Predator: 30° Anniversario, saldaPress inizia la caccia!

Parlando di Aliens Universe, inevitabilmente il protagonista è lo xenomorfo più celebre della storia del cinema. Ma visto che lo spazio non era ancora abbastanza pericoloso per gli umani, ecco che anche un’altra minaccia è stata aggiunta allo scenario galattico: i Predator.

saldaPress inizia la sua collezione di fumetti sui Predator con un volume eccezionale

Il passaggio ufficioso è avvenuto nel 1990 con Predator II, quando sul finale compariva un teschio di Alien nella sala trofei del cacciatore Yautja. Questo primo incontro è diventato il punto di partenza di una serie di incontri-scontri che hanno consentito ai due letali alieni di dare vita ad una serie di epici scontri all’interno dell’Aliens Universe.

predator 2

Il letale Predator, a partire dal primo film datato 1988, aveva già fatto breccia nel cuore degli appassionati, al punto di meritarsi una serie di fumetti che rimettesse in gioco i letali cacciatori alieni. Una simile opera non poteva certo rimanere nel dimenticatoio, e l’uscita di un nuovo film della saga di Predator è l’occasione ideale per saldaPress di proseguire il recupero del canone fumettistico dell’Aliens Universe, dando vita ad una serie parallela ad Aliens interamente dedicata agli Yautja.

Proprio come con l’esordio della collana dedicata agli xenomorfi, anche per Predator si inizia con un bel volume che recupera la prima storia che ha inserito gli Yautja nel mondo dei comics. Ad onor del vero, nella miniserie di Eternal i Predator hanno fatto una bella comparsata nel mondo degli Aliens, ma ora è arrivato il momento di dedicarsi alla caccia in solitaria. E dato che gli Yautja cacciano col caldo, quale momento migliore di un torrido agosto?

Il volume Predator: 30° Anniversario in uscita a fine agosto raccoglie la prima trilogia fumettistica di Predator (Giungla di Cemento, Guerra Fredda e Fiume Oscuro), spostando la scena del combattimento dalla giungla all’ambiente urbano, ovviamente in una New York particolarmente calda e incredibilmente violenta.

predator 1

La storia è stata affidata all’epoca a Mark Verheiden, già apprezzato autore delle prime storie dell’Aliens Universe (raccolta da saldaPress nei volumi Aliens: 30° Anniversario a Aliens: Inferno sulla Terra), che caratterizza la prima incursione urbana dei Predator in un contesto narrativo che ricorda molto l’ambientazione di Predator II.

All’interno della prima parte della trilogia assistiamo all’arrivo di un cacciatore Yautja che pensa bene di inserirsi all’interno di una guerra tra bande, cosa che dati gli anni in cui viene scritta era anche una piaga piuttosto manifesta nella New York dell’epoca.

La sfortuna del cacciatore alieno è di incappare nella strada di un poliziotto coriaceo e particolarmente ostinato: Schaeffer. Se il nome vi suona familiare, avete fatto bingo, visto che stiamo parlando nientemeno che del fratellino di Dutch Schaeffer, il personaggio di Schwarzenegger in Predator!

Verheiden ancora una volta mostra di sapere come legare la dimensione fumettistica a quella cinematografica, costruendo una storia che sappia esaltare quanto già noto con una serie di novità che spingano l’ambientazione verso nuovi orizzonti. La presenza di personaggi noti, i riferimenti alla pellicola del 1988 e anche un interessante ritorno che rende ancora più solida l’integrazione tra fumetto e film.

I Predator protagonisti di ben tre nuove collane dell’Aliens Universe marchiato saldaPress

A dare uno spessore particolarmente action sono anche i dialoghi e il tono duro, cinico, perfetto per identificare un clima già violento e indice di una società che diventa il ricettacolo perfetto per una compagine di cacciatori Yautja in cerca di trofei. Il crescendo narrativo di Verheiden è impeccabile come sempre, capace di sorprendere con colpi di scena ad effetto che aumentano costantemente il tenore adrenalinico della caccia.

Uno dei grandi dubbi di questi recuperi eccellenti rimane l’invecchiamento del fumetto. Questa trilogia di Predator, come il film originale, compie trent’anni, che in termini fumettistici sono un’infinità. Lo stile dei disegni, firmati da Chris Warner e Ron Randall, sono figli di quel periodo, con una visione muscolare e violenta che si sposa al meglio con la storia di Verheiden, sia nel contesto urbano che nella parentesi della giungla.

predator 3

Datemi del nostalgico, ma ancora oggi questa impostazione grafica mi esalta. I colori accessi e che creano contrasti cromatici perfetti per esaltare la figura da predatore dello Yautja e le sue tattiche sono un altro aspetto che non pare aver perso smalto con il passare degli anni.

Come suo solito, saldaPress motiva in pieno l’acquisto del volume non solo offrendo la lettura di una storia che onora il mito dei Predator, ma inserendo l’immancabile comparto redazionale che ci porta a conoscere gli interessanti retroscena di questa avventura.

Predator: 30° Anniversario è il punto di partenza della nuova collana di saldaPress dedicata agli Yautja, che a breve si arricchirà della collana di spillati Predator e dei volumi Life and Death, seguito di Fire and Stone.

La caccia ha inizio!

Potrebbe piacerti anche