Semplicemente Nerd!

Hop! – Saltellare tra le nuvole infilzando arcobaleni!

Hop! Salta!

Abbiamo provato un gioco tutto sommato banale ma che, grazie ad un’invenzione al pari dell’uovo di Colombo, si è dimostrato geniale e divertentissimo: Hop!

Perché l’ho definito banale? Perché in Hop! dovrete “semplicemente” lanciare un cerchio di spugna a un altro giocatore che dovrà prenderlo al volo. Cosa lo rende geniale e divertentissimo? Un sistema di scommesse e di bonus/malus che influenzano il tiro o la presa del cerchio!

Hop! è un party game per 3-6 giocatori dai 6 anni in su, dell durata per ogni partita di circa 30 minuti, edito dalla FunForge e distribuito in Italia da Ghenos Games.

Ideato da Ludovic MaublancMarie Cardouatgià illustratrice di Dixit (e infatti la parte grafica, molto “pastellosa”, è impressionante per la bellezza e la cura dei particolari).

Ma vediamo cosa c’è nella…

…grossa e pesante scatola di Hop!

Due scomparti sovrapposti vi permettono di riordinare con precisione:

  • 1 tabellone 3D
  • 6 personaggi
  • 6 tessere personaggio
  • 66 gettoni vari
  • 36 tessere Nuvola
  • 50 carte Sfida
  • 2 Arcobaleni
  • 1 regolamento

Se siete amanti della grafica e della scenografia, accomodatevi: Hop! apparecchiato è uno splendore! Il tabellone 3D è grosso e resistente e fa la sua bella figura al centro del tavolo. Ma ancora più belle sono le miniature dei personaggi: curatissime nei particolari, colorate, e alte ben 5 centimetri.

Le carte sono un po’ sottili e rischiano di rovinarsi facilmente e, ovviamente, imbustandole non potrete più metterle nel loro alloggiamento. Le restanti parti sono tutte molto resistenti, fatte di cartone bello spesso e parimenti curate nell’aspetto grafico.

Il regolamento è chiarissimo, ben spiegato e corredato da numerose illustrazioni.

C’è una cosa però che mi lascia perplesso: tutto questo materiale, bellissimo ribadisco, è funzionale al gioco? Le tessere personaggio sono delle padelle di cartone 10×15 cm. quando bastavano dei semplici token. Il tabellone 3D e le miniature sono fini a sé stessi, non cambiano l’esperienza di gioco: un track con dei token o delle miniature più piccole avrebbero reso ugualmente l’idea. Tutto ciò avrebbe comportato chiaramente ad una riduzione di prezzo del gioco e delle dimensioni della scatola.

Stesso discorso per le carte Sfida: fossero state grandi la metà avrebbero comunque assolto alla loro funzione egregiamente.

I due Arcobaleni (uno di riserva, grazie Ghenos!) sono morbidi ma resistenti.

Le regole di Hop!, in breve

Dopo aver montato il tabellone 3D, ogni giocatore riceve una miniatura personaggio e relativa tessera, 5 token Palloncino e 1 token scommessa. Attorno al tabellone mettete le tessere Nuvola col numero coperto e le tessere Uccello.

Al tuo turno sei il Lanciatore, scegli l’Infilzatore, peschi una carta Sfida e leggila a voce alta. Se necessario devi scegliere un Aiutante e/o un Disturbatore. Ora tutti i giocatori sanno che sfida ti aspetta e, se non sono coinvolti nella stessa, possono scommettere segretamente sulla riuscita o meno della sfida.

Tocca a te! Lancia l’Arcobaleno verso l’Infilzatore e spera che venga preso perché se la sfida riesce:

  • il Lanciatore avanza la sua miniatura di un livello sul tabellone;
  • l’Infilzatore e l’Assistente guadagnano una Nuvola;
  • il Disturbatore non guadagna niente;
  • chi ha vinto la scommessa guadagna un gettone Colomba;
  • chi ha perso la scommessa guadagna un gettone Corvo.

Se invece la sfida fallisce:

  • il Lanciatore perde un Palloncino;
  • l’Infilzatore e l’Assistente non guadagnano niente;
  • il Disturbatore guadagna una Nuvola;
  • chi ha vinto la scommessa guadagna un gettone Colomba;
  • chi ha perso la scommessa guadagna un gettone Corvo.

Le Nuvole hanno sul retro un numero, da 0 a 2, che alla fine della partita conta come punti vittoria. Il valore delle Nuvole conquistate è segreto, ma potete guardarlo quando prendete la tessera.

I gettoni Uccello invece funzionano a tris: quando avete tre Colombe o tre Corvi restituite TUTTI i gettoni Uccello alla riserva, ma con tre Colombe la vostra miniatura sale di un livello, mentre con tre Corvi perdete un palloncino.

Il gioco termina quando un giocatore raggiunge il settimo livello del tabellone oppure quando perde l’ultimo Palloncino, e in questo caso la sua miniatura torna al livello 0 perché è precipitata.

Per determinare il vincitore si somma il valore del livello dove si trova la propria miniatura, al totale dei valori delle Nuvole conquistate. Chi ha il punteggio più alto è il vincitore.

Conclusioni

Sono subito chiaro: se cerchiate un cinghiale per esperti girate alla larga da Hop!

Se invece siete interessati vi do subito due consigli: giocate a piedi scalzi e usate un tavolo grande in una stanza ampia. In Hop! c’è da muoversi parecchio, metterei al sicuro anche eventuali bibite e beni alimentari onde evitare di buttare tutto all’aria nella foga di infilzare l’Arcobaleno.

Hop! è un party game che fa del movimento e dell’interazione i suoi punti di forza: fare il lancio giusto, riuscire a prendere l’Arcobaleno, scommettere in negativo facendo “trash talking” sull’Infilzatore per farlo sbagliare… Tanta caciara e tanto divertimento!

Ma se vogliamo un pizzico di tattica possiamo anche buttarcela dentro: scelgo chi è bravo a infilzare, dandogli l’opportunità di pescare ancora Nuvole, ma faccio salire la mia miniatura, oppure scelgo un imbranato cercando di fare il miglior lancio possibile e lascio tutti a prendersi il Corvo? Per non parlare della scelta di aiutanti e disturbatori, anch’essa importante per la riuscita della nostra Sfida.

Hop! è sicuramente un gioco per le compagnie che amano i giochi di movimento (Twister? chi ha detto Twister?). Semplice da spiegare, adatto anche a bambini, con una durata abbastanza contenuta; il che permette di fare agevolmente un paio di partite di seguito. Non ci sono mai tempi morti, tutti sono sempre coinvolti nel gioco in qualche ruolo, o semplicemente perché bisogna valutare su chi scommettere.

63%
Voto Finale

Hop!

Hop! è un party game semplice nella meccanica ma geniale nel regolamento. Tutti i giocatori al tavolo sono coinvolti, chi nella sfida chi nello scommettere sulla riuscita della stessa. Se amate i giochi movimentati e caciaroni non potete perdervelo!

  • Componenti
  • Profondità
  • Interazione
  • Longevità
Close