Space Invaders cambia pelle a 40 anni e diventa un gioco da tavolo

Quarant’anni fa nasceva una pietra miliare nel mondo dei videogame, si trattava di Space Invaders, originariamente edito da Taito.

Oggi, grazie a 612 Entertainment,uno dei titoli più famosi della storia videoludica mondiale è pronto a tornare. Ma questa volta non serviranno retro-console od emulatori per divertirsi con il gioco, perché arriverà sottoforma di gioco da tavolo.

Per ottenerne una copia esclusiva in anteprima basterà finanziarne la campagna recentemente avviata su Kickstarter.

Grazie a Space Invaders: The Board Game le meccaniche del primo sparatutto della storia saranno riproposte presto sui nostri tavoli

Innanzitutto ci pare doveroso omaggiare questo titolo di lunga data facendo un breve excursus sulle sue origini, che magari i più giovani potrebbero non conoscere.

Creato da Tomohiro Nishikado, il gioco arcade originale è stato rilasciato nel 1978 e rappresenta uno dei primi esempi di sparatutto. Il  gioco esplose ancor di più quando, nel 1980 fu pubblicata la versione per lo storico Atari 2600.

Per costruire le meccaniche del gioco, che rappresenta il padre ideologico del genere sparatutto, Nishikado ha tratto ispirazione da un altro famoso titolo dell’epoca, Breakout.

Oggi il gioco è considerato una pietra miliare fra quelle che hanno guidato il business dei videogiochi, trasformandolo da semplice novità ad industria globale. Di fatto, Space Invaders ha sicuramente ispirato molti altri videogiochi, e si tratta di un titolo amatissimo che in seguito ha visto nascere numerosi adattamenti su diverse piattaforme ed emulatori.

Ecco tutti i dettagli in merito alla campagna Kickstarter appena partita per il finanziamento di Space Invaders!

Esattamente come nel videogame, l’obiettivo del gioco è quello di difendere la Luna dall’invasione aliena, sparando a tutto ciò che ci capita sotto tiro.

Space Invaders: The Board Game è un gioco da tavolo per 2-4 giocatori che combina il deck-building con una discreta dose di strategia.

I giocatori dovranno muovere i propri cannoni lungo la parte bassa del tabellone per eliminare le minacce aliene “colpendo” le carte schierate sulla plancia, in modo da poterle aggiungere alla propria mano per ottenere azioni aggiuntive e poteri speciali.

Il gioco è composto da un totale di 242 carte azione, carte energia e tecnologie ricercabili e si caratterizza per combinare collaborazione e competizione fra i giocatori. Infatti, tutti dovranno collaborare per eliminare il nemico comune, rappresentato dagli alieni, ma solo il migliore vincerà la partita!

Tre le versioni disponibili per il pledge: quella standard al prezzo di 30 dollari (ma se vi affrettate potreste ancora aggiudicarvela a 20 grazie all’early bird!), la versione deluxe 75 dollari (in early bird a 55, ancora per poche copie) e la versione limitata Diorama autografata (di cui vi diamo un assaggio qui sotto) al prezzo di 990 dollari!

La campagna, iniziata ieri, ha già raggiunto (al momento in cui scriviamo) circa il 70% del suo obiettivo grazie agli oltre 750 backer che già l’hanno sottoscritta e si appresta ad essere una delle più interessanti del momento.

E voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed
Leggiamo altro?
Etherfields: il gioco da tavolo pronto a sfondare ogni record su Kickstarter