SBK Team Manager: creiamo e portiamo alla vittoria il nostro team di Superbike

sbk team manager

Spesso, quando da casa seguiamo una gara di motociclismo, fatta di sorpassi, sportellate e vittorie al fotofinish, ci dimentichiamo dell’incredibile lavoro svolto dietro le quinte.

SBK Team Manager, un gestionale sviluppato dall’italianissima Digital Tales, ci porta proprio dietro la pit lane, là dove meccanici, capotecnici e team principal lavorano senza sosta per portare in pista una moto sempre competitiva.

Da Digital Tales arriva SBK Team Manager, un videogioco gestionale che vi permetterà di creare e gestire la vostra personale squadra di Superbike

Digital Tales è un’azienda fondata nel lontano 2006 e con sede a Milano, specializzata nello sviluppo di videogiochi e soluzioni per l’e-learning.

In ambito videoludico, in particolare, la compagnia può vantare la collaborazione di Dorna WSBK Organization per lo sviluppo dei giochi ufficiali per Android e iOS dedicati al mondo delle derivate di serie.

Leggi anche: Trasformiamoci in un dio e creiamo il nostro universo in Universim

SBK Team Manager è, quindi, la prima esperienza in ambito manageriale dell’azienda italiana, che ha potuto nuovamente contare sulla collaborazione ufficiale di Dorna e dello studio canadese Pixel Racers.

SBK Team Manager: il gameplay

La creazione di una squadra in grado di vincere il campionato mondiale di Superbike parte dalla scelta della moto.

Grazie alla collaborazione con l’organizzatore ufficiale, sono presenti tutti i costruttori più apprezzati dagli amanti di questo motorsport: Aprilia, Ducati, Honda, Kawasaki, BMW, Yamaha ed MV Augusta. Scelto il mezzo, poi, è tempo di dare un nome, un logo ed un colore al nostro team.

SBK Team Manager
Scegliamo una moto, e diamo un nome al nostro team

Inizia così la nostra carriera da team manager: con il budget a nostra disposizione, dovremo lavorare duramente per portare la nostra squadra sul gradino più alto del podio.

Come prima cosa, dobbiamo scegliere gli sponsor, assumere un capotecnico e, infine, il nostro primo pilota.

Molto interessante, in questa fase di gioco, è la possibilità di contrattare sul prezzo. Attenzione, però: piloti e capotecnici potrebbero trovare la nostra offerta troppo bassa ed andarsene prendendoci anche a male parole.

SBK Team Manager
Scegliamo gli sponsor prestando attenzione ai requisiti per il compenso bonus!

Ha inizio il weekend di gara!

Ed eccoci arrivati nel vivo dell’azione: il primo weekend di gara, che sarà composto da prove libere, qualifiche e gare vere e proprie.

In particolare, durante le tre sessioni di prove libere il nostro compito sarà di mettere a punto la moto in vista delle corse vere e proprie.

Durante questa fase, occorre la massima attenzione alle indicazioni sulla pista per scegliere accuratamente quale delle tre caratteristiche del nostro mezzo (ingresso in curva, uscita di curva e velocità di punta) migliorare. Le libere saranno anche l’occasione per testare i nuovi pezzi che possono essere dalla schermata dei box.

Successivamente, inizieranno le qualifiche. In questa fase, dovremo fare scendere in pista il nostro pilota nel momento migliore, ovvero quando la sua concentrazione sarà al massimo ed il traffico sul tracciato sarà, invece, al minimo. Il tempo che otterrete permetterà di accedere alla Superpole 1 o, in alternativa, determinerà direttamente la posizione sulla griglia di partenza.

E dopo i tre turni di prove libere, la Superpole 2 e, si spera, la Superpole 1, arriva il momento tanto atteso: Gara 1 e Gara 2, dove il nostro compito da team manager sarà quello di scegliere le gomme (morbide, medie, dure e rain) e lo stile di guida del pilota.

SBK Team Manager
La gara sta per iniziare. Scegliamo le gomme da usare e diamo gli ultimi consigli al nostro pilota

Grazie alla modalità 3D Live Racing, poi, potremo seguire ogni istante della gara, per impartire nuove istruzioni al pilota e tenere sotto controllo lo stato di moto e gomme per ridurre il rischio di cadute.

SBK Team Manager
La visualizzazione di gara permette di seguire la corsa per dare nuove indicazioni al pilota. Occhio alla probabilità di caduta!

Vincere o, comunque, finire a punti permetterà di ottenere maggiore fama, scalare le classifiche (divise per Piloti, Team e Costruttori) ed sbloccare i bonus degli sponsor.

Vincere non sarà facile!

E così, gara dopo gara, stagione dopo stagione, il nostro compito sarà portare il neonato team a vincere un campionato mondiale, rinnovando o stipulando nuovi contratti con capotecnici e piloti al termine di ogni stagione e acquistando nuove parti per la vostra moto.

Naturalmente, agli inizi sarà impossibile riuscire a competere con i team ufficiali e anche la lotta con i team satellite non sarà assolutamente una passeggiata.

Con un’oculata gestione del budget, impartendo le giuste indicazioni al pilota in pista e lavorando fianco a fianco con il capotecnico e la squadra di meccanici, il primo posto della classifica dei team non sarà un sogno irrealizzabile.

Raggiungendo un punteggio di fama (rappresentata in-game dall’icona di una coppa) pari a 100, poi, avremo la possibilità di assumere un secondo pilota, che verrà seguito da una nuova squadra di meccanici e da un secondo capotecnico. Aumenteranno le spese, è vero, ma raddoppieranno anche i punti che il nostro team potrà ricevere in ciascuna gara.

La personalizzazione della squadra, però, non finisce qui. Ottenendo sempre più fama, infatti, sarà possibile sbloccare nuovi elementi da inserire nell’hospitality, ovvero quell’area del paddock dove tutti i membri del team potranno passare il tempo tra una corsa e l’altra.

Conclusioni

Come già anticipato, SBK Team Manager rappresenta il primo approccio di Digital Tales con il genere gestionale. Nonostante ciò, si è già dimostrato un ottimo prodotto che mostra il mondo della Superbike da un diverso punto di vista.

Il margine di miglioramento, però, è ancora ampio, soprattutto per quanto riguarda il comparto grafico.

La visualizzazione di gara, in primis, potrebbe essere maggiormente dettagliata. Non è necessario il livello di dettaglio tipico di una vera simulazione di corsa, ci mancherebbe, dal momento che non è questo il genere, tuttavia qualche piccolo miglioramento in questa direzione sarebbe sicuramente ben accetto.

SBK Team Manager è già disponibile per Android (link al Play Store) e iOS (link all’App Store) al prezzo lancio di 2,29 euro e non contiene pubblicità… più o meno

Non c’è pubblicità, o quasi

In realtà acquisti in-app e pubblicità sono presenti, ma hanno un ruolo funzionale.

Nel caso finiste il denaro di gioco, infatti, Digital Tales ha pensato di introdurre la possibilità di acquistare nuova valuta o, in alternativa, di ottenerne gratuitamente guardando un video sponsorizzato.

Nonostante questa funzionalità non venga minimamente accennata nel gioco (finito il denaro, infatti, toccherà ricominciare tutto dall’inizio), a mio avviso snatura quella che è l’essenza di un gestionale.

Nei titoli di questo genere, infatti, l’obiettivo è proprio quello di diventare il miglior manager di sempre senza ricorrere ad aiuti esterni, ma facendo affidamento solo sulle proprie abilità imprenditoriali. La possibilità di rimpinguare il proprio portafoglio virtuale con denaro vero va, secondo me, nella direzione contraria.

Ci tengo comunque a sottolineare che acquisti in-app e video sponsorizzati non sono assolutamente necessari per progredire nel gioco, che non è un free-to-play. Si tratta semplicemente di una possibilità che viene data a quei giocatori che, dopo aver sperperato le proprie finanze con pessime scelte manageriali, non vogliono perdere i progressi fatti e ricominciare da zero.

Nel complesso, però, SBK Team Manager è un ottimo titolo mobile rivolto principalmente a quegli amanti del genere gestionale che, nel weekend, tra una partita a Theme Park World e l’altra, seguono il campionato delle derivate di serie.

E voi, lo avete provato? Cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti
...e questo?
FIFA eClub World Cup mkers
FIFA eClub World Cup: il team italiano Mkers è Campione del Mondo