare i nostri pareri finali su questo gioco da tavolo che, ve lo anticipiamo già, ci ha davvero convinto parecchio.

A livello di materiali siamo di fronte a componentistica di ottimo livello, cartone spesso e meeple di legno personalizzati sono realizzati con un altissimo standard qualitativo. Unica piccolissima pecca è relativa ai meeple più piccoli, che qualcuno di noi potrebbe giudicare un po’ poco maneggevoli (ma solo se vogliamo guardare davvero il pelo nell’uovo).

A livello di meccaniche il gioco “gira come un orologio”. L’alea è praticamente inesistente, l’unica fonte di incertezza è la possibilità che qualcun altro al tavolo prenda proprio la tessera o il meeple che desideravamo noi. Ma state tranquilli, un leggero cambio di strategia non influirà minimamente sulle vostre possibilità di vincere la partita, purché non commettiate errori.

Infatti, se sottovalutiamo le nostre scelte potremmo trovarci a pagare a caro prezzo i nostri errori. Ma non potremo incolpare nessuno se non noi stessi, e questo è decisamente un bene in un gestionale complesso e strutturato come Clinic: Deluxe Edition.

Per il resto anche l’ambientazione è molto curata e rispecchia a pieno l’operatività di un vero ospedale. Forse l’unica cosa che stride un po’ è il fatto che i medici impegnati nelle cure peggiorino col passare dei turni, anziché migliorare. Ma in fondo la stanchezza fa commettere più errori e possiamo giustificare così la cosa.

Infine, per concludere questa recensione di Clinic: Deluxe Edition, possiamo tranquillamente consigliare questo gioco a tutti gli amanti degli eurogame gestionali complessi e profondi. Si tratta di un gioco che, seppur dotato di (tante) regole semplici e ben richiamate dalle illustrazioni sulle plance e sul tabellone principale,  risulta comunque difficile da padroneggiare e strettissimo.

È sicuramente un titolo che ai neofiti potrà risultare ostico ma che, al contrario, gli esperti apprezzeranno tantissimo e che, probabilmente, si troveranno ad intavolare molto più spesso di quanto pensassero.

Clinic: Gestire un ospedale è difficile ma... quanto è soddisfacente farlo bene!
Clinic è un gestionale di categoria superiore: difficille, sfidante, stretto e punitivo al punto giusto. Curato nei minimi dettagli (al limite della perfezione) questo bellissimo gioco da tavolo saprà sicuramente affascinare i palati più esigenti. A prima vista non risulta facilmente approcciabile dai neofiti, ma vi garantiamo che, se vi lancerete nell’impresa (tutt’altro che impossibile) di impararlo, non ve ne pentirete e che, una volta digerite meccaniche e strategie di gioco, diverrà una delle vostre pietre miliari del genere.
Pro
Gameplay complesso e profondo
Incredibilmente sfidante e stimolante
Materiali superlativi
Contro
Alcuni meeple sono poco ergonomici
I medici che peggiorano nel tempo stridono un po’ con l’ambientazione, per il resto quasi perfetta
8.7
Voto Finale
Acquista su...
guest
0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti
...e questo?
7 wonders nuova edizione
7 Wonders: una nuova edizione in arrivo quest’autunno