Nuovi dettagli sulla seconda stagione di Stranger Things. Giustizia anche per Barb…

Arrivano nuovi dettagli sulla seconda stagione di Stranger Things, la serie fenomeno del momento di Netflix. Ci sarà anche giustizia per Barb nei nuovi episodi.

Matt e Ross Duffer, i creatori dietro alla serie tv paranormale di Netflix, durante un’intervista rilasciata ad IGN hanno svelato nuovi dettagli sulla seconda stagione di Stranger Things; e di come Barb troverà giustizia in essa (il cui arrivo però non è ancora stato confermato, anche se dato per certo).

shannon-purser-stranger-things-barb

 

Ovviamente se non avete visto la prima spettacolare stagione di Stranger Things, occhio agli spoiler!

Ecco quanto detto dai fratelli Duffer:

Non prevedo che accadrà. Ma Barb non sarà dimenticata. Ci assicureremo di renderle giustizia. Il pubblico si è sentito comprensibilmente frustrato dal fatto che la cittadina non affronti realmente la scomparsa di Barb. Quelle cose succedono, solo che non spendiamo dello screen time per mostrarle.

Non è che i suoi genitori pensino “Oh, Barb se n’è andata. È morta!”. In realtà la stagione 1 si svolge nell’arco di sei o sette giorni: è un periodo di tempo davvero limitato. Quindi, una parte di ciò che vogliamo fare nell’ipotetica stagione 2 è esplorare le ripercussioni di tutto ciò che è successo.

Chi invece ritornerà, o almeno così sembra, sarà il Dr. Brenner. Il personaggio, interpretato da un bravissimo Matthew Modine, era stato attaccato dal Demogorgone al termine della prima stagione. Il suo ritorno quindi non era così scontato.

Direi che, se avessimo avuto intenzione di uccidere Brenner… come spettatore che guarda lo show, se quella fosse stata la sua morte, sarebbe stata molto insoddisfacente per me – quando il mostro gli salta addosso e noi tagliamo sul più bello. Meriterebbe molto più di quello, come finale. Quindi sì, c’è la possibilità di rivederlo ancora.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento qua sotto!

Potrebbe piacerti anche
Commenti
Caricamento...