La recensione di Villainous: il gioco dove i cattivi Disney trionferanno!

Data di uscita
1 Ottobre 2019
Autori
Team Prospero Hall
Editore
Ravensburger
Acquistalo su...

Specchio, servo delle mie brame, chi è il più cattivo del Reame? Oh non sei più tu mia Regina, se il nome del tuo rivale sapere vorrai questa recensione di Villainous leggere dovrai!

Gli antieroi sono pronti a portare a termine i loro malefici piani, chi sarà il più veloce? Perché solo uno dei finali delle storie Disney potrà essere riscritto.

Beh, diamoci una mossa. Jafar si sta già preparando a trasformare il Genio in uno spirito malefico e il principe Giovanni sta già accumulando ricchezze, come se non ci fosse Robin Hood fra i piedi.

Addentriamoci nei più famosi reami Disney, ecco la recensione completa di Villainous

Villainous è uno dei giochi da tavolo più attesi di questo 2019. Si tratta di un titolo ideato dai designer di Prospero Hall ed uscito in inglese lo scorso anno sotto il marchio Wonder Forge, ma edito solo da pochi giorni in Italia grazie a Ravensburger, casa editrice ultimamente alla ribalta delle cronache anche per El Dorado, vincitore del Gioco dell’Anno 2019.

Si tratta di un titolo per 2-6 antieroi Disney, dai 10 anni in su, ognuno con un obiettivo specifico strettamente legato alle storie narrate nei relativi cartoon.

La durata delle partite può variare dai 40 minuti alle 2 ore, a seconda del numero di cattivi in gioco, e, vista la velocità dei turni, difficilmente si verificano tempi morti.

Ma ora basta con le chiacchiere, è tempo di addentrarci meglio nei reami che visiteremo nel fiabesco viaggio che stiamo per intraprendere lungo le strade di questa recensione di Villainous.

Le porte di 6 reami si spalancano dinnanzi a noi, semplicemente aprendo una scatola

Ecco quali regni possiamo provare a mettere a soqquadro con i nostri viscidi piani: il mare profondo con Ursula, l’Inghilterra del Principe Giovanni, l’Isola che non c’è con Capitan Uncino, Agrabah, la terra del Gran Visir Jafar,  il Paese delle Meraviglie, interpretando la bellicosa Regina di Cuori, o ancora il regno di Re Stefano interpretando Malefica.

Per ciascun regno abbiamo a disposizione, oltre alla plancia e alla pedina personalizzata, anche 30 Carte Cattivo, 15 Carte Fato e l’originale ed ultimissima guida al cattivo.

Come al solito vi consigliamo di salvaguardare al meglio le vostre carte utilizzando bustine protettive di dimensione 63,5 x 88mm che potete trovare A QUESTO INDIRIZZO, ve ne serviranno 270.

A chiudere la componentistica numerosi Segnalini Potere ed un calderone in plastica per contenerli.

Questa volta nessun eroe (o chi per lui) riuscirà a fermare i nostri piani! (Forse)

Una volta entrati nel regno di Villainous in cui abbiamo scelto di stabilirci, è tempo di fare la nostra prima mossa ed iniziare a costruire il nostro successo.

Per farlo peschiamo carte del nostro Mazzo Cattivo, fino ad averne 4 in mano, e spostiamoci in uno dei luoghi disponibili nel nostro regno. In ciascun luogo potremo svolgere da 1 a 4 azioni, purché siano disponibili in quel Luogo e sempre che non ci sia in zona qualche Eroe pronto ad intralciarci, coprendocene letteralmente un paio.

Ma cosa possiamo fare, insieme al perfido personaggio che stiamo interpretando?

Innanzitutto possiamo guadagnare segnalini potere, che rappresentano la vera e propria moneta del gioco.

Il potere è fondamentale per gente cattiva come noi, perché ci permetterà di giocare le carte ed attivare le loro abilità, che spesso si dimostreranno un valido aiuto per raggiungere i nostri diabolici scopi.

Nascosti nel nostro mazzo infatti ci sono preziosi alleati ed importanti oggetti che ci permetteranno, se sfruttati con l’arguzia tipica di un villain che si rispetti, di avere il successo che quei maledetti eroi Disney ci hanno finora negato.

La nostra sete di vittoria ci condurrà anche ad ordinare ai nostri alleati di muoversi da un luogo all’altro o a cercare di attirare gli eroi in trappola, favorendo così uno scontro, che avverrà confrontando i valori di forza dei partecipanti alla battaglia (sono stampati sulle carte, per cui non faticheremo a capire quando sarà il momento di scontrarci con questi fastidiosi guastafeste).

Certo, scontrarci con gli Eroi ci costerà il sacrificio di qualcuno dei nostri scagnozzi. Ma la loro memoria sarà onorata sicuramente, quando avremo finalmente raggiunto il nostro obiettivo.

E se vi state chiedendo come avranno fatto gli Eroi a finire proprio in quel luogo, la risposta è semplice. Qualcuno, da un altro Regno deve avergli dato un’imbeccata, giocando l’azione Fato sulla propria plancia.

Questa è, normalmente, l’unica azione che ci permette di interferire con il Regno di un avversario, giocando, sulla sua plancia personale, una Carta Fato scelta fra le 2 pescate dal suo mazzo bianco.

Infine se ci sentiamo perseguitati dalla classica sfortuna che affligge i cattivi Disney, possiamo anche decidere, sempre se il luogo ce lo permette, di scartare carte dalla nostra mano, alla ricerca di ciò che ci servirebbe per portare avanti le nostre malefatte.

Terminato il nostro turno però è bene non distrarsi, non solo perché qualcuno potrebbe decidere di giocare carte dal nostro Mazzo Fato (e qui potremo testare le nostre melliflue abilità da manipolatori cercando di convincerli a prendersela con qualcun altro) ma anche perché potremmo trovarci in mano delle Carte Condizione, e queste vanno giocate nei turni altrui.

Infine ricordate una cosa, solo una storia potrà veder nascere un finale diverso da quello che tutti conosciamo. E sarà quella di chi per primo riuscirà a raggiungere il proprio obiettivo personale!

Le nostre cattive intenzioni saranno state premiate? Ecco le conclusioni alla nostra recensione di Villainous

È arrivato il momento di chiudere il nostro viaggio, qualsiasi sia il regno scelto ad inizio partita, e concludere la nostra recensione di Villainous.

I nostri regni sono solidi e costruiti con materiali veramente buoni: sia le plance e segnalini, che sono in cartone resistente,  sia le carte, di discreta qualità (ma che comunque vi consigliamo di proteggere con le bustine protettive che trovate A QUESTO INDIRIZZO), hanno soddisfatto le nostre aspettative.

Per quanto riguarda i personaggi, le pedine sono in stile astratto ed in resina morbida, maneggevole e piacevole al tatto, materiale che in alcuni casi presenta però piccole imperfezioni. Nulla che infici sulla giocabilità, comunque.

A livello di meccaniche il gioco fluisce molto bene ed è strutturato in maniera interessante.

Di primo acchito anche noi avevamo pensato che questo titolo fosse rivolto ad un pubblico molto giovane, ma come sapete l’abito non fa il Fra Tac (ehm… il monaco). Ed infatti dietro questa apparenza da family game “cartoonesco” si nasconde un gioco moderno, intelligente e molto divertente.

Villainous riesce a mixare bene scelte strategiche ed alea e lo fa immergendoci in profondità nell’ambientazione dei nostri film Disney perferiti. Certamente i giocatori più esperti noteranno che la fortuna nella pesca a volte conta (eccome!), ma questo non si rivela comunque un elemento fastidioso, anzi, spesso non fa che implementare ancor di più la nostra fiabesca esperienza.

Chi ama l’interazione forte dovrà un pochino ridimensionare le proprie aspettative in quanto, come anticipato sopra, l’unica azione che ci permette di mettere i bastoni fra le ruote agli avversari è l’azione Fato.

Fortunatamente, questa cosa non riduce minimamente il divertimento ed il coinvolgimento nell’azione.

Infine, una nota positiva va data anche in merito all’equilibrio e delle condizioni di vittoria.

Infatti, alcuni cattivi a prima vista potrebbero sembrare più facili da controllare rispetto ad altri, ma in realtà non è così e, anzi,  le possibilità di vincere sono  le stesse per chiunque, qualsiasi sia il villain interpretato.

Chiudendo e sintetizzando in poche parole la nostra recensione di Villainous non possiamo che consigliarvi questo gioco da tavolo, un “falso” family game adatto veramente a chiunque che diverte, appassiona e  immerge in un ambientazione conosciuta a tutti, riuscendo a far sedere allo stesso tavolo esperti e neofiti e a coinvolgerli in partite sempre sul filo del rasoio.

Lo specchio torna ora a riflettere lo sguardo della Regina che, dopo avere letto ammaliata questa recensione, ha deciso che sarà lei a spuntarla, anche se dovrà trasferirsi nel regno di qualcun altro.

E voi siete pronti a seguirla? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Villainous: giocare a fare il cattivo non è mai stato più divertente
Villainous è un gioco da tavolo adatto veramente a tutti, che ci riporta a vivere le storie dei più famosi film di animazione Disney, ma dal lato dei cattivi. Un gioco sorprendente, completo e divertente che saprà appassionarci sin dal primo turno di gioco. L'ambientazione curata lo rende un must have per tutti gli amanti dei cartoon della famosa casa di produzione americana.
Pro
L'ambientazione è molto sentita e ben curata
Divertente ed adatto veramente a chiunque!
Le condizioni di vittoria sono equilibrate
Contro
Potreste trovare qualche sbavatura nelle finiture delle pedine a causa del tipo di resina usata
Poca interazione
8
Voto Finale
Acquista su...
Leggiamo altro?
Dreamscape sarà localizzato in Italia da GateOnGames