Avatar: James Cameron non dirigerà i nuovi sequel?

Mentre stiamo ancora tutti sognando di tornare su Pandora, dopo aver visto il teaser trailer di Avatar: la via dell’acqua, è arrivata. un po’ a sorpresa, la notizia che James Cameron potrebbe non trovarsi dietro la macchina da presa dei sequel di Avatar 4 e 5, (ammesso e concesso che questi film vengano poi effettivamente realizzati).

James Cameron potrebbe non dirigere il quarto e quinto sequel di Avatar

Intervistato da Empire, il regista canadese ha ammesso quanto sia dispendioso, in termini di tempo, realizzare questo tipo di film. Basti pensare infatti che il primo lungometraggio di Avatar uscì nel lontano 2009, e ci sono voluti più di dieci anni per riuscire a concretizzare il secondo capitolo.

Cameron potrebbe passare il timone della regia ad un collega fidato, rimanendo comunque coinvolto nella realizzazione dei sequel di Avatar.

Il regista premio Oscar (ben 3 statuette per lui con Titanic) non è nuovo a questo tipo di soluzione. Basti pensare a quanto accaduto con Alita: angelo da battaglia, che Cameron affidò alle mani di Robert Rodriguez proprio a causa del suo impegno con la realizzazione dei sequel di Avatar.

Nell’intervista, Cameron ha affermato: “I film di Avatar consumano tutto. Ho anche altre cose che sto sviluppando, che sono eccitanti. Penso che quando avrò finito, non so se con il quarto o il quinto, vorrò passare il testimone ad un regista di cui mi fido, che possa prendere il controllo, così posso dedicarmi ad altre cose che mi interessano. O forse no. Non lo so.”

Avatar 2

Proseguendo nella lettura dell’intervista, si scopre come il regista sia molto legato ad Avatar e hai suoi sequel; film che tratteranno temi quali la famiglia, la natura, la sostenibilità e i cambiamenti climatici, argomenti tutti molto cari a Cameron.

Sempre su Empire si evince anche che il quarto capitolo è in fase di lavorazione e viene definito da Cameron come “un figlio che ha una madre di facili costumi” (si, lo sappiamo che non sono proprio queste le parole che ha utilizzato, ma cerchiamo di edulcorarvi la pillola).

La realizzazione degli eventuali sequel di Avatar dipenderà ovviamente anche dai risultati del box office. In un’intervista concessa ad Entertainment Weekly nel Dicembre 2021, Cameron ha dichiarato: “I film grandi e costosi devono fare un sacco di soldi. Siamo in un nuovo mondo post Covid e post streaming, forse quei numeri (al box office) non verranno mai più visti. Chissà? È tutta una grande scommessa”.

Avatar: la via dell’acqua uscirà in Italia il 14 Dicembre di quest’anno. A noi spettatoti non resta quindi che andare al cinema a vedere questo e i suoi eventuali sequel, anche per non essere chiamati con l’epiteto che non possiamo riportarvi di James Cameron.

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2