14 curiosità su Mortal Kombat che dovreste sapere

Ditemi chi non conosce Mortal Kombat, il picchiaduro di Midway che, dopo aver superato il traguardo dei 25 anni (si, siete vecchi, accettatelo!), si appresta a tornare sui nostri schermi con l’undicesimo capitolo, già pre-ordinabile su Steam e Amazon.

Quale migliore occasione per scoprire delle succose curiosità su Mortal Kombat?

In attesa dell’undicesimo capitolo, ecco alcune curiosità su Mortal Kombat!

Dopo 25 anni di onorata di carriera, avere qualche piccolo segreto, magari una leggenda metropolitana, è il minimo per una saga come quella di Sub-Zero e Scorpion, composta da una quantità invidiabile di capitoli. E tempo quindi di tuffarsi a caccia di curiosità su Mortal Kombat.

1 La Sonia Blade desnuda

Siamo onesti, all’epoca tutti abbiamo notato le grazie della bella Sonia e, quando si sparse la voce che era possibile giocarla in versione nature, si aprì un putiferio ormonale. Inizialmente si vociferò che fosse possibile solamente sulla versione per Sega Mega Drive, poi fu la versione da sala giochi ad essere la detentrice di questa Sonia provocante.

Peccato che fosse una semplice leggenda metropolitana (e quindi ecco che la prima curiosità su Mortal Kombat si rivela una bella delusione).

2 Il Pac-Man che non ti aspetti

Il Pac-Man che non ti aspetti

Cosa può c’entrare il pacifico Pac-Man con il sanguinario torneo? Si direbbe niente, eppure il famelico esserino giallo ha marcato visita all’interno di Mortal Kombat! Nel primo capitolo della saga, nello stage Palace Gates, si può infatti vedere un bassorilievo con l’iconico personaggio del mondo dei videogiochi anni ’80 in mostra.

3 Fatality commerciale

Quante volte avete dibattuto con gli amici se fosse meglio Street Fighter o Mortal Kombat? Di questa rivalità aveva subito colto il potenziale la Capcom, che in un vecchio spot mise subito in chiaro chi avesse la mano più pesante (letteralmente). Premete il tasto per farvi un’idea di quello di cui stiamo parlando.

4 La Predator Fatality

Questa curiosità su Mortal Kombat è piuttosto facile da comprendere: la fatality di Cyrax nel terzo capitolo è un omaggio al film Predator del 1997. Ve n’eravate accorti?

5 Non perdere la testa!

Non perdere la testa!

Ricordate la fossa che appariva nel primo capitolo, con teste mozzate e corpi infilzati negli spuntoni? E se vi dicessi che le tre teste in primo piano appartengono a Ed Boon, John Tobias e John Vogel, impiegati storici di Midway?

6 Hasta la vista, Scorpion!

Pare che alla Midway avessero una venerazione per Schwarzy! Dopo Predator, anche un altro film col muscolo austriaco trapiantato in America viene citato in Mortal Kombat.

In Shaolin Monks, se Scorpion finisce nella lava, prima di venirne risucchiato, alza il braccio e mostra il suo pollice. Ricorda nulla?

7 Ermac, bug o leggenda metropolitana?

Ermac, bug o leggenda metropolitana?

Personaggio apparso in Mortal Kombat III, Ermac per anni è stato al centro delle congetture degli appassionati della saga.

Il nome è la riduzione di Error Macro, messaggio che appariva a volte nel primo capitolo nella schermata di debug, sotto il comando ‘Reptile fights‘. In molti iniziarono a pensare fosse un personaggio segreto, grazie anche al pesce di aprile di una rivista di videogiochi che pubblicò degli screenshot segreti (ed ovviamente falsi!) in cui il personaggio segreto mostrava un kimono rosso. In realtà, tutti gli attori recitavano con abiti rossi, che venivano poi colorati con una palette swap, e fu questo elemento che diede ai creatori del gioco l’idea per Ermac.  Curiosamente, da questa incomprensione nacque anche un altro personaggio…

8 Skarlet, figlia di Ermac

Curiosità su Mortal Kombat spesso travisata è la nascita di Skarlet. Partendo proprio dalla leggenda di Ermac, i programmatori decisero di creare una versione di Kitana giocando su questo presunto bug che avrebbe generato Ermac.

9  Il nome dei padri

 Il nome dei padri

Ricordate il personaggio Noob Saibot? Il nome è la combinazione di Ed Boon (Noob) e John Tobias (Saibot), nientemeno che i due creatori della serie! Per correttezza nei confronti di Tobias, quando questi lasciò la Midway, il personaggio venne ribattezzato semplicemente Noob!

10 Rettili segreti

Reptile appare inizialmente come combattente segreto di Mortal Kombat I. Questo lottatore era disponibile solo dopo aver seguito precisi passaggi e mostrava di aver i poteri di Sub-zero e Scorpion!

11 Vampiri e mazzate

Questa curiosità su Mortal Kombat ci porta nella modalità Konquista di Mortal Kombat: Deception. In una missione secondaria, Shujinko riceve l’incarico di cacciare un vampiro, dietro richiesta di tale Han Velsing. Avrete subito intuito la citazione a Van Helsing, il vecchio cacciatore di vampiri creato da Bram Stoker.

12 Core de babbo tuo

Core de babbo tuo

Non avete mai avuto l’impressione che Scorpion sia incredibilmente presente? Il motivo è che Ed Boon ha sempre considerato il ninja in giallo come il suo personaggio preferito. Non è un caso che sia l’unico lottatore presente in tutti i capitoli, oltre ad avere i primi piani migliori nei vari trailer dei capitolo della saga!

13 Faccia da montante!

Curiosità su Mortal Kombat legata ad un particolare colpo, l’uppercut. In diversi capitoli della saga, azzeccando un buon montante a schermo compare la faccia del sound designer Dan Forden, che ci delizia con un ispirato ‘Toasty‘!

14 Trucchetti per conquistare una torre

In Mortal Kombat X uno dei livelli più ardui è la Challenge Tower, roba da esaurimento nervoso. Quante volte avete fatto ‘riprova’ sperando di superare il livello? Pensate che sarebbe bastato una sequenza di dieci tentativi, senza dare il comando ‘riprova’, per abbassare sensibilmente la difficoltà del livello!

Commenti
Caricamento...