La Russia abbandonerà la Iss a causa delle sanzioni dell’Occidente

ISS 1

La Russia via dall’Iss entro un anno, è questo quanto riporta Bloomberg in un articolo secondo cui la Russia abbandonerà presto la Stazione Spaziale Internazionale a causa delle sanzioni che l’Occidente sta imponendo mentre è in corso il conflitto in Ucraina.

La notizia sembra esser stata già confermata anche da Dmitry Rogozin, il direttore generale di Roscosmos (l’Agenzia spaziale russa), che, come riportato dalle agenzie russe Tass e RIA Novosti, sulla televisione di stato ha dichiarato:

La decisione è già stata presa, non siamo obbligati a parlarne pubblicamente. Posso solo dire questo: in conformità con i nostri obblighi, informeremo i nostri partner della fine del nostro lavoro sulla ISS con un anno di preavviso”.

“Non dovremmo affrettarci a dichiarare la nostra posizione e continueremo il nostro lavoro entro il termine stabilito dal governo, che è fino al 2024. Una decisione sul futuro della Iss dipenderà in larga misura dall’evoluzione della situazione sia in Russia che intorno ad essa.”

Un countdown che alla sua scadenza metterà fine ad una delle più importanti collaborazioni internazionali in ambito spaziale.

Questo non dovrebbe tuttavia fermare le operazioni sulla Stazione Spaziale Internazionale, i cui lavori proseguiranno senza intoppi fino al 2030. Questo grazie anche alle operazioni di SpaceX, che attraverso la capsula Dragon sta traghettando gli astronauti (tra cui la nostra Samantha Cristoforetti) sulla stazione.

Fonte

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2