Durante un panel di The Walking Dead 8 al New York Comic Con, Melissa McBride ha parlato di sorprese che riguardano Carol con qualcuno che sembra aver intuito una possibile gravidanza

Durante i panel c’è il rischio che gli attori si lascino scappare involontariamente qualche anticipazione che avrebbe dovuto restare segreta, ma c’è anche la possibilità che qualcuno pensi, forse usando un po’ troppa fantasia, di leggere tra le righe delle dichiarazioni dei protagonisti qualcosa che non viene detto direttamente (e che probabilmente non esiste).

È quanto accaduto a Melissa McBride, la Carol di The Walking Dead la quale, sul palco del New York Comic Con 2017, ha parlato del suo personaggio e dei cambiamenti che ha attraversato fin dalla prima stagione; cambiamenti che ne hanno fatto uno dei protagonisti più amati dello show AMC.

Proprio in relazione a questi cambiamenti, diventati sempre più radicali e crudi, è stato chiesto all’attrice se Carol stesse “barattando biscotti in cambio di un’armatura”:

Sì, grazie a Dio! Sì! Ma questo non significa che non stia cuocendo qualcos’altro!

Il modo innocente ed ammiccante con cui l’attrice si è riferita a quel “cuocere qualcos’altro” ha insospettito più di qualcuno, certo di aver colto un significato metaforico che ovviamente va oltre le abilità di ottima cuoca di Carol, magari, appunto, riferito ad una possibile gravidanza.

Forse l’avvicinamento e la particolare “simpatia” che sembra legare Carol a Re Ezechiele, entrambi vittime della perdita di un figlio, potrebbe preannunciare la volontà dei due di portare una nuova vita nel Regno nel corso di The Walking Dead 8?

Cosa ne pensate? Credete che questa interpretazione delle parole sibilline di Melissa sia un po’ troppo forzata? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

The Walking Dead 8

Nella passata stagione Rick Grimes ed il suo gruppo hanno dovuto affrontare la sfida più pericolosa di tutte. Tra le comodità di Alexandria e l’illusione di aver finalmente trovato un po’ di normalità, hanno abbassato la guardia e si sono accorti, loro malgrado, di quanto sia brutale il mondo in cui vivono.

Sentendosi impotente verso Negan e le sue richieste, Rick in un primo momento ha cercato di fare buon viso a cattivo gioco ma, visto che ciò non ha fermato Negan e la sua pazzia, Rick ha iniziato a riunire attorno a sé le altre comunità vessate dai Salvatori. Ora, con Hilltop ed il Regno che si sono schierati al suo fianco, ha abbastanza “potenza di fuoco” per contrastare efficacemente Negan.

In questa stagione Rick porta “All Out War” a Negan e ai suoi seguaci. I salvatori sono numericamente maggiori, più spietati e meglio attrezzati, ma Rick e le comunità unite combattono per la libertà ed un futuro migliore. Tutto è pronto per una grande ed epica offensiva.

Fino ad ora, la sopravvivenza è stato l’unico obiettivo di Rick, ma tutto ciò non basta. Dovranno combattere per riottenere la propria libertà in un mondo da ricostruire e che possa dare loro la possibilità di ricominciare una vita normale.

Come in ogni guerra ci saranno delle vittime, delle perdite ma con Rick a capo di Alexandria, Meggie alla guida di Hilltop e Re Ezechiele con il suo Regno l’oppressione di Nega e dei suoi Salvatori può finalmente avere fine.

Correlato:

L’ottava stagione di The Walking Dead tornerà su AMC il 22 ottobre. In Italia, FOX, trasmetterà gli episodi con un giorno di ritardo a partire cioè dal 23 ottobre.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Fonte: Comicbook

Leggi anche

The Walking Dead 8: Carol e Daryl nella nuova clip della première

Diamo uno sguardo alla nuova clip tratta dalla première di lunedì di The Walking Dead 8, c…