The Walking Dead: la terza serie sarà differente dalle precedenti

the walking dead terza serie

Appena una settimana fa abbiamo avuto il nostro primo contatto con la terza serie di The Walking Dead che si è mostrata con il trailer ufficiale, portandoci in una realtà sempre immersa in uno scenario post apocalittico ma che seguirà le vicende della prima generazione cresciuta dopo la catastrofe zombi.

Scott Gimple, co-creatore della terza serie di The Walking Dead svela che il nuovo show sarà differente dalle altre serie TV

Lo show, ancora senza titolo, viene descritta come una “fiaba avventurosa” incentrata su un cast più giovane di protagonisti, una differenza non di poco rispetto alla serie madre The Walking Dead e al primo spin-off Fear the Walking Dead.

Scott Gimple, deus ex-machina dell’intero franchise AMC ispirato al fumetto di Robert Kirkman, e co-creatore del nuovo spin-off ha rivelato quale sarà il tono della serie TV che debutterà sugli schermi nella primavera del 2020:

Sono persone che raggiungono la maggiore età attraversando una sorta di fase di ricerca.

Proprio questo aspetto rende lo show così diverso e questi ragazzini saranno personaggi totalmente diversi da quelli visti finora.

Sono diventati grandi in questa realtà, ma sono anche cresciuti in relativa sicurezza. Quindi sono consapevoli del mondo lì fuori e dei vaganti ma la loro vita si è svolta al riparo di muri e recinti quindi non sono lì all’esterno tra gli zombi e i relativi pericoli che la cosa comporta.

Hanno avuto un’esperienza di vita molto protetta e, in qualche modo, hanno goduto di qualcosa che può essere paragonato al mondo prima dell’apocalisse.

Quindi è un grosso problema per loro sperimentare queste esperienze. Certo, non sono degli sprovveduti e conoscono bene come funziona il mondo al di là delle mura, ma prima di adesso non hanno dovuto confrontarsi con esso in maniera così profonda come nelle storie che andremo a raccontare.

A differenza di TWD e Fear, in cui i sopravvissuti sono diventati ormai esperti nell’affrontare i vaganti, questa terza serie di The Walking Dead sarà paragonabile un po’ agli inizi dei due show precedenti, dove ognuno cercava di capire come meglio difendersi dagli zombi e come restare in vita uccidendoli definitivamente.

Sinossi, dettagli e cast della terza serie di TWD

Alcuni diventeranno degli eroi. Alcuni diventeranno cattivi. Alla fine, tutti saranno cambiati per sempre, cresciuto e cementati nelle rispettive identità, sia nel bene che nel male.

La terza serie di TWD, le cui riprese si stanno attualmente svolgendo in Virginia e termineranno a fine novembre, debutterà sugli schermi nella primavera del 2020. Co-creata da Scott Gimple e Matt Negrete, già autori delle ultime cinque stagioni della serie principale, sarà incentrata su una coppia di protagoniste femminili e sulla prima generazione di ragazzi che diventa adulta durante l’apocalisse zombi.

Il cast del nuovo spin-off vedrà Aliyah Royale nei panni di Iris, Annet Mahendru in quelli di Huck, Alexa Mansour come Hope, Nicolas Cantu nei panni di Elton e Hal Cumpston a interpretare Silas.

Fonte: Comicbook

Leggiamo altro?
sex education 2
Sex Education 2: Netflix pubblica le prime immagini della nuova stagione
>