Neon Genesis Evangelion

Evangelion: anche in USA è bufera per il nuovo adattamento. La responsabile attacca i fan

Quando Netflix ha deciso di portare Neon Genesis Evangelion sulla sua piattaforma, probabilmente non si sarebbe aspettata l’ondata di polemiche che hanno riguardato il nuovo doppiaggio dell’anime (resosi necessario per una questione di diritti).

E non parliamo solamente del caso italiano, dove il nuovo adattamento di Gualtiero Cannarsi ha “costretto” l’azienda californiana a correre ai ripari, eliminando il doppiaggio in italiano e promettendone uno nuovo. Anche in USA, infatti, il nuovo adattamento di Evangelion ha suscitato diverse critiche (QUI potete trovare l’intera storia con tutte le motivazioni dei fan d’oltreoceano), ma la responsabile di questo adattamento, Amanda Winn Lee, non l’ha presa proprio bene.

Hideaki Anno Evangelion

Anche in USA il nuovo adattamento di Neon Genesis Evangelion non piace ai fan, ma la responsabile non ci sta e risponde ai fan sfogandosi su Twitter

Ecco il tweet infuocato pubblicato solo un paio di giorni fa sul suo account ufficiale:

Per venti fottuti anni ho ascoltato i fan lamentarsi del fatto che mi sono presa troppe libertà con la traduzione di Eva. Ora la rabbia deriva dal fatto che è troppo letterale. Imparate il giapponese e traducetevi da soli la serie o andate a farvi fottere. In ogni caso dovete stare zitti“.

Ovviamente il messaggio ha diviso i fan di Evangelion, tra chi ha espresso solidarietà alla responsabile del nuovo adattamento e chi, invece, ha preferito risponderle a tono.

Quello che non è chiaro è se, così come accaduto in Italia, Netflix tornerà sui suoi passi, realizzando un nuovo adattamento dell’anime anche per il mercato statunitense.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed
Leggiamo altro?
Stranger Things 3
Stranger Things 3: è Neverending Challenge grazie ad un video di Millie Bobby Brown