Giochi da tavolo in vacanza: consigli su cosa portare con noi in ferie

giochi da tavolo in vacanza

Di solito non amavo passare l’estate in posti troppo caldi, fin quando mi sono accorto che potevo risolvere “l’equazione valigia” in questo modo: più caldo significa meno vestiti, e ciò equivale a più spazio per i giochi da tavolo in vacanza!

Sfortunatamente, Progetto Gaia si è rivelato un po’ troppo grosso e pesante perché io potessi passare indenne il controllo del bagaglio a mano senza pagare sovrapprezzi esorbitanti alla compagnia aerea di turno; ma per fortuna le dimensioni non sono tutto! Prima che facciate spuntare quel sorrisino malizioso sui vostri volti, sappiate che ci sono molti titoli validi anche in scatole piccole, portatili e che non minaccino la psiche dei vostri compagni di viaggio o delle nuove conoscenze che farete in spiaggia.

Ecco i consigli per non sbagliare mai i giochi da tavolo in vacanza e divertirsi senza rinunciare alla qualità

Volete riuscire a convincere i vicini a passare del tempo giocando con voi? Vi basteranno pochi semplici accorgimenti per riuscirci. Eccoli, corredati dai giochi più adatti allo scopo.

1. In vacanza scegliamo giochi da tavolo “ben vestiti”

Microbrew

Gli artwork nei giochi da tavolo stanno migliorando sempre di più, con così tanti artisti di talento che creano una varietà di stili per tutti i gusti. Il primo consiglio è quello di scegliere dei titoli con un design accattivante.

Oltretutto questi ci permettono di impressionare facilmente le persone abituate al design piatto e semplice, usato su giochi come Monopoly.

Prezzo: EUR 31,87
Da: EUR 33,58

Quindi ben vengano giochi “fashion”: con colori brillanti, audaci con un design semplice ma stravagante, come per esempio Sushi Go Party!

A questo gioco potremo giocare fino in 8, e guadagneremo punti preparando ovviamente il sushi migliore di tutti. Inoltre in questa versione ampliata del classico gioco di Phil Walker-Harding potremo personalizzare ogni partita scegliendo à la carte da un menu di oltre venti deliziosi piatti.

Certo le immagini ‘cool’ possono essere anche uno specchietto per le allodole, come accade per esempio con il compattissimo Microbrew di One Free Elephant, che potete vedere nell’immagine poco sopra, che nasconde all’interno della scatolina di latta un vero e proprio eurogame strategico. Ma questo i vostri nuovi amici lo scopriranno da sé!

Un altro gioco assolutamente da portare in vacanza è Timeline. Anche in questo caso riusciremo a stupire con finissime illustrazioni combinate ad un gameplay semplice e avvincente, in cui l’obiettivo è quello di mettere in ordine cronologico gli avvenimenti storici raffigurati sulle nostre carte, cercando di svuotare il prima possibile la nostra mano. Se sbaglieremo dovremo pescare ancora. L’unico dubbio che può sorgerci è se portare la versione classica od una di quelle tematizzate (io di sicuro porterò Timeline Star Wars)

2. Poco testo, grazie

avocado-smash-carte-gioco

Allo stesso modo scegliamo, almeno quando siamo in vacanza, giochi da tavolo con poco testo. Molte persone amano leggere in vacanza, ma leggono libri! Cerchiamo di non costringere, quantomeno gli sconosciuti, ad impegnare la loro mente con carte dal testo criptico. Sarebbe probabilmente il modo migliore per fargli cambiare ombrellone già al nostro arrivo.

Prezzo: EUR 14,10
Da: EUR 14,90

Ottima scelta sarebbe invece quella di portare con se titoli con poche e semplici parole chiave, numeri o simboli, come ad esempio Dobble.

Dobble, per chi non lo conoscesse, è un party game di facile comprensione dove la rapidità e la prontezza di riflessi la fanno da padrone. In questo titolo i giocatori, devono trovare l’unico simbolo in comune alle due carte rivelate sul tavolo. Facile a dirsi, difficile a farsi, visto che ci sono ben 50 simboli distribuiti casualmente sulle carte, che hanno la particolarità di essere tonde. E anche in questo caso ne esistono diverse versioni, quella classica e quelle tematizzate.

Inoltre, un gioco con poca o nessuna dipendenza dalla lingua è l’ideale quando viaggiamo in luoghi in cui le persone che incontriamo potrebbero non condividere la nostra lingua.

Quindi perché non un bel piazzamento tessere che si sviluppa su un terreno compatto come ad esempio Kingdomino? Si tratta di un titolo premiato nel 2017 con lo Spiel des Jahres, che mette insieme la gestione del proprio regno con le meccaniche classiche del Domino, cosa che ci permete di poterlo spiegare facilmente a chiunque. Tra campi di grano, laghi e montagne, i giocatori dovranno comporre il proprio regno fino a completare un quadrato 5×5, cercando di fare più punti vittoria possibile.

Agli amanti della natura possiamo infine consigliare Arboretum, un gioco di carte strategico che sfida i giocatori a creare il percorso più bello attraverso il proprio giardino.

Scegliendo le carte giuste e posizionandole nell’orientamento più efficiente dovremo ottenere più punti rispetto ai nostri avversari. Lo potete trovare A QUESTO INDIRIZZO.

3. Giochi “light”, non solo nel packaging

Come avrete capito è bene attenersi, in vacanza, a giochi da tavolo astratti o a temi leggeri e divertenti, soprattutto se vogliamo portare in vacanza giochi da tavolo che non diano l’impressioni di essere solo per nerd affamati di fantasy, sci-fi o battaglie epiche in periodi dove si viveva di grano, legno e pietra.

In tal caso, se vogliamo portarci un gioco ironico, forse è il caso di dare un’occhio a Piccioni Card Game, l’irriverente gioco distribuito da Tambù di cui vi abbiamo parlato qualche giorno fa.

Prezzo: EUR 21,28

In alternativa, se vogliamo qualcosa di un po’ più strategico, ma comunque a tema leggero Libraria di XV Games è la scelta giusta.

Si tratta di un titolo per 2 giocatori dai 7 anni in su, completamente made in Italy, con una plancia di gioco componibile grazie alle 25 tessere quadrate modulabili, semplice ed adatto veramente a tutti.

Vista la velocità delle partite (10-15 minuti l’una) potremmo addirittura organizzarci un torneo sulla sdraio!

E mentre su una sdraio due di noi duellano a Libraria, altri due potranno sfidarsi a Wizard’s Garden, un astratto per 2 giocatori che potete trovare a questo indirizzo, di genere classico assimilabile alla famiglia di Reversi ed Othello, dove l’interessante gameplay “controintuitivo” ed il sacchetto in velluto che contiene la componentistica e si trasforma magicamente in plancia di gioco rappresentano di fatto i suoi punti di forza principali.

Un’altra buona scelta a livello di compattezza è Celestia. In questo simpatico gioco, edito in Italia da Ghenos Games, a turno ciascuno di noi assumerà il ruolo di capitano di una nave volante e cercherà di portare i compagni di viaggio da una città galleggiante alla successiva.

Gli altri passeggeri devono invece decidere se affidarsi o meno alle capacità del capitano o scendere dalla nave. Ad ogni turno il comandante cambia e se non passerà la prova la nave precipiterà e si dovrà cominciare daccapo!

4. Utilizziamo accessori salva-spazio

Certo se avete intenzione di portarvi in spiaggia gli esclusivi card game dell’estate di ioGioco, forse non ne avrete bisogno, ma se proprio non volete rinunciare al Carcassonne Big Box o a 7 Wonders allora geek-box e porta-deck sono dei must-have.

Proprio a proposito di Carcassonne, potremmo anche prendere in considerazione l’acquisto dell’espansione La Principessa e il Drago (che potete trovare A QUESTO INDIRIZZO). Non solo è una grande aggiunta al gioco con un adorabile drago meeple, ma la sua scatola è compatta e può ospitare comodamente il gioco base e qualche espansione extra. Basterà semplicemente sostituire il tabellone segnapunti con una delle numerose app per il punteggio disponibili sugli store digitali.

Il maggior vantaggio dell’utilizzo di mezzi di archiviazione alternativi come i box porta carte è la protezione aggiuntiva che queste garantiscono alle nostre carte. Il materiale robusto ma flessibile dei porta deck di qualità media le mantiene al sicuro da fuoriuscite o schizzi di liquidi vari dal bar o dalla piscina.

Se vogliamo fare ancora di più per garantirci di non rovinare i nostri preziosi giochi di carte possiamo anche decidere di imbustarle, scegliendo ovviamente il formato più adatto. Su Amazon, A QUESTO INDIRIZZO, possiamo trovarne veramente per tutte le esigenze.

Questi accessori ci permetteranno di portare anche in vacanza i giochi da tavolo che più amiamo anche se caratterizzati scatole enormi.

Un classico titolo con confezione “over-size” giocabile anche in spiaggia è Splendor.

Ideato da Marc André e distribuito in Italia da AsmodeeSplendor è un semplice gioco da tavolo per 2-4 giocatori con partite della durata di circa 30 minuti ciascuna, ambientato nel Rinascimento.

I giocatori interpretano mercanti di pietre preziose, con l’obiettivo di arricchirsi velocemente e raggiungere per primi i 15 punti necessari per assicurarsi la vittoria. Per fare ciò dobbiamo essere in grado di fare le migliori scelte strategiche, tenendo d’occhio anche le scelte dei nostri avversari.

E voi avete già deciso quali giochi da tavolo verranno in vacanza con voi? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Leggiamo altro?
Il sentiero delle ossa: un mondo antico di violenze e desiderio di libertà – Recensione