Gio 30 Maggio, 2024

Le news della settimana

spot_img

Potrebbe interessarti

Play 2024: Modena è pronta per la nuova edizione del Festival del Gioco

“Giocare è una cosa seria” non è solo lo storico e inconfondibile slogan del Play di Modena che è si appresta a dare il via all’edizione 2024 del Festival del Gioco, ma è un vero mantra per noi appassionati di giochi da tavolo, di ruolo e di tutto ciò che orbita attorno all’universo ludico.

Dal 17 al 19 maggio 2024, infatti, a ModenaFiere torna la più importante manifestazione italiana dedicata ai giochi “analogici” -(da tavolo, di ruolo, di miniature, dal vivo, di carte, per gli appassionati come per famiglie),  il segmento che cresce maggiormente nel mercato dei giocattoli, con un incremento previsto del 13% da qui al 2026.

Ma come si spiega questo boom dei giochi da tavolo? “In tempi in cui tutto si fa online i board game offrono uno stimolo in più a incontrarsi di persona, ad aggregarsi; ma soprattutto stimolano la creatività e riducono stress e impulsività poiché, prima di ogni mossa, è richiesta un’attenta riflessione sulle proprie azioni”, ha rivelato Andrea Ligabue, ludologo, game designer e direttore artistico di Play, che sottolinea anche come il gioco da tavolo alleni la competizione buona e, in alcuni casi anche lo spirito di squadra. “Ne beneficia lo sviluppo cognitivo e migliorano le competenze sociali e relazionali visto che, ad essere letteralmente chiamate in gioco sono skills come memoria, problem-solving, senso critico, ma anche la capacità di dialogo, di ascolto e di comprensione. I giochi da tavolo, nello specifico, insegnano a rispettare i tempi degli altri, a comprendere e seguire le regole, a collaborare e anche, se si perde, a fallire”.

Play – Festival del Gioco coniuga il gioco con la riflessione culturale e ospita enti prestigiosi che hanno scelto il medium ludico per divulgare conoscenza, nel 50esimo anniversario della nascita dei giochi di ruolo con l’avvento del re di tutti i GdR, quel Dungeons and Dragons che ha plasmato e influenzato un’intera generazione. Dall’Istituto Nazionale di Astrofisica a quello di Fisica Nucleare, dall’Istituto di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale fino al CICAP e alla Scuola IMT Alti Studi Lucca, oltre a cinque atenei italiani in cui il gioco è oggetto di studio (Università di Modena e Reggio Emilia, Bologna, Firenze, Genova, Torino).

Play Modena 2024: un’immensa ludoteca di 28000 metri quadrati

Il festival è una grande ludoteca che si sviluppa su 28mila metri quadrati con oltre 200 espositori e altrettante novità editoriali, 2.500 tavoli di giochi da provare gratuitamente e più di 300 eventi in programma con grandi ospiti come David “Zeb” Cook, uno dei più grandi creatori di giochi di ruolo, leggendario autore della prima “Blue box” di Dungeon & Dragons.
“Ruolo, narrazione ed esperienza” sono le parole chiave di questa 15esima edizione che cade nel 50° anniversario della nascita del Gioco Di Ruolo. Il 1974, anno in cui sono state pubblicate per la prima volta le regole di Dungeons & Dragons, segna infatti questo anniversario.

In questa occasione il Festival propone una riflessione sul gioco inteso sia come Ruolo che si vive giocando sia come ruolo che il gioco ha nella nostra società, Narrazione del gioco e col gioco ed Esperienza intesa come esperienza vissuta giocando e come insegnamento. L’evento sarà un’occasione unica per festeggiare tutti i giochi di ruolo, cui sarà dedicato l’intero padiglione B, con iniziative indimenticabili.

Play – Festival del Gioco è una manifestazione organizzata da ModenaFiere in collaborazione con Ludo Labo, con il supporto di Club Tre Emme e La Tana dei Goblin. Il festival gode del patrocinio del Comune di Modena, Regione Emilia-Romagna, Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Genova, Azienda USL di Modena. Il festivale è sponsorizzato da BPER Banca e Conad, mentre i media partner sono Gioconomicon, ioGioco.it.

Come e dove acquistare i biglietti per il Modena Play

Festival del Gioco si svolge all’interno del quartiere fieristico ModenaFiere in viale Virgilio 70, dal 17 al 19 maggio 2024.

Orari di apertura

  • venerdì 17 e sabato 19 maggio: dalle 9 alle 20
  • domenica 19 maggio: dalle 9 alle 19.

Biglietti

  • L’ingresso è gratuito per i bambini fino al compimento dei 10 anni e ridotto per gli under 18.
  • Tutte le info sull’acquisto dei biglietti di ingresso, pacchetti e riduzioni a questo indirizzo.

Ultimi articoli