Tomb Raider 2: cancellato il film con Alicia Vikander (e i diritti vanno all’asta)

tomb raider

Brutte notizie per tutti coloro che credevano ancora nell’arrivo di Tomb Raider 2, il secondo film di quella che avrebbe dovuto diventare una saga cinematografica con protagonista l’attrice Alicia Vikander: il film è stato ufficialmente cancellato.

A quanto pare, dopo i numerosi rinvii dovuti alla pandemia (ma anche alle numerose incertezze sul secondo capitolo del franchise), MGM ha perso i diritti sullo sfruttamento cinematografico del brand di Tomb Raider, con il produttore Graham King e la sua casa di produzione, la GK Films, che li hanno rimessi sul mercato ancora la scorsa settimana.

Tomb Raider

Tomb Raider 2 è stato cancellato e i diritti sul franchise finiscono all’asta

Attualmente, stando alle testate d’oltreoceano, sarebbe in atto un’asta al rialzo per i diritti sul franchise, combattuta ovviamente dalle più grandi major e i servizi di streaming come Netflix. Non sappiamo chi siano i protagonisti di quest’asta, ne se Amazon (attuale proprietaria di MGM) sia coinvolta nell’affare.

E se è vero che è probabile che chi si aggiudicherà i diritti di Tomb Raider decida di ripartire da zero con il franchise, c’è chi spera che Tomb Raider 2 con Alicia Vikander possa esser resuscitato su qualche piattaforma di video on demand. Improbabile (ma ancora possibile), considerato che l’attrice è stata liberata dai vincoli contrattuali per la saga.

Fonte

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2