Project Valerie: un notebook con tre monitor presentato da Razer al CES 2017

Project Valerie

Project Valerie è il progetto di Razer che toglierà il sonno a tutti gli appassionati di tecnologia

Avete presente il famoso meme in cui Fry di Futurama, che impugna delle banconote, viene usato per indicare l’assoluta, irrefrenabile e compulsiva voglia di entrare in possesso di qualcosa a qualsiasi prezzo? Bene, questa è una di quelle situazioni in cui tale meme calzerebbe proprio a pennello.

Infatti, Razer al CES 2017 di Las Vegas presenta Project Valerie: il prototipo di un notebook da gaming con tre monitor 4K di 17,3″ ognuno con un pannello IGZO. In totale, questi tre monitor forniscono l’incredibile risoluzione di 11520 x 2160 con Nvidia Surround View e supporto G-SYNC.

I due monitor aggiuntivi, posizionati dietro allo schermo principale, si “apriranno” automaticamente, senza dover agire manualmente, ogniqualvolta l’utente deciderà di passare dal configurazione di un monitor a quella estesa con tre.

Non contenta di fornire questa meravigliosa soluzione tecnica, Razor ha pensato bene di illuminare tramite LED anche corpo e tastiera di questo portatile con l’illuminazione che riproduce le gradazioni di colore visualizzate sui monitor.

Ecco il commento di Min-Liang Tan, CEO e cofondatore di Razer:

Le configurazioni multi-monitor sono sempre più necessarie per professionisti, designer e giocatori. Per la prima volta, abbiamo progettato una soluzione multi-monitor che gli utenti possono portare con sé. Project Valerie promette tutte le funzionalità di tre schermi senza problemi.

Ok, dopo che le vostre mascelle si sono slogate per l’incredibile stupore, passiamo a vedere cosa batte sotto il cofano di questa astronave!

Questo favoloso notebook sarà equipaggiato con un processore Intel i7,  32 GB di RAM, una GPU Nvidia GeForce GTX 1080, una tastiera meccanica, la stessa del Razer Blade Pro. Da quest’ultimo, Project Valerie, riprende lo stesso sistema di raffreddamento consistente in una camera di vapore che riduce le zone calde, permettendo di dissipare rapidamente il calore. A tutto ciò si aggiungono una ventola e uno scambiatore di calore per rendere il raffreddamento ancora più efficiente. Tutta questa tecnologia sarà racchiusa in 3,5cm di spessore e 5,5 kg di peso.

Siamo di fronte a caratteristiche hardware di tutto rispetto che però, quasi sicuramente, renderanno Project Valerie un tantino costoso. Considerando che il prezzo del Razer Blade Pro sia aggira intorno ai 3.700,00 dollari, le previsioni  per portarsi a casa questo fantastico notebook indicano un prezzo non inferiore a 5.000,00 dollari.

Fry continua ad avere il braccio teso ed i soldi ben stretti, voi invece cosa sareste disposti a fare per un gioiellino simile? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Leggiamo altro?
Christina Koch e Jessica Meir
Mentre leggete è in corso la prima passeggiata spaziale tutta in rosa!