Intervista esclusiva a Jimmy Palmiotti ed Amanda Conner

Durante la fantastica Sagra dei Fumetti organizzata egregiamente da Think Comics!, abbiamo avuto l’onore di incontrare Jimmy Palmiotti ed Amanda Conner, due tra i massimi esponenti mondiali del mondo nerd, i quali, con l’estrema gentilezza che li contraddistingue, ci hanno concesso un’intervista.

Per motivi logistici, le risposte sono state date tutte da Jimmy Palmiotti.

L’intervista esclusiva a Jimmy Palmiotti ed Amanda Conner

Prima di tutto? Come state? Vi piace l’Italia?
Amiamo l’Italia. Ci siamo già stati due o tre volte e, ovviamente torniamo solo nei posti che ci sono piaciuti di più. Tutto ciò è fantastico [riferendosi alla Sagra dei Fumetti], è la prima volta che partecipiamo ad un evento all’aperto, semplicemente fantastico. Persone e cibo grandiosi, città bellissime. Veramente tutto molto bello.

È quindi il vostro primo evento all’aperto come questo?
Sì, è la prima volta perché la maggior parte delle nostre convention vengono organizzate al coperto. Siamo stati in posti con delle tende all’aperto ma è effettivamente la prima volta ad una evento totalmente all’aperto e ci piace, nonostante la pioggia!

Cosa puoi dirci del vostro ultimo progetto?
Le ultime cose che abbiamo fatto sono  Harley Quinn e Superzero che abbiamo creato per una compagnia chiamata After Shock Comics. Sono effettivamete le ultime due cose, nonché le più importanti, che abbiamo fatto recentemente.

Avete qualche progetto in vista per il futuro?
Sì, stiamo lavorando su un personaggio per DC Comics che si chiama Kamandi, oltre ad avere altri progetti riguardanti Harley Quinn. Però principalmente Harley Quinn, in quanto uscirà per due volte al mese, dovendo quindi raddoppiare il nostro lavoro.

Tornerete in Italia in un futuro?
Assolutamente sì, se riceveremo un invito ci torneremo molto volentieri! Voi verrete negli Stati Uniti? Perché se noi torneremo allora anche voi dovrete venire a trovarci!

Ovviamente non possiamo rifiutare un invito di questo genere! Verremo sicuramente!

A margine dell’intervista ho voluto chiedere direttamente a Jimmy se poteva togliermi una curiosità riguardante il suo cognome di chiare origini italiane.

Puoi togliermi una curiosità? Il tuo cognome è italiano?
Sì, i miei nonni erano italiani ma sfortunatamente vennero a mancare prima che io potessi conoscerli.

Quindi non parli italiano?
Oh no, sono terribile! Ogni giorno imparo una o due parole, la maggior parte delle quali sono parolacce [il folklore italiano non si smentisce mai]!

Grazie mille per il vostro tempo, ci vedremo negli Stati Uniti?
Assolutamente sì, grazie a voi.

É stato un vero piacere ed un onore poter scambiare due chiacchiere con due dei personaggi più influenti nell’ambito dei fumetti e del mondo nerd in genere, sorprendendomi positivamente per la loro affabilità e gentilezza nel rispondere a tutte le nostre domande.

Speriamo di incontrarli nuovamente alla prossima Sagra dei Fumetti o direttamente negli Stati Uniti. D’altronde come si può rifiutare un invito di Jimmy Palmiotti ed Amanda Conner?

 

Potrebbe piacerti anche