Un sequel di Ember? Ecco perché, probabilmente, non lo vedremo mai

Sappiamo che il primo film è tratto da una serie di romanzi di Jeanne DuPrau e avrebbe dovuto lanciare un vero e proprio franchise, eppure sappiamo che un sequel di Ember: Il Mistero della Città di Luce non verrà quasi certamente mai realizzato; e il motivo è in realtà piuttosto ovvio.

Ecco perchè, probabilmente, non saremo mai in grado di veder realizzato un sequel di Ember: Il Mistero della Città di Luce

Ambientato in una città sotterranea, Ember vede gli abitanti dell’omonima città sotterranea tentare di sopravvivere per secoli sottoterra, poiché una scatola misteriosa, contenente le informazioni per giungere alla libertà, venne dimenticata nel corso del tempo. I personaggi principali Doon (Harry Treadaway) e Lina (Saoirse Ronan) alla fine scoprono i piani del malvagio sindaco della città, interpretato da Bill Murray; che invece di pensare ad avvertire tutti dell’imminente oscuramento della città, alimentata da un grosso generatore elettrico, preferisce nascondersi con le provviste rimaste per sopravvivere. Fortunatamente, il duo riesce a lasciare la città tornando nel mondo esterno grazie alle informazioni contenute nella scatola, lanciando un messaggio agli abitanti di Ember. Un messaggio che, più di dieci anni dopo l’uscita del film al cinema, non sembra ancora esser stato ricevuto.

Eppure, Ember: Il Mistero della Città di Luce 2, il sequel del film diretto nel 2008 da Gil Kenan (Monster House), avrebbe potuto esser realizzato, grazie all’esistenza dei romanzi che ne continuano la storia originale e all’acquisizione dei diritti sulla seconda pellicola da parte della Playtone, la società di produzione co-fondata da Tom Hanks.

City Of Ember fu il primo di una serie di romanzi, a cui seguirono The People of Sparks , The Prophet of Yonwood e The Diamond of Darkhold e, prima dell’uscita del film, il cast, inclusi Ronan e Tim Robbins, avevano rivelato che sarebbero stati disposti a tornare per Gente di Sparks (The People Of Sparks).

Perfino Bill Murray, che è notoriamente non ama realizzare dei sequel, rivelò che avrebbe seriamente considerato il ritorno in Ember 2; nonostante il suo personaggio sia stato ucciso nel primo film da una talpa gigante (ma siccome questo avviene non sullo schermo, secondo l’attore poteva anche essere sopravvissuto).

Purtroppo, però, un sequel di Ember resta improbabile a causa delle scarse performance del primo film al box office. La pellicola che avrebbe dovuto lanciare il franchise costò infatti una cifra piuttosto considerevole per essere un primo capitolo di una saga, ma incassò solamente 17 milioni di dollari al botteghino di tutto il mondo.

Nel frattempo, Saoirse Ronan si è affermata come attrice di talento negli anni passati dopo Ember, e Gil Kenan ha invece recentemente co-sceneggiato Ghostbusters 2020 con Jason Reitman. Tutto questo mentre il film di Ember: Il Mistero della Città di Luce viene ricordato solamente da coloro che l’hanno già visto (e apprezzato), e nessuna informazione circa un possibile sequel è mai più trapelata negli ultimi 10 anni.

Purtroppo, sembra che la Città di Ember sia destinata a rimanere nell’oscurità.

Cosa ne pensate? Avete visto il film? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Leggiamo altro?
Il vero (e lungo) nome di Lando Calrissian rivelato ufficialmente in Star Wars: L’Ascesa di Skywalker
>