Suicide Squad, arriva il mea culpa di David Ayer: “Potessi tornare indietro, Joker sarebbe il villain principale”

Suicide Squad

Il regista di Suicide Squad, David Ayer, ha risposto ad un fan su Twitter spiegando che, potendo tornare indietro, Joker sarebbe il villain principale

Durante un lungo post di risposta ad un fan sul suo profilo Twitter, il regista di Suicide Squad, David Ayer, ha ammesso di non aver gestito il film nel migliore dei modi.

Un rimpianto su tutti sembra lo abbia perseguitato in questi mesi di dure critiche alla pellicola da parte di stampa (e pubblico), quello di non aver reso Joker il villain principale.

“So che è un film controverso, ho cercato di fare qualcosa di nuovo, con un proprio stile. Ho preso ispirazione dalla follia dei fumetti, ma fare un film è difficile e ci sarà sempre qualcuno che rimarrà scontento perché non gli è stato dato ciò che voleva. Suicide Squad ha dei difetti, lo so io, lo sa l’inferno e tutto il mondo: la cosa che più fa male però è vedere la macchina d’odio mediatico che è stata messa in moto. Se potessi tornare indietro, renderei il Joker il villain principale con una trama molto più terrena. Non mi resta che imparare dagli errori e tenere a mente le cose buone, come il grande successo avuto dal film a livello commerciale. Mi impegnerò per dare ai personaggi la storia e la trama che meritano, la prossima volta”.

Il dado ormai è tratto e non serve piangere sul latte versato… Se avete altre frasi fatte adatte all’occasione potete inserirle nei commenti!

Fonte: CB

Leggiamo altro?
bright netflix
Bright: rinviato il sequel del film fantasy poliziesco di Netflix