Resident Evil 3 Remake: il costume di Jill Valentine scatena polemiche tra i fan

costume Jill Valentine resident evil 3 remake

Resident Evil 3 Remake ha debuttato ufficialmente da un paio di giorni, con gli appassionati della saga Capcom intenti spremere all’osso il rifacimento di uno dei capitoli più amati dell’intera serie survival horror.

Il costume classico di Jill Valentine, incluso come bonus nel preordine di Resident Evil 3 Remake, finisce al centro delle prime polemiche da parte dei fan della saga

Immancabili, però, arrivano le prime piccole polemiche e, in particolare, una riguardante il costume classico di Jill Valentine incluso come bonus al preordine del gioco che, però, tanto classico non è.

È stato sottolineato come una sorta di censura da parte di Capcom abbia colpito l’outfit originale di Jill visto in Resident Evil 3: Nemesis su PlayStation 1, composto da un tubino blu abbinato a una minigonna nera, con quest’ultima trasformata adesso in un paio di pantaloncini.

Si tratta di una situazione che vede lamentele forse un po’ troppo esagerate e portata all’esasperazione da persone che dovrebbero prestare attenzione su caratteristiche ben più importanti di una skin alternativa, anche se proprio questi bonus servono a donare un effetto nostalgia che molti gamer sembrano ritenere fondamentale.

Certo, sfuggire a una tremenda arma biologica come Nemesis indossando una striminzita minigonna non è molto comodo, con Jill che forse preferisce proprio dei pantaloncini ma, si sa, mai sottovalutare il fattore “bella contro bestia”!

Voi cosa ne pensate di queste polemiche? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto!

...e questo?
Overwatch Anniversario 2020
Overwatch Anniversario 2020: l’evento è già disponibile